Mura Doppio Bivio Turro

Primo premio del concorso 'Arcate del Greco' Milan / Italy / 2006

0
0 Love 1,863 Visits Published
Il progetto cerca una nuova immagine per la presenza dell'infrastruttura ferroviaria a livello urbano che tenda ad affermare un'impronta di unità e propone una pluralità di nuovi luoghi e funzioni che vanno a completarsi e integrarsi con l'abitato esistente.
Il fronte Nord del viadotto ferroviario viene trattato realizzando una controfacciata continua con un percorso di servizio in quota e fioriera sommitale. Essa è prevista in mattoni internamente ed esternamente. All'esterno un toro in pietra e una successione di piccole aperture sottolinea l'orizzontalità. Particolari manufatti e variazioni nella soluzione muraria evidenziano i passaggi carrai e pedonali
Al piede del fronte Sud e Ovest del nuovo viadotto è previsto invece un ampio terrapieno digradante contenuto da murature in c.a con finitura in pietra naturale. Il terrapieno è previsto piantumato a prato e con essenze arbustive miste. In corrispondenza degli attraversamenti stradali o pedonali e sulle testate, il terrapieno è interrotto. Alla testata Sud e Ovest è sostituito da un grande pergolato in ferro che ne riprende le dimensioni.
Le barriere fonoassorbenti sono realizzate con manufatti di produzione industriale. La parte inferiore è cieca, la parte superiore trasparente. I nuovi manufatti antistanti i viadotti riducono l'impatto visivo della barriera arretrandola consistentemente dal fronte e nascondendola. La parte superiore della barriera consente la visione dei treni in transito.
L'immagine generale complessiva della soluzione progettuale è quella di un frammento di "bastione" con la muraglia rivolta verso Nord e il retrostante terrapieno.
Sotto i viadotti si sviluppa un sistema piuttosto complesso di spazi e percorsi con volumi commerciali e attrezzature pubbliche.
La nuova galleria ricavata tra il viadotto Nord e la nuova facciata è la spina dorsale del sistema e si configura come una vera e propria strada pedonale coperta.
Lungo il percorso si collocano uno spazio commerciale, un centro per attività sportive/centro benessere, la biblioteca, due ristoranti; lungo il nuovo vadotto si trovano una zona di parcheggi e una nuova darsena per il canottaggio collegata col naviglio Martesana. Le varie funzioni sono intervallate da spazi pubblici di transito e sosta.
Nella zona che affaccia su via Rimembranze è collocato il campo di calcio con gradinata per il pubblico, spazi per attività sportive libere, giochi per bambini e spazi pavimentati a stare.
La zona a Sud viene collegata tramite un nuovo ponte ciclopedonale alla passeggiata lungo la Martesana e sistemata a giardino con giochi per bambini. L'intervento si completa col collegamento a via Sammartini.
Per l'area triangolare interna ai due viadotti il progetto prevede semplicemente la realizzazione di un'area verde con una alberatura ad alto fusto.
Per la zona a Nord dei viadotti non vengono fatte particolari previsioni in attesa del piano attuativo in fase di elaborazione.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto cerca una nuova immagine per la presenza dell'infrastruttura ferroviaria a livello urbano che tenda ad affermare un'impronta di unità e propone una pluralità di nuovi luoghi e funzioni che vanno a completarsi e integrarsi con l'abitato esistente.Il fronte Nord del viadotto ferroviario viene trattato realizzando una controfacciata continua con un percorso di servizio in quota e fioriera sommitale. Essa è prevista in mattoni internamente ed esternamente. All'esterno un toro in pietra...

    Project details
    • Year 2006
    • Status Competition works
    • Type Bridges and Roads / Adaptive reuse of industrial sites
    • Websitehttp://www.rfi.it
    Archilovers On Instagram