Osteria del Gallo e della Volpe

Cucina essenziale Ospedaletto D'alpinolo / Italy / 2009

2
2 Love 1,199 Visits Published
Il nuovo allestimento, realizzato con un budget contenuto, mira a modificare l'immagine stereotipata dell'osteria tradizionale dell'entroterra irpino, proponendo un ambiente minimalista ma “caldo”, tale da invitare ad un consumo più lento e conviviale delle pietanze, sempre in bilico tra la cucina del territorio e la ricerca d'avanguardia. L’intervento tende a creare un ambiente contemporaneo, evocativo ed accogliente, unico come la “cucina” del GALLO e della VOLPE. Le fasce in lamiera di ferro ossidato, che avvolgono la sala, si ispirano alla corteccia degli alberi di castagno, che punteggiano la splendida montagna di Montevergine. L'immagine è quella di un tronco adagiato sul prato, che racchiude lo spazio della sala da pranzo. Le lamiere sono state tagliate ed ossidate a mano secondo una “ricetta” inedita,ottenuta grazie a ripetute prove eseguite in studio su campioni di lamiera, a cui abbiamo aggiunto vari “ingredienti”, acqua, sale, aceto, soda e SOLE. Poi, come le conserve di una volta, il ferro grezzo, lasciato en plein air, si è lentamente trasformato nel materiale desiderato. Le velature di ruggine e le gocce di rugiada, gli hanno conferito il fascino del tempo che, “grande scultore” , segna i tronchi degli alberi. L'etereo involucro dell'ingresso, un piccolo ambiente realizzato con profili e lamiere in ferro ossidato e vetro serigrafato, rappresenta la reale vetrina del ristorante attraverso la quale si intravedono gli avventori e insieme allude, con il ripetersi all'infinito dell'icona-bottiglia, alla ricchezza della cantina del ristorante. Illuminazione interna: - diffusa, realizzata con plafoniere a soffitto equipaggiate con lampade PAR 30-75W-10°e 30°; - decorativa, costituita da una lampada a sospensione; - d’accento, realizzata con tubi fluorescenti avvolti da gelatina colorata, nascosti nei tagli del rivestimento dei pilastri centrali della sala, realizzati in lamiera di ferro ossidato.
2 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il nuovo allestimento, realizzato con un budget contenuto, mira a modificare l'immagine stereotipata dell'osteria tradizionale dell'entroterra irpino, proponendo un ambiente minimalista ma “caldo”, tale da invitare ad un consumo più lento e conviviale delle pietanze, sempre in bilico tra la cucina del territorio e la ricerca d'avanguardia. L’intervento tende a creare un ambiente contemporaneo, evocativo ed accogliente, unico come la “cucina” del GALLO e della VOLPE. Le fasce in lamiera di ferro...

    Project details
    • Year 2009
    • Work started in 2008
    • Work finished in 2009
    • Main structure Mixed structure
    • Client Antonio Silvestri
    • Contractor Lavori in economia
    • Cost 24.000
    • Status Completed works
    • Type Restaurants
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users