BOARDING SCHOOL MALLES First Prize Winner

Convitto per alunni con una mensa a Malles Mals / Italy / 2014

8
8 Love 1,642 Visits Published

Il nuovo convitto instaura nel luogo precise relazioni spaziali con il contesto, ad oggi indefinite, e, ad una scala più ampia, si apre al paesaggio verso il massiccio dello Stelvio e la valle di Müstair. Un volume in linea si attesta controterra lungo il confine nord est e contiene il salto di quota tra il piano di campagna del lotto ed i terreni incolti a monte. Trasversalmente il lotto è occupato da un volume modellato ad “U”, la cui giacitura è misurata per stabilire delle connessioni semplici ed immediate con i lotti radamente edificati confinanti a sud est. L’impianto del nuovo edificio genera tre tipologie di spazi esterni: a sud uno spazio pubblico, destinato a parco, in diretta relazione con i terreni agricoli residui e con la scuola posti a nord est; una corte privata con un giardino di carattere più raccolto sul quale si aprono le funzioni collettive; a nord uno spazio di servizio dedicato ai parcheggi e all’accesso al garage, ai locali impianti e all’area di carico e scarico della cucina.


Il piano terra del convitto ospita le funzioni collettive della sala fitness, della mensa, della zona centrale e i blocchi di servizio contenenti le parti funzionali accessorie. Al di sopra di esso si sviluppa, su due livelli, il blocco compatto e separato delle camere, mentre al piano interrato, ricavato sotto il volume controterra, si trovano il garage, i locali di deposito degli attrezzi sportivi e l’officina. L’ingresso principale è esposto a mezzogiorno e si relaziona con le aree libere e con il sistema dei percorsi pedonali. La sua posizione baricentrica consente dalla portineria il controllo dell’accesso e del sistema principale di connessione verticale dell’edificio. Le aree dedicate all’istruzione ed al tempo libero si trovano sul lato nord est e si aprono sulla corte interna. Una parte delle aule che compongono il centrale possono essere variamente aggregate con totale flessibiltà e libertà di uso degli spazi, illuminati anche zenitalmente. La sala fitness, estendendosi verso il nuovo parco a sud-est, si apre mediante un’ampia parete vetrata verso il massiccio dello Stelvio, la sua trasparenza caratterizza all’esterno l’immagine del convitto dell’Istituto superiore sportivo. La mensa è disposta sul lato ovest, la cucina ed i depositi hanno accesso diretto dalla viabilità esistente, mentre la sala da pranzo, anch’essa vetrata occupa parte della corte interna. Il garage, accessibile mediante la rampa carrabile posta sul lato nord, crea con il deposito degli attrezzi e con l’officina un’unità funzionale collegata ai piani superiori mediante un ascensore ed un corpo scala che ne assicurano il collegamento verticale. Gli alloggi del convitto costituiscono un’unità separata dalle funzioni collettive ed adeguatamente riservata; al fine di garantire il corretto soleggiamento le stanze sono esposte in modo da ricevere durante l’anno luce diretta dal sole. I collegamenti verticali sono assicurati da scale ed ascensori opportunamente disposti per la circolazione tra i vari livelli e per l’esodo in sicurezza in caso di pericolo.

8 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il nuovo convitto instaura nel luogo precise relazioni spaziali con il contesto, ad oggi indefinite, e, ad una scala più ampia, si apre al paesaggio verso il massiccio dello Stelvio e la valle di Müstair. Un volume in linea si attesta controterra lungo il confine nord est e contiene il salto di quota tra il piano di campagna del lotto ed i terreni incolti a monte. Trasversalmente il lotto è occupato da un volume modellato ad “U”, la cui giacitura è misurata...

    Project details
    • Year 2014
    • Client Provincia Autonoma di Bolzano
    • Status Competition works
    • Type Fitness Centres / Student Halls of residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 8 users