MEF - Nuovo Museo Ettore Fico

Architetture Rivelate 2015 - Progetto vincitore Turin / Italy / 2014

18
18 Love 4,405 Visits Published

ll MEF si colloca all’interno dell’ex complesso industriale INCET, occupa complessivamente 2000 mq, di cui 1100 espositivi ed è composto da una serie di spazi e volumi interconnessi tra di loro in modo organico, sviluppati attorno un percorso su più livelli.


Originariamente si presentava come un grande volume vuoto (100 mt x 17 altezza) con peculiarità architettoniche intrinseche come la copertura a volta e grandi campiture vetrate.


L'edificio si apre alla città su Via Cigna con una facciata in metallo. Un monolite nero di grandi dimensioni, metafora della "lavagna" da riempire e richiamo concettuale alle scenografie teatrali. Lo strumento ideale per una reinvenzione comunicativa ed estetica in continuo mutamento, attraverso il possibile susseguirsi di installazioni artistiche a completamento dello spazio.


L'atrio di ingresso è uno spazio dinamico che consente di recepire nell'immediato la fluidità dei percorsi verso le diverse funzioni. Esso è studiato per consentire al visitatore l'accesso diretto al percorso espositivo, al bookshop e al bistrot. L'aspetto compositivo di questo spazio è caratterizzato da cemento armato facciavista contrapposto a solidi puri di colore bianco. "Beton brut" come richiamo alla forza espressiva delle strutture e memoria dell'architettura industriale del passato.


La luce, in armonia con il crescendo di altezze, è uno dei temi principali del progetto. All’ingresso un ambiente soffuso, quasi introspettivo, per proseguire nel percorso con un aumento progressivo dell’illuminamento e culminando al piano primo con un’inondazione di luce naturale.
Lo scalone, collocato al fondo del piano terreno, è inserito in uno spazio metafisico a pianta quadrata a tutt’altezza. Il disegno e la ricerca del dettaglio creano un effetto teatrale. Il parapetto, con spigoli diamantati, si nasconde all’interno di un bianco diffuso.


Il bar - bistrot, collocato alla sinistra dell'ingresso all'interno di un corpo di fabbrica secondario, possiede un doppio accesso: diretto dalla strada e dalla hall del museo. Una realtà autonoma in contatto con il museo attraverso un grande varco di collegamento ed un taglio vetrato che condivide le visuali dei due spazi.


Il concept store (book-shop), posizionato alla destra dell'ingresso, si sviluppa su due livelli con altezze variabili. L'accesso può avvenire dalla hall di ingresso al piano terra e dal fondo del percorso espositivo al piano primo. Arredi bassi, trasparenze e balconate garantisco continuità visiva da tutte le prospettive.


Il percorso espositivo, concepito in maniera circolare all'interno dell'intero edificio principale, si sviluppa su tre livelli attraverso un crescendo di luce e prospettive. Ha inizio dall'ingresso, spazio con altezza ridotta (2,70m) illuminato con luce artificiale indiretta. Prosegue al piano terreno con un largo corridoio di 5 metri di altezza sul quale affacciano sale espositive, uno spazio didattica, sala polifunzionale (meeting room) e locali di supporto.


Il piano primo offre uno spazio espositivo flessibile, valorizzato da vetrate su tutto il perimetro e caratterizzato da grandi altezze. La luce naturale crea un'atmosfera surreale, amplifica le proporzioni del volume e ritaglia visuali metafisiche.
Il percorso espositivo termina con un'ampia zona relax in diretto contatto con una terrazza sulla città. Un'ampia vetrata strutturale garantisce continuità fattiva e visiva tra interno ed esterno.
L'itinerario verso l'uscita, a completamento del percorso circolare, discende verso il piano mezzanino ed il piano terreno occupati dal book shop.

18 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    ll MEF si colloca all’interno dell’ex complesso industriale INCET, occupa complessivamente 2000 mq, di cui 1100 espositivi ed è composto da una serie di spazi e volumi interconnessi tra di loro in modo organico, sviluppati attorno un percorso su più livelli. Originariamente si presentava come un grande volume vuoto (100 mt x 17 altezza) con peculiarità architettoniche intrinseche come la copertura a volta e grandi campiture vetrate. L'edificio si apre alla...

    Project details
    • Year 2014
    • Work finished in 2014
    • Client Museo Ettore Fico - Acacia sas
    • Contractor SE.GE.L. srl - Torino - Lino Lannutti
    • Status Completed works
    • Type Museums / Recovery of industrial buildings
    Archilovers On Instagram
    Lovers 18 users