URBAN AIRPORT_IL CASO DI ORIO AL SERIO

Progetto realizzato con Arch. Pisano Simone Bergamo / Italy / 2004

0
0 Love 1,301 Visits Published
IL CONTESTO: la situazione attuale presenta un aeroporto che in ambito europeo si è distinto per una forte crescita nei voli low cost e nel settore dei corrieri espresso.
Un sistema, un oggetto reso complesso dalle funzioni intrecciate di traffico di passeggeri e di merci, con la vicinanza dell’autostrada Milano-Venezia.
La dimensione medio piccola di questo aeroporto, che ha la peculiarità di essere uno spazio architettonico in cui viene meno il controllo di scala, può entrare in relazione strutturale con lo specifico ambiente in cui è collocato, ma soprattutto è possibile sviluppare una ricerca spaziale in cui la rappresentazione della sua identità si muove tra nozione astratta di flusso e peculiarità di luogo.

IL PROGETTO: si propone come tema la lettura dimensionale dell’infrastruttura e il suo legame con gli elementi urbani. L’anello infrastrutturale segnato sul territorio dal flusso stradale, autostrada_superstrada, è la chiave di lettura del progetto; un’infrastruttura vista non più come un segno territoriale negativo, ma come un elemento che prende forma_ materia e genera nuovi spazi, vivibili e visibili.
Un aeroporto perfettamente integrato nella città attraverso un insieme di punti dislocati lungo un percorso lineare_circolare, messi a sistema da una nuova infrastruttura_muro, lo shuttle, che collegherà ogni punto e posizione dell’Urban Airport.
Le rotatorie esistenti rappresenteranno le porte di entrata e uscita allo spazio “sotterraneo” tra infrastruttura e suolo, un nuovo ambiente che risponderà all’esigenza di numerosi parcheggi per il sistema aeroporto.
Gli spazi sono stati disegnati secondo uno schema che si basa sulle differenti percezioni sensoriali che l’utente può incontrare. Tali esperienze possono essere vissute tramite il percorso parco oppure, grazie alla sua ridotta velocità, tramite il percorso navetta, nel tentativo di offrire nuove percezioni tattili, visive, uditive, olfattive ai momenti che seguono, precedono e coinvolgono l’esperienza di volo e il vivere quotidiano.
Il paesaggio sarà protagonista anche come elemento solo “visibile”, perfettamente integrato in una struttura che non sarà più un terminal, un non luogo, ma un nuovo sistema urbano.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    IL CONTESTO: la situazione attuale presenta un aeroporto che in ambito europeo si è distinto per una forte crescita nei voli low cost e nel settore dei corrieri espresso.Un sistema, un oggetto reso complesso dalle funzioni intrecciate di traffico di passeggeri e di merci, con la vicinanza dell’autostrada Milano-Venezia.La dimensione medio piccola di questo aeroporto, che ha la peculiarità di essere uno spazio architettonico in cui viene meno il controllo di scala, può entrare in relazione...

    Project details
    • Year 2004
    • Status Competition works
    • Type Airports / Landscape/territorial planning
    Archilovers On Instagram