Lucciola

Progetto vincitore del 1° premio 'sezione studenti' del concorso PROGETTI DI LUCE 2006 Web / Italy / 2006

0
0 Love 1,152 Visits Published
Lucciola nasce da varie riflessioni sull'uso del fotovoltaico e sulla riduzione dei consumi energetici nelle unità abitative o nei centri di ritrovo collettivi, temi oggi più che mai di grande attualità. Si tratta di una lampada ad energia solare, indicata, grazie al suo aspetto minimale ed elegante, sia per un impiego in interni che in discobar o locali di tendenza all'aperto. Durante il giorno assorbe energia, immagazzinando corrente nelle batterie ricaricabili integrate; quindi di notte sfrutta, per illuminare, l'energia accumulata. Può comunque essere collegata via filo alla corrente tradizionale.Il progetto ruota attorno al concetto di deformabilità della struttura, consentita, in primo luogo, dall'impiego di un modulo fotovoltaico flessibile (capace di sopportare curvatura e torsione trasversale) e, in secondo luogo, dall'adozione di una struttura polimerica flessibile in grado di mantenere la forma decisa dall'utente, in base alle proprie necessità.In tal modo Lucciola può essere usata, se in posizione verticale, come lampada "da atmosfera"; se curvata invece, per fare un altro esempio, può venire impiegata come lampada da tavolo con base a terra. E' dotata di tre fasi di illuminazione, garantite da led - applicati su circuiti stampati flessibili -, e di illuminazione continua perimetrale (in fibra ottica), che, specialmente a led spenti, definisce il contorno della lampada.

«L'espressione "atmosfera di luce" mi fa pensare ad un'ambientazione decisamente appagante per i sensi, nella quale la luce riveste il ruolo di protagonista, creando una situazione visiva tuttavia non invadente, capace di generare, grazie a luci delicate e decorative, relax e compiacimento. Tale ragionamento trova riscontro, in Lucciola, nell'utilizzo della fibra ottica perimetrale, che, in ambienti oscuri, definisce il contorno della lampada in ogni sua configurazione: più lampade in uno stesso ambiente, piegate secondo forme diverse, producono le geometrie di luce più disparate, con un particolare risultato scenico. Una lampada, d'altro canto, deve garantire anche luce intensa, al fine di consentire lo svolgimento di attività quali lavori domestici o la lettura, per fare due rapidi esempi: ecco che Lucciola, grazie ai led, fonti di illuminazione efficienti ed a basso consumo, consente tutto ciò».
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Lucciola nasce da varie riflessioni sull'uso del fotovoltaico e sulla riduzione dei consumi energetici nelle unità abitative o nei centri di ritrovo collettivi, temi oggi più che mai di grande attualità. Si tratta di una lampada ad energia solare, indicata, grazie al suo aspetto minimale ed elegante, sia per un impiego in interni che in discobar o locali di tendenza all'aperto. Durante il giorno assorbe energia, immagazzinando corrente nelle batterie ricaricabili integrate; quindi di notte...

    Archilovers On Instagram