RECUPERO DEL CASTELLO NORMANNO SVEVO e RELATIVE PERTINENZE

Sannicandro di Bari / Italy / 2008

0
0 Love 618 Visits Published
Lo studio delle piazze che si sviluppano attorno al Castello di Sannicandro parte da una volontà di mettere in evidenza gli elementi e le caratteristiche dello spazio circostante, della storia che ha plasmato i luoghi e della loro essenza autoctona.
Il progetto ha avuto inizio partendo dall'individuazione delle strade principali sulle quali la città di Sannicandro si è sviluppata: la strada provinciale Bitetto - Rutigliano e la statale Bari – Cassano. Suddette strade si incrociano determinando il centro topografico della nascita urbana e la scomposizione della città in quattro quadranti detti anche "Cantoni", il quadrante Sud – Ovest, l’antico, è diviso in due settori dalle vie Altamura e Muro che, a guisa d’arco, collegano la chiesa del Crocifisso con la chiesa Madre: la zona che spazia verso la campagna è sede del rione “sop’a Castiedd”, che sostituisce l’antico insediamento urbano di Castel Mezardo, distrutto verso la metà del settimo secolo. La seconda zona, che si restringe verso il vertice del suddetto quadrante, è dichiarata “storica”, ed al centro di essa vi è il Castello Medievale.
L'intersezione è stata riproposta all'interno dell'area considerando il Castello punto d'incontro delle percorrenze che collegano le porte d’ingresso al Castello con gli accessi alle piazze quadripartendo l’intera area e riproponendo l’ancestrale divisione in cantoni.
La riproposizione delle strade, all'interno del progetto, è evidenziata dalla presenza di percorsi lastricati con il basolato, scelta scaturita dalla volontà di conferire ai percorsi una valenza storica dettata dalle ricerche e dalle scelte progettuali effettuate.
Parallelamente all'andamento dei percorsi principali, si distribuiscono delle fasce di nuova pavimentazione.
Quest'ultime da un lato, legano il basolato originario alla nuova pietra, dall'altro scandiscono armoniosamente lo spazio alternandosi con due differenti tagli e venature. Lo scopo di questa sistemazione è quello di ottenere uno spazio omogeneo, ma nello stesso tempo dividerlo in quattro piazze caratterizzate da diversi andamenti.
Tali piazze sono state, nella scelta progettuale, caratterizzate e tematizzate:
- piazza "sede del Mercato" a nord del castello (via Scesciola-via Carmine), che riprende l’antica abitudine cittadina di svolgervi all’interno le sagre di paese come quella dedicata alle olive;
- piazza "Luogo d' Incontro" ad est del castello (via Normanni), caratterizzata da una forma raccolta, ma anche aperta verso il Castello stesso, pensato e studiato come luogo dove incontrare gente, sostare piacevolmente, in breve uno spazio ricreativo;
- piazza "Sacra" ad ovest del Castello (Larghetto Carmine), volta ad emulare l’antica chiesa distrutta dal bombardamento;
- "percorso museale" a sud del Castello (via ten.Bolognese), sul quale si affaccia attualmente la parte del Castello dedita alla cultura e l’ingresso della biblioteca comunale.
Poiché intorno al Castello, durante precedenti scavi archeologici furono ritrovati importanti reperti e, poichè alcuni studiosi ipotizzano l’esistenza di un probabile fossato che proteggeva il castello dalle barbarie, il progetto ha voluto mettere in luce anche questo aspetto, evidenziandolo.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Lo studio delle piazze che si sviluppano attorno al Castello di Sannicandro parte da una volontà di mettere in evidenza gli elementi e le caratteristiche dello spazio circostante, della storia che ha plasmato i luoghi e della loro essenza autoctona.Il progetto ha avuto inizio partendo dall'individuazione delle strade principali sulle quali la città di Sannicandro si è sviluppata: la strada provinciale Bitetto - Rutigliano e la statale Bari – Cassano. Suddette strade si incrociano determinando...

    Project details
    • Year 2008
    • Client COMUNE di SANNICANDRO DI BARI
    • Status Competition works
    • Type Public Squares
    Archilovers On Instagram