Casale della cinematografia

Spazi per la produzione e la formazione nell'ambito delle arti cinematografiche. Laboratori e ambienti per la didattica, la visione, l'esposizione Marzi / Italy / 2015

4
4 Love 4,889 Visits Published

 


 Il progetto del casale della cinematografia nasce dalla duplice esigenza di recupero di spazi in disuso, baricentrici nell’abitato, di un vecchio mercato coperto, che non aveva ormai più sfoghi funzionali e fruizionali, e di restituzione all’uso pubblico di un’area posta alla frontiera tra il borgo antico e l’area di nuova espansione.


L’ulteriore l’istanza sociale cui fornir sede era quella di creare attorno ad un polo di produzione culturale, strutture di formazione e divulgazione inerenti la cinematografia e le arti grafiche, capaci di innescare, nel breve periodo e in maniera trasversale,  processi di sviluppo territoriale. Il tutto facendo leva sull’attivismo locale nei media in genere, sul DAMS e sul concittadino premio oscar Mauro Fiore, che avevano preventivamente contratto accordi per l’organizzazione di percorsi di animazione e formazione.


L’area di progetto, collocata su un tenue declivio esposto ad ovest, delimitata a valle e a monte da strade che ne permettono il duplice accesso, garantiva livelli di panoramicità e relazioni paesaggistiche proprio nelle connessioni con il borgo antico, il centro cittadino e gli spazi verdi pubblici interni al lotto di progetto.


In tale direzione son stati concepiti ambienti in dislivello, senza che il nuovo volume risultasse svettante nel territorio, adagiandolo organicamente sul pendio basamentale. Ne è emerso un sistema tri-planare a livelli sfalsati, integrato in un open space con ambienti comunicanti ma non interferenti, mutuamente visibili e relazionati come fossero segmenti del medesimo processo ideativo, realizzativo, espositivo. Una leggera volta in acciaio ad unica curvatura copre l’intera distribuzione spaziale a garantire la massima elasticità distributiva e versatilità nell’ attrezzabilità. Il tema del progetto ha imposto che l’incidenza strutturale e impiantistica fosse ridotta al minimo, pertanto laboratori, spazi espositivi e sale video si alternano sequenzialmente a cascata, caratterizzati per funzione e conseguentemente illuminati a seconda delle attività cui sono destinati.



 




 

4 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

       Il progetto del casale della cinematografia nasce dalla duplice esigenza di recupero di spazi in disuso, baricentrici nell’abitato, di un vecchio mercato coperto, che non aveva ormai più sfoghi funzionali e fruizionali, e di restituzione all’uso pubblico di un’area posta alla frontiera tra il borgo antico e l’area di nuova espansione. L’ulteriore l’istanza sociale cui fornir sede era quella di creare attorno ad un polo di produzione...

    Project details
    • Year 2015
    • Work started in 2014
    • Work finished in 2015
    • Main structure Steel
    • Client Comune di Marzi
    • Contractor regione Calabria
    • Cost 420.000,00 euro.
    • Status Current works
    • Type Urban Furniture / Landscape/territorial planning / Theatres / Cinemas / Conference Centres / Exhibition Design / Graphic Design / Photography / Art Galleries / Exhibitions /Installations / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users