Polo scolastico

Pont Canavese / Italy / 2015

1
1 Love 975 Visits Published

L’ideazione e l’elaborazione progettuale ha dovuto conciliare la necessità di
rispettare quanto richiesto dall’Amministrazione Comunale come, meglio specificato nel
bando di concorso, utilizzando gli spazi disponibili e limitrofi al polo scolastico esistente
ubicato nel concentrico della Città di Pont Canavese .
L’approccio progettuale è stato avviato partendo dall’osservazione del luogo ove
deve essere inserita la nuova scuola , considerando l’edificato presente a contorno
dell’area e soprattutto valutando i punti di vista paesaggistici individuabili e valorizzabili
inserendo la costruzione stessa.
L’inserimento dell’intervento nel contesto ambientale che lo ospiterà, sarà mitigato e
valorizzato con la progettazione di spazi verdi, ove saranno presenti piantumazioni di
essenze arboree ed arbustive autoctone, e sistemazione degli spazi esterni con aree a
gioco e camminamenti.


La progettazione della struttura ha considerato l’utilizzo di tecnologie che
permettano un ottimo comfort sia di carattere energetico che di carattere acustico e di
vivibilità degli ambienti interni; si sono presi in considerazione, per la progettazione degli
spazi interni, gli standard minimi dettati dal DM del 18/12/75 e s.m.i. “Norme Tecniche
relative all’edilizia scolastica”, ed il Decreto del Ministero dell’Interno 26/08/1992 “Norme di
prevenzione incendi per l’edilizia scolastica”, inserendo finiture e caratteristiche
architettoniche ritenute idonee e caratterizzanti l’edificio rispetto alla sua destinazione
d’uso.
L’edificio è stato così progettato secondo i canoni dell’architettura bioclimatica, che
tiene conto dell’orientamento alla radiazione solare che determina sia l’organizzazione
planimetrica nell’ambito del lotto che la distribuzione funzionale degli ambienti interni.


La captazione della radiazione solare diviene pertanto il principale strumento
linguistico per scandire e distribuire parti opache e parti vetrate nell’edificio e gestire
l’integrazione tra l’organismo edilizio e le diverse tecnologie solari attive che si possono
adottare.
Accorgimenti riguardanti l’utilizzo di fonti rinnovabili quali impianto fotovoltaico,
pannelli per ACS ( Acqua Calda Sanitaria) ed impiantistiche tecnologiche ( domotica,
illuminazioni a led etc.) rafforzano ancor di più e valorizzano la qualità architettonica del
progetto ideato.


La struttura sarà inoltre dotata di tutti gli elementi impiantistici progettati secondo il
criterio di progettazione integrata edificio-impianto, sia per la parte elettrica che meccanica
necessarie al comfort previsto dalle norme.
Quanto sopra premesso ed esposto ha fatto si che venisse ideata e studiata una
soluzione progettuale che articola la scuola su due piani, con le aule ed i vari locali
disposti lungo le pareti perimetrali permettendo così l’utilizzo dell’atrio centrale come
spazio polivalente.
Planimetricamente risultano posizionati al piano terra, oltre alle aule didattiche,
spazi per attività complementari quali l’atrio come sopra richiamato per eventualmente
anche esposizioni temporanee, la direzione ed uffici, servizi igienici, deposito, locali a
servizio per gli insegnanti e spazi per impianti; al piano primo ulteriori aule didattiche e
servizi igienici .


Pareti e struttura primaria sono state ipotizzate costituite da elementi in parte
prefabbricati ed in parte gettati in opera opportunamente collegati ed in grado di assicurare
una adeguata duttilità nel caso si manifesti un evento sismico, divisori con tramezzature in
laterizio opportunamente coibentate e rifinite.
Ascensori interni vetrati e vano scale saranno realizzati con setti in c.a aventi
funzione di irrigidimento orizzontale anche ai fini antisismici, ringhiere poste a parapetto in
elementi metallici, , pavimentazioni e controsoffittature dei locali opportunamente studiate
e copertura con struttura in legno lamellare rifinita con lamiera colorata caratterizzano
principalmente le scelte dei materiali utilizzabili per la realizzazione della costruzione.
Non in ultimo , l’inserimento nella copertura di adeguata “Linea Vita” come sistema
anticaduta ed impianto fotovoltaico con vetrata trasparente, permetterà, durante le ore
diurne, di ottenere il corretto illuminamento delle zone poste centralmente rispetto alla
distribuzione planimetrica degli ambienti adottata.


I prospetti esterni sono caratterizzati dalla presenza di parti metalliche quali
pensiline e balconate, infissi in alluminio con vetri oscurati internamente e coloriture di
finitura con tinte ritenute complementari.
Gli ambienti interni, quali aule uffici e locali vari, verranno anch’essi
opportunamente rifiniti con tinteggiature idonee alle attività svolte nelle stesse.


criteri di risparmio energetico e sostenibilità, a tal fine si terrà conto in particolar modo dei
seguenti elementi:
Utilizzo di materiali che consentano la sostenibilità del progetto e
l’inserimento nell’area di intervento
realizzazione di struttura altamente isolante e biocompatibile;
integrazione dei consumi di energia elettrica tramite fonti rinnovabili
realizzazione di impianti elettrici ad alta efficienza
realizzazione di impianti di climatizzazione ad alta efficienza
Componenti vetrate ad elevate prestazioni termiche; partizioni orizzontali e verticali
ad elevata inerzia termica oltre all’impianto a pannelli radianti a pavimento, eventualmente
integrato con sistemi di captazione solare, oltre a quanto precedentemente richiamato e
descritto, ridurranno le spese di post gestione della struttura.


L’illuminazione interna dei vari ambienti con corpi illuminanti atti a garantire il
corretto livello di intensità luminosa, atrio centrale con pavimentazione che identifica un
percorso tra accesso alle varie aule e gli spazi espositivi, allestimento con mobilio,
apparecchiature informatiche, etc dei locali interni utili alla didattica ed ai vari ambienti
studiati, progettati ed inseriti, ne permetteranno il corretto utilizzo.
La presente relazione preliminare redatta, ha lo scopo di sinteticamente illustrare il
quadro della progettazione adottata per la soluzione proposta e che, in fasi di progetto
successive preliminare definitivo ed esecutivo, dovrà essere ulteriormente approfondita e
puntualmente integrata sia per quanto riguarda tutti gli aspetti impiantistici, per le opere
edilizie e per i collegamenti alle infrastrutture comunali esistenti.

1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L’ideazione e l’elaborazione progettuale ha dovuto conciliare la necessità dirispettare quanto richiesto dall’Amministrazione Comunale come, meglio specificato nelbando di concorso, utilizzando gli spazi disponibili e limitrofi al polo scolastico esistenteubicato nel concentrico della Città di Pont Canavese .L’approccio progettuale è stato avviato partendo dall’osservazione del luogo ovedeve essere inserita la nuova scuola , considerando...

    Project details
    • Year 2015
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client comune di Pont Canavese
    • Cost 1500000
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Urban Furniture / multi-purpose civic centres / Schools/Institutes / Research Centres/Labs / Leisure Centres
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users