Casa AeML

Palermo / Italy / 2010

0
0 Love 901 Visits Published
«(...) il vero spazio è l'intervallo tra pareti, soffitto e pilastri, ed è anche il solo a possedere una sostanza autentica. Esso pone delle condizioni a ciò che lo delimita per soddisfare l'esigenza formale della funzione che gli è attribuita.»1
Il progetto dell'interno di Casa AeML definisce lo spazio domestico come espressione ed insieme esperienza della reciprocità che può intercorrere tra una forma e il suo intorno, tra più forme e gli intervalli che esse stesse descrivono.
Il volume interno originario compreso tra le pareti perimetrali ed i solai, frammentato nei diversi ambienti domestici e disteso longitudinalmente tra il fronte sulla strada e il fronte sulla corte interna, viene svuotato per recuperarne l'unità primaria, la dimensione di spazio.
Il vuoto è la condizione che consente di definire la distanza tra le cose, di evidenziarne e misurarne le relazioni: «L'anonimo giardiniere incaricato della composizione del giardino del monastero zen sa che non è sufficiente occuparsi solo delle pietre perché siano portatrici di significato, ma anche del fondo di ghiaia rastrellato su cui si dispongono.»2
Nello spazio-vuoto vengono introdotti dei sassi, piccole forme che attraverso la loro chiara semplicità descrivono gli intervalli, definiscono i rapporti e riuniscono le varie «circostanze»3 presenti, le funzioni necessarie, in un nuovo ordine: gli ambienti della casa disposti secondo il principio rigoroso dell'ortogonalità sono connessi da un nucleo di servizio la cui rotazione introduce un grado di complessità liberando un'azione dinamica e creando tra i volumi uno spazio attivo, uno spazio che respira della vita domestica come le vie e le piazze della vita urbana.

note
1_Jan Geoerg Digerud, Il metodo di Louis I. Khan. Spazio e intervallo, in Christian Norberg-Schulz con la collaborazione di Jan Geoerg Digerud, Louis I. Kahn idea e immagine, Officina edizioni, Roma 1980, p. 154.
2_Carlos Martì Aris, Silenzi eloquenti. Borges, Mies van der Rohe, Ozu, Rothko, Oteiza, acura di S. Pierini, Christian Marinotti Edizioni, Milano 2004, p. 155.
3_Christian Norberg-Schulz, Op. cit.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    «(...) il vero spazio è l'intervallo tra pareti, soffitto e pilastri, ed è anche il solo a possedere una sostanza autentica. Esso pone delle condizioni a ciò che lo delimita per soddisfare l'esigenza formale della funzione che gli è attribuita.»1Il progetto dell'interno di Casa AeML definisce lo spazio domestico come espressione ed insieme esperienza della reciprocità che può intercorrere tra una forma e il suo intorno, tra più forme e gli intervalli che esse stesse descrivono.Il volume interno...

    Project details
    • Year 2010
    • Work started in 2009
    • Work finished in 2010
    • Status Completed works
    • Type Apartments
    Archilovers On Instagram