CASA G

Una residenza agricola posta tra la terra ed il mare Rimini / Italy / 2013

3
3 Love 1,397 Visits Published

L'edificio è collocato in una zona agricola, posta nelle immediate vicinanze del mare, caratterizzata da un lungo viale fiancheggiato da tigli e platani secolari che costituisce un forte segno territoriale capace di porsi come la straordinaria ossatura portante di un sistema edilizio puntiforme in grado di connettere unitariamente la grande varietà tipologica dei fabbricati presenti.


Questa interpretazione del contesto è stata assunta come la base per sviluppare un progetto edilizio che tentasse di instaurare una nuova relazione dialettica tra il luogo e il consueto aspetto del fabbricato colonico rifiutando l'idea di adottare stilemi tipologici tradizionale. Le scelte formali dell'edificio, pertanto, sono state generate da una personale interpretazione dei concetti fondanti la casa colonica "storica" nel tentativo di gettare un ponte tra “tradizione” e "innovazione".


Come la “forma” della casa colonica era il risultato di raffinate ragioni economiche (materiali facilmente reperibili, le stalle al piano terra che agevolassero il riscaldamento dell’abitazione al piano superiore, l’orientamento del portico per consentire il massimo sfruttamento dell’irraggiamento solare, il dimensionamento dei vani, delle strutture murarie e delle bucature finalizzate all'ottimizzazione dell’energia, ecc.), allo stesso modo il progetto si è preoccupato di disegnare un edificio coerente rispetto al massimo sfruttamento delle risorse energetiche naturali unite alle necessità abitative ed agricole contemporanee. Ne è scaturito un organismo architettonico ad un solo piano fuori terra e composto da due volumi (uno a destinazione residenziale e l’altro a deposito per le attrezzature agricole) connessi da una grande copertura ad impluvium che disegna delle aree porticate differenziate per dimensione e funzione. Queste aree, oltre a rappresentare un ideale trait d’union tra passato e presente, fungono da accumulatori energetici in grado di connettere, unitariamente le diverse funzioni legate alla residenza con quelle destinate alle attività agricole.


La scelta di optare per un unico tetto ad impluvium a due falde ha consentito, inoltre, di dare ai volumi l'aspetto di un unico edificio, dalla forte connotazione residenziale, caratterizzato da un lungo portico aperto lungo il lato Sud che permettesse il migliore irraggiamento solare degli ambienti interni sia nei mesi estivi che in quelli invernali, oltre alle varie ore della giornata, così come di ospitare gli impianti del fotovoltaico e del solare termico.


Il portico, segnato dal grande volume in pietra del camino, il muro in pietra e di forte spessore del lato Nord con piccole bucature e le ampie superfici finestrate  rivolte ad Est, nascono dalla precisa volontà di sfruttare quanto più possibile il soleggiamento naturale e contemporaneamente di mettere il più possibile in relazione lo spazio costruito con il paesaggio circostante: uno spazio interno che, a volte fisicamente e a volte solo visivamente, si protende verso l'esterno.

3 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    L'edificio è collocato in una zona agricola, posta nelle immediate vicinanze del mare, caratterizzata da un lungo viale fiancheggiato da tigli e platani secolari che costituisce un forte segno territoriale capace di porsi come la straordinaria ossatura portante di un sistema edilizio puntiforme in grado di connettere unitariamente la grande varietà tipologica dei fabbricati presenti. Questa interpretazione del contesto è stata assunta come la base per sviluppare un...

    Project details
    • Year 2013
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2013
    • Main structure Mixed structure
    • Client Prrivato
    • Contractor Anelli Servizi s.r.l.
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence / Country houses/cottages / Warehouses
    Archilovers On Instagram
    Lovers 3 users