ABITARE LA NATURA

Villa Unifamiliare

4
4 Love 790 Visits Published

Pensare. Dormire. Cucinare. Riposare. Studiare. Lavorare. Leggere. Mangiare. Vivere. Non perdendo mai il contatto con l’ambiente che ci circonda.


L’obiettivo è quello di poter stare all’interno di un’abitazione potendo sempre traguardare il paesaggio da un lato all’altro della casa stessa, ecco perché il progetto si imposta su grandi traiettorie visuali che si traducono in spazi di distribuzione e che attraversano la casa fisicamente e visivamente. Già dal viale d’accesso è possibile vedere oltre l’ambiente all’interno del quale ci si sta immettendo, cosìcchè l’esperienza della natura circostante non termini nell’oltrepassare un muro o un portone ma riviva in un’esperienza rinnovata e ne diventi  parte integrante, fondale di una stanza e talvolta stanza stessa. Lo spazio esterno non è più mero accessorio della casa ma spazio complementare e fondamentale affinchè l’esperienza abitativa al suo interno sia completa.


La pianta si articola su due grandi corridoi  che si incrociano perpendicolarmente e separano nettamente la zona giorno dalla zona notte. Questa divisione è rafforzata dalla presenza di due patii uno direttamente collegato al giardino esterno, l’altro inglobato all’interno della casa.  La loro natura è diversa: il primo vuole sottolineare l’atto della contaminazione tra l’ambiente esterno e quello interno, il momento in cui la natura, il verde, il pubblico, invade il privato, il costruito, la casa; il secondo ha un carattere più introverso, è un verde “domestico” , “privato”, completamente immerso nello spazio vitale dell’abitazione e a servizio degli ambienti attigui.   Accedendo alla casa non termina mai l’esperienza dell’esterno poiché la casa vive della relazione fondamentale con tutto ciò che c’è al di là di quel limite convenzionale che è il muro. Oltrepassando i patii ci si immette nella zona giorno dalla quale, per mezzo di una grande vetrata, si gode di una vista completa del paesaggio circostante.


Al fine di garantire egualmente la privacy all’interno della casa, l’intera abitazione è avvolta da un portico che, tramite delle  porzioni di muro , filtra e gestisce il rapporto con l’esterno celando e svelando il paesaggio in relazione agli ambienti che vi sia affacciano e  schermando completamente la vista della zona notte e degli ambienti di servizio.


L’esperienza si conclude al piano della copertura dell’abitazione concepita come un giardino pensile e solarium, al quale si accede tramite una scala ubicata nel  patio interno.


La casa adesso è diventata parte di quella natura che la circonda, non è solo un punto di vista privilegiato da cui osservare l’ambiente circostante, ma è parte integrante di quell’ambiente, un nuovo “pezzo di natura”, e  abitarla equivale ad abitare la natura.

4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Pensare. Dormire. Cucinare. Riposare. Studiare. Lavorare. Leggere. Mangiare. Vivere. Non perdendo mai il contatto con l’ambiente che ci circonda. L’obiettivo è quello di poter stare all’interno di un’abitazione potendo sempre traguardare il paesaggio da un lato all’altro della casa stessa, ecco perché il progetto si imposta su grandi traiettorie visuali che si traducono in spazi di distribuzione e che attraversano la casa fisicamente e visivamente....

    Project details
    • Year 2014
    • Status Unrealised proposals
    • Type Single-family residence / Interior Design / Custom Furniture
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users