San Gerardo, abitare in classe A

Olgiate Comasco / Italy / 2012

1
1 Love 961 Visits Published

La nuova tendenza dell’abitare proposte per vivere meglio


Una casa ecologica per una vita migliore. Classe A è il livello di efficienza energetica che viene riconosciuto agli edifici costruiti in modo da garantire un bassissimo consumo energetico. La classificazione energetica degli edifici è una suddivisione correlata alla quantità di combustibile consumata in un anno per ogni metro quadrato di superficie riscaldata. Tramite lettere dell’alfabeto che vanno dalla A alla G consente di classificare le abitazioni dalle meno energivore e quindi più economicamente virtuose (la classe A), alle più dispendiose (la classe G). La denominazione classe A viene data alle abitazioni che vengono costruite in modo ecologico e che utilizzano energie rinnovabili per il proprio fabbisogno di calore. Scopo di questa denominazione è quello di promuovere lo sviluppo di costruzioni realizzate nel pieno rispetto dell’ambiente. L’ecosostenibilità migliora l’ambiente in cui si vive, l’aria, l’acqua e le case in cui viviamo. Una costruzione ecosostenibile garantisce un significativo risparmio economico nel medio lungo periodo, permette di vivere meglio, in modo più naturale, rispettando l’ambiente.


San Gerardo a Olgiate Comasco è la risposta di Nessi & Majocchi alla necessità di attuare anche nel settore edilizio rigorose politiche di risparmio energetico abbinate al rispetto dell’ambiente. L’obiettivo infatti è quello di realizzare edifici ecosostenibili e ad alta efficienza energetica, alla ricerca di un equilibrio tra estetica e sostenibilità. Il complesso San Gerardo, progetto architettonico di Fabio Bianchi, nasce dall’impiego di nuove tecnologie costruttive, dall’uso di materiali ecologici quali strutture in legno, fibre minerali, intonaci speciali e dalla scelta di soluzioni energetiche all’avanguardia. Case singole con giardino, appartamenti con giardini, logge o terrazzi, strutture portanti in legno, alta efficienza energetica dell’involucro edilizio e degli impianti con impiego di energie rinnovabili. Le case sono predisposte per essere automatizzate e permettere di attivare e comandare a distanza gli elettrodomestici, alzare e abbassare le serrande avvolgibili, spegnere alcune luci e accenderne altre, attivare l’impianto antintrusione, il tutto secondo moduli opzionali. Le case sono predisposte anche per avere un alto grado di dotazione tecnologica, che si concretizza, oltre che con la domotica, con il telefono IP, la banda larga e la TV satellitare, dispositivi che accrescono il grado di comfort.


Ambiente/abitare nel verde


Un elegante complesso residenziale, il progetto previsto a Olgiate Comasco, tra via Indipendenza e via F.lli rosselli, è composto da due edifici ad appartamenti di varie metrature e tre case singole, le quali godono di spazi verdi privati. La posizione del lotto è centrale rispetto al centro di Olgiate Comasco; a piedi sono raggiungibili i principali punti di riferimento del paese: le scuole primarie e secondarie sono a circa 400 metri dal complesso, come anche la sede comunale, la biblioteca e la chiesa. La fermata dell’autobus di linea più vicina è in piazza San Gerardo, a soli 50 metri. Ad Olgiate sono presenti due grandi centri commerciali nella zona industriale raggiungibili in auto in soli 5 minuti.


Vivere a Olgiate Comasco. Abitare in una posizione strategica rispetto alle principali città lombarde e alle più importanti vie di comunicazione in un rapporto diretto con l’area metropolitana. Contemporaneamente la possibilità di vivere una dimensione più raccolta, a misura d’uomo e in contatto con la natura. Intorno ad Olgiate Comasco infatti si sviluppano ancora ampi tratti di brughiera e boschi, e il territorio comincia una lenta ascesa verso le zone più montuose della Svizzera. In termini di distanze, Olgiate Comasco si trova a 15 km da Como e da Varese e a soli 6 km dalla dogana svizzera e dalla autostrada A9.


Relax e comfort , una vita  a contatto con la natura


Tre case singole e due edifici per appartamenti. Le palazzine si sviluppano su tre piani fuori terra, mentre le tre case singole su due piani e godono di ampi giardini privati. I due edifici più alti sono composti da 18 appartamenti di diverse metrature, molto ampi ed accoglienti, tutti dotati di spazi all’aperto come giardini logge o terrazzi. Gli edifici si collocano su un terreno in leggero declivio esposto a sud, e i giardini circostanti si sviluppano di conseguenza su terrazzamenti, che rendono più fruibili gli spazi aperti. L’orientamento degli edifici permette un perfetto soleggiamento degli spazi interni e garantisce di godere appieno della vista panoramica sull’intorno. La copertura presenta falde dei tetti orientate a sud- ovest, queste falde accolgono i pannelli fotovoltaici che in questo modo ricevono la quantità massima di luce. Attraverso questo impianto, è possibile sfruttare l’energia rinnovabile e pulita del sole per produrre energia elettrica. La scelta progettuale di rivestire le facciate degli edifici con materiali quali le doghe di legno, gli intonaci colorati in pasta dalle tonalità naturali, il legno per le strutture delle coperture, abbinate alle linee raffinate del disegno contribuiscono a fare del complesso San Gerardo un centro residenziale elegante e signorile.


Modernità e tradizione


I vantaggi di una casa con struttura in legno


 Salute e qualità della vita. L’uomo trascorre tre quarti della sua vita in spazi chiusi, e di questi circa la metà nella sua abitazione. I materiali utilizzati influenzano notevolmente la nostra salute. recenti ricerche dimostrano che materiali come legno o sughero risultano confortevoli già a temperatura ambiente, mentre quelli come il cemento o la pietra diventano termicamente confortevoli soltanto con temperature superficiali attorno ai 30°C. Il legno è antibatterico e particolarmente adatto per persone che soffrono di allergie grazie al suo effetto climatico ambientale, riduce le polveri, protegge dall’elettrosmog e dai campi magnetici. Il legno, come materiale da costruzione naturale e vivo, produce un effetto particolarmente benefico sul nostro benessere.


La lunga vita della materia legno. E’ ancora diffusa la supposizione che la casa di legno non abbia la stessa durabilità di una in muratura. Come si osserva però nei paesi nordeuropei ed in quelli nordamericani, il legno è un materiale amato e largamente utilizzato da molte generazioni ed il numero di edifici in legno pubblici o privati è enorme. Studi tedeschi dimostrano che non esiste differenza di durata tra una casa in legno e una casa costruita in modo tradizionale. Le costruzioni in legno possono durare secoli, come dimostrano edifici storici presenti ad ogni latitudine.


Ecosostenibilità.  Il legno è l’unico materiale che necessita solo di acqua, aria e sole per crescere e che mantiene il suo bilancio di Co2 equilibrato, ovvero il legno assorbe la Co2 dannosa dall’aria e la restituisce solo dopo la combustione o il macero. rispetto alle costruzioni in laterizio, il consumo di energia totale del legno è il 75% in meno. Il legno non è mai un rifiuto, ma è, e rimane, un prodotto di pregio. Mentre i calcinacci minerali devono essere smaltiti in modo separato e costoso, il legno può essere trasformato nuovamente in materiali derivati dal legno o semplicemente usato come combustibile naturale. Anche rispetto alla sostenibilità il legno non ha eguali : attualmente la ricrescita annuale è nettamente più alta del fabbisogno!


Maggior spazio abitabile.  A parità di volume esterno disponibile, le case in legno offrono una superficie abitabile superiore. Infatti grazie alle elevate prestazioni offerte dalla struttura in legno, lo spessore delle pareti è inferiore rispetto a quello di una costruzione tradizionale, determinando così un sensibile aumento della superficie utile dell’abitazione.


IL LEGNO, mATERIALE DA COSTRUzIONE DA RISCOpRIRE


Protezione al fuoco e sismica. Il legno brucia senza deformarsi come il metallo, né fondersi come a plastica. In caso di incendio le vie di fuga rimangono sicure e non costituiscono altri pericoli, al contrario di una struttura di metallo che cede imprevedibilmente. La bassa conducibilità termica del legno comporta che, in caso d’incendio, l’acqua crei uno strato di carbone, il quale protegge il legno sottostante dal fuoco. Questo è anche quanto riconosciuto da famose compagnie assicurative che offrono gli stessi premi assicurativi per le case di legno e di muratura. Le strutture in legno sono da sempre considerate ideali per costruire in zone sismiche perché l’elasticità e la capacità di assorbimento dei movimenti è elevata e maggiore rispetto ad una struttura realizzata in cemento armato o in acciaio. Il legno ha un ottimo rapporto tra la resistenza statica ed il suo peso, ciò consente alle abitazioni con struttura portante in legno di sopportare scosse sismiche molto forti senza subire gravi deformazioni e danni.


Benessere termoigrometrico. Nella vita quotidiana vi sono tante attività, come cucinare o fare la doccia, che producono vapore acqueo. Quando il vapore permea attraverso materiali edili porosi dalla parte calda a quella fredda, si parla di diffusione. Il legno agisce da regolatore di umidità, ovvero assorbe l’umidità sovreccedente e la restituisce all’occorrenza. In confronto alle costruzioni di muratura con il loro elevato contenuto d’acqua, le costruzioni in legno traspiranti diminuiscono il rischio di formazione di muffa con il conseguente deterioramento delle condizioni igienico ambientali e delle parti costruttive. Inoltre una costruzione traspirante è capace di espellere l’aria viziata e mali odori all’esterno.


 Isolamento acustico. Le pareti realizzate per gli edifici in legno hanno un alto livello di isolamento al rumore; sono una vera barriera alle onde sonore. Le pareti non devono essere per forza pesanti e massicce: le moderne strutture di legno combinano costruzioni multistrato con materiali isolanti. Il disaccoppiamento acustico e un accurato studio dei dettagli di connessione consentono persino di rispettare i requisiti acustici più severi. Una parete di legno con intercapedini da 10-12 cm. di spessore ha una capacità fonoassorbente che arriva fino a 58 dB.


 Isolamento termico. Il legno si distingue per le sue caratteristiche di bassa conducibilità termica ed elevata inerzia termica. Questo si traduce in minor consumi per il riscaldamento in inverno e per il raffrescamento in estate. Infatti il comfort abitativo è garantito dalla temperatura superficiale delle pareti in legno, che si mantiene uguale alla temperatura dell’aria all’interno della casa evitando, per esempio in inverno, di irradiare freddo come succede alle pareti in muratura. In estate invece, grazie all’inerzia termica del legno, le pareti esposte al sole, quindi al surriscaldamento, procurano una variazione di temperatura all’interno dell’abitazione dopo parecchie ore, quando comunque anche all’esterno la temperatura è diminuita. Grazie alle proprietà igroscopiche del legno si instaura un equilibrio ideale tra temperatura ed umidità dell’aria. Inoltre l’accurata attenzione ad ogni particolare insieme alle proprietà isolanti del legno consentono una costruzione senza ponti termici e assenza totale di infiltrazioni d’aria.


Un materiale antico, tecnologia contemporanea


Giardino in copertura e tetto ventilato. Le tre case singole e gli edifici per appartamenti hanno porzioni di tetto con verde pensile estensivo, e porzioni con la tecnologia del tetto ventilato in legno. Una copertura con verde pensile oltre ad avere una funzione estetica, offre vantaggi di carattere ambientale ed economico. Con il Tetto Verde il clima degli ambienti interni delle abitazioni viene notevolmente migliorato: in estate è piacevolmente fresco, in inverno si risparmia sui costi di riscaldamento. L’Isolamento termo-acustico è garantito dall’utilizzo di due pannelli in fibra di legno sui quali viene stesa una guaina impermeabilizzante con protezione antiradice che garantisce l’assoluta protezione alle infiltrazioni. Successivamente vengono posate delle vaschette di raccolta che accumulano acqua durante le precipitazioni meteoriche per cederla successivamente durante i periodi di necessità. Viene infine posato uno strato di terreno vegetale con prato erboso che conferisce all’edificio una sensazione di benessere visivo, acustico e termo-igrometrico. Un pozzetto di raccolta permette il corretto drenaggio dell’acqua in eccesso. Il tetto ventilato in legno invece è una soluzione più diffusa ma molto efficace per un edificio perché, oltre all’ovvia funzione di copertura, contribuisce a mantenere, negli ambienti che protegge, condizioni ottimali di benessere sia in inverno che in estate. La struttura del tetto ventilato che, a tutt’oggi, è tra i più avanzati sistema di costruzione di tetti isolati termicamente è composta da una camera d’aria che permette la costante ventilazione del tetto, riduce sensibilmente il calore creato dall’irraggiamento solare e favorisce lo smaltimento del vapore acqueo prodotto dagli ambienti interni. La protezione dall’acqua viene garantita da una guaina impermeabilizzante; l’isolamento termico è garantito dall’utilizzo di pannelli in fibra di legno; questi sono protetti da una guaina traspirante che impedisce la formazione di vapore acqueo, principale causa del deterioramento dei pannelli termoisolanti.


Il legno è la materia prima più comune e più vicina a noi. E’ un materiale edile altamente resistente, ma dal peso piuttosto ridotto. E’ composto da diverse cellule e da spazi vuoti che consentono di trattenere il calore. Le pareti cellulari sono in grado di assorbire e di cedere umidità a favore di un clima abitativo sano all’interno delle nostre case. Il legno è un materiale compatto, creato dall’energia del sole. I prodotti in legno trattengono il carbonio presente nell’aria per diversi centinaia di anni contribuendo essenzialmente ad attenuare le conseguenze dell’effetto serra. La struttura in legno possiede un altissimo grado di isolamento (trasmitanza  inferiore a 0,20 W/mqK), le pareti esterne hanno coibentazione in fibra di canapa mentre le controparti interne in lana di roccia. Tutti gli edifici del complesso giacciono su una struttura interrata in cemento armato destinata ai box auto. Tale basamento è isolato termicamente dal resto dell’edificio che si distacca con strutture in legno: tale sistema costruttivo viene considerato scientificamente in grado di dare sicure prestazioni energetiche in quanto vengono eliminati ponti termici e la separazione esclude l’impiego di isolanti sintetici, fibre nocive, impregnanti chimici.


 


Progettista: Arch. Fabio Bianchi


Realizzazione: 2011-2012


Località: Olgiate Comasco (CO)


 

1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La nuova tendenza dell’abitare proposte per vivere meglio Una casa ecologica per una vita migliore. Classe A è il livello di efficienza energetica che viene riconosciuto agli edifici costruiti in modo da garantire un bassissimo consumo energetico. La classificazione energetica degli edifici è una suddivisione correlata alla quantità di combustibile consumata in un anno per ogni metro quadrato di superficie riscaldata. Tramite lettere dell’alfabeto che vanno...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2012
    • Status Completed works
    • Type Multi-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users