Residenza unifamiliare

Santa Giustina / Italy / 2016

6
6 Love 882 Visits Published

 


La particolare forma del lotto, con asse principale in direzione nord-sud, la sua zona di accesso e l'eterogeneità del contesto urbano limitrofo sono stati gli spunti di riflessione iniziali del progetto. La presenza di nuclei familiari e insediamenti produttivi evidenzia infatti necessità d'intervento che esigono risposte specifiche.L'edificio deve reagire attraverso la propria forma alla natura del sito, instaurando una nuova dialettica con i volumi esistenti.



Il progetto segue criteri e soluzioni architettoniche semplici e lineari, coniugando le consapevolezze della tradizione con il linguaggio della modernità. La ricerca della razionalità si concretizza sui prospetti attraverso una forometria ragionata sul contesto, sull’esposizione solare e sulle necessità di chi vive la casa.


Sulla pianta del piano terra (dimensioni 13,50 x 9,50 m) invece la semplicità delle linee compositive si evince dalla distribuzione, ordinata e organizzata secondo una netta divisione tra ambienti di soggiorno, luogo dello stare, e locali di servizio. I due spazi si contrappongono per posizione ma anche per caratteristiche: a nord l’edificio ospita una zona di servizi progettati in base alla funzionalità, verso sud è quasi la luce stessa che, filtrando attraverso le grandi vetrate, disegna soggiorno, zona pranzo e cucina, ambienti ampi e accoglienti. Tutti i locali del piano terra sono connessi da un atrio centrale a cui si accede direttamente dalla bussola d’ingresso, spazio con funzione di filtro finalizzato sia a smorzare gli sbalzi climatici sia a rispondere alle dinamiche funzionali della casa.



L'elemento cardine della zona giorno è la stube, punto attorno al quale gravitano i locali del piano terra. Qui sono racchiuse le sfumature di familiarità e comfort, prerogative base delle scelte progettuali. La stube occupa un minimo ingombro nell’atrio, da dove si esegue il carico di legna, si modella nel soggiorno dando forma a calde sedute con volumi geometrici nel rispetto del linguaggio compositivo del progetto ed infine diviene una panca per il tavolo della cucina.



La zona notte, al piano primo, si raggiunge dalla scala salendo lungo la quale si arriva in un luminoso living lontano dai rumori del piano terra, ricavato in un volume che si caratterizza per l'aggetto del prospetto sud e per il materiale di rivestimento che dà continuità di linguaggio a quello utilizzato nell'accesso pedonale. Da questo spazio si accede ad un disimpegno che serve le stanze della zona notte, due bagni e tre camere da letto, filtrandole ulteriormente dagli ambienti più rumorosi.
A nord trovano spazio le due camere singole caratterizzate dai tagli verticali in facciata, che aprono la vista verso le montagne circostanti, e con un bagno loro riservato. La camera matrimoniale, a sud-ovest, presenta una loggia privata ed è dotata di un bagno con accesso diretto dalla camera.



La linea pura che scandisce il ritmo delle forometrie trova la massima espressione nella copertura. Questo elemento, oggetto di precise riflessioni a partire dall'analisi dell'eterogeneità delle tipologie edilizie circostanti, è a falda unica a bassa pendenza, in modo che possa garantire coerenza con gli assunti progettuali e meglio inserirsi tra le coperture esistenti. Il tetto racchiude i caratteri della tradizione, lasciando le travi a vista, ma è stato pensato per coniugarsi con tecniche costruttive contemporanee che rispondono ai requisiti energetici richiesti senza tralasciare l'aspetto compositivo. Si utilizzano pannelli X-Lam in luogo del normale tavolato per poter alleggerire il profilo della copertura nella sua stratigrafia di bordo, con una finitura esterna in Zintek per garantire una lunga durata e coerenza di linguaggio con lattonerie e camini.
Strutturalmente l'edificio presenta solai e setti in calcestruzzo armato, muri di tamponamento in laterizio e viene interamente rivestito con isolante a cappotto.

6 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

      La particolare forma del lotto, con asse principale in direzione nord-sud, la sua zona di accesso e l'eterogeneità del contesto urbano limitrofo sono stati gli spunti di riflessione iniziali del progetto. La presenza di nuclei familiari e insediamenti produttivi evidenzia infatti necessità d'intervento che esigono risposte specifiche.L'edificio deve reagire attraverso la propria forma alla natura del sito, instaurando una nuova dialettica con i volumi esistenti. Il...

    Project details
    • Year 2016
    • Work started in 2014
    • Work finished in 2016
    • Main structure Reinforced concrete
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 6 users