Complesso scolastico "La città della scuola"

Sarno / Italy / 2017

1
1 Love 932 Visits Published
Complesso scolastico: liceo scientifico, istituto tecnico commerciale, istituto tecnico industriale. Progetto vincitore del Concorso internazionale in due fasi bandito dalla Provincia di Salerno (2000).
Il carattere antinodale del nuovo insediamento scolastico è oggettivo. La volontà del progetto è quella di riscattarlo da questa condizione di margine non cercando un impossibile dialogo diretto con Sarno, ma accentuando la sua identità attraverso una complessa articolazione di spazi.
Identità attraverso l’unità e l’autonomia. Le scelte fondamentali dell’insediamento: la localizzazione della “città della scuola” in un unico luogo, per evitare la diffusione nel territorio e la dispersione dell’intervento; il rispetto della tessitura dei campi che diviene “tessuto” di progetto, come un continuum basato su una sorta di conflitto “costruttivo” fra Natura e Artificio; la volontà di creare un basamento sfruttando la differenza di quota esistente lungo l’asse nord-ovest/sud-est per costituire un podium, elemento di mediazione tra i campi e gli edifici.
Sul podium si snoda la grande loggia che unifica, definendole, le diverse parti, e diviene il luogo delle relazioni, come una sorta di piazza pubblica. L’insediamento si rivolge con le sue parti pubbliche verso il Rio Palazzo, cercando un collegamento con Sarno attraverso il suo fiume.
La scelta tipologica è incentrata sulla chiarezza d’impianto, ottenuta attraverso una gerarchia degli spazi: spazio pubblico – palestra, biblioteca, auditorium; spazio privato – le tre scuole, costituite dalle aule organizzate intorno alle corti; spazio comunitario, ove si intrecciano le relazioni fra gli spazi. La connessione di questi spazi è costituita dalla grande loggia: asse organizzativo del progetto, spina di percorrenza e di collegamento; aperta verso il fiume, ha in sé la memoria della stoa, il portico per eccellenza. E’ ad essa che è dato il compito di raccogliere gli edifici pubblici e di collegare le scuole fra loro e, allo stesso tempo, è un asse tecnologico che distribuisce i flussi energetici fra i corpi edilizi.
L’attenzione si è posta sul dialogo tra linguaggio e cultura costruttiva: lavorare per piani e masse e utilizzare luce e ombra come elementi fondanti di un’architettura mediterranea: dove il rapporto tra interno ed esterno non è mai netto, ma mediato, dove gli interni sono trattati come esterni e viceversa.
Un’architettura che cerca la leggerezza all’interno di una cultura materiale e costruttiva plastico-muraria e tettonica risolvendo il paradosso all’interno di una scelta costruttiva ibrida. Il progetto è rispondente alle vigenti normative (in materia di sicurezza, superamento delle barriere architettoniche, prevenzione incendi, igienico-sanitarie, ecc) e, in particolare, con la recente normativa in materia di edilizia scolastica, riferendosi principalmente alla richiesta di flessibilità, di integrazione della struttura scolastica con il territorio e, infine, di compatibilità con i nuovi orientamenti normativi conseguenti alla riforma della scuola media superiore.
In particolare è stato ipotizzato lo scenario della massima trasformazione nel tempo dell’intero complesso scolastico, dall’attuale struttura organizzata con tre istituti autonomi, tra loro integrati ma pur sempre distinti, in un campus di studi superiori, attraverso i concetti di modularità, flessibilità nello spazio e nel tempo, trasformazione d’uso degli spazi.
In contrapposizione alla dislocazione apparentemente libera dei servizi comuni, che rende ognuno di essi un atto fondativo, le aule sono organizzate secondo uno schema più regolare. Gli ambienti destinati alla didattica sono organizzati secondo moduli dimensionali che consentono sia la trasformazione interna degli spazi (pareti mobili o leggere sostituibili) che la trasformazione in tempi successivi, attraverso eventuali e progressive addizioni ai corpi edilizi.
1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Complesso scolastico: liceo scientifico, istituto tecnico commerciale, istituto tecnico industriale. Progetto vincitore del Concorso internazionale in due fasi bandito dalla Provincia di Salerno (2000). Il carattere antinodale del nuovo insediamento scolastico è oggettivo. La volontà del progetto è quella di riscattarlo da questa condizione di margine non cercando un impossibile dialogo diretto con Sarno, ma accentuando la sua identità attraverso una complessa articolazione di spazi.Identità...

    Project details
    • Year 2017
    • Work started in 2013
    • Work finished in 2017
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client Provincia di Salerno
    • Contractor CA.MI.B. Costruzioni Srl
    • Cost 28,171,024.80
    • Status Current works
    • Type Schools/Institutes / Sports Facilities
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users