concorso per un nuovo polo scolastico

monteroni d' arbia / Italy / 2007

0
0 Love 926 Visits Published
PREMESSA.
Il passaggio tra le età relative alla scuola elementare e quelle relative alla scuola media caratterizzato da un continuo apprendimento e dal conseguente evolversi delle capacità cognitive dei ragazzi, rappresenta una vera e propria svolta nella formazione dell'individuo..
L' erlebnis, (il vissuto) è ciò che sostanzia l' esperienza formativa, come incontro tra fenomeno e noumeno, tra conoscente e conosciuto.
Gli aspetti sensoriali alla base dell'interazione tra individuo ed ambiente sono l' input fondamentale dalla conoscenza in divenire.
Le configurazioni spaziali delle scuole medie oltre ad assicurare il benessere psico-fisico dovrebbero anche porsi come stimolo continuo per aprirsi a scoperte di una realtà che cresce di complessità col crescere delle capacità intellettuali.

La sensibilità nei confronti di questa “realtà fenomenica attiva” ed il contesto con le sue preesistenze hanno portato ad una strategia compositiva che vede nel “folding” (piegatura, svolta fig. n°1-2) la modalità “formante” principale adottata nel progetto del nuovo polo scolastico.
Le “svolte” nei percorsi principali, il variare delle altezze dei vari volumi, insieme alla ricerca della giusta esposizione per ogni facciata in relazione alle diverse utilizzazioni dei vari ambienti interni, porta con sé il risultato di un edificio capace di “evolversi” insieme a chi lo fruisce.



INSERIMENTO NEL CONTESTO.
Il nuovo intervento prevede la costruzione di un corpo di fabbrica che cinge la palestra , agganciandosi agli spogliatoi esistenti sul lato ovest e proseguendo sui lati nord ed est. L' entrata, l' atrio e lo spazio coperto antistante della nuova scuola media sono posti sul lato nord in corrispondenza dalla Piazzetta della Vittoria, il nuovo complesso sarà servito da un parcheggio pubblico ricavato su parte del lotto dell' edificio industriale dismesso posto ad una distanza di circa 50 metri ; inoltre un collegamento carrabile che unisce via Fratelli Rosselli e la Piazzetta della Vittoria renderà facilmente raggiungibile la parte principale della scuola media sia per gli scuolabus che per eventuali mezzi d' emergenza.
Le due entrate su via Fratelli Rosselli serviranno una come accesso autonomo all'Aula Magna, l' altra per la palestra esistente e gli spogliatoi annessi. L' entrata nell'ala est verso sud sarà invece utilizzata dai professori e dal personale della Scuola Media, i quali hanno a disposizione il parcheggio di servizio situato nella parte sud del lotto.

AREE ESTERNE.
Grande importanza riveste lo studio degli spazi esterni divisi in due categorie: una a carattere pubblico la fascia perimetrale esterna sui lati ovest e nord delll’edificio con i gli accessi alla scuola già ricordati e le nuove facciate su via Fratelli Rosselli e sulla Piazzetta della Vittoria daranno un nuovo volto a tutto il complesso; l’altra destinata alle attività all’aperto esposta ad est, si apre verso il paesaggio circostante anche in direzione Sud, trovando nell’edificio e nelle nuove sistemazioni a verde una protezione dai rumori del traffico cittadino.


CONNESSIONI FUNZIONALI.
Il funzionamento del nuovo polo scolastico è imperniato sul percorso interno ad “L” privo di barriere architettoniche che , collegando l' atrio della


scuola elementare G. Rodari al nuovo atrio della scuola media distribuisce gli spazi per le attività collettive, rappresentando un elemento fondamentale
sia dal punto di vista funzionale, che da quello delle esperienze sensoriali, mentre la parte destinata alle attività didattiche ed agli uffici della scuola media è l' ala est , l' unico corpo di fabbrica delle parti aggiunte che si sviluppa su due livelli.
Sul lato est di quest ' ultima si trovano le aule mentre ad ovest c' è lo spazio di distribuzione in parte a doppia altezza che si apre su un cortile interno verso la palestra. Tutta questa ala presenta un ' inclinazione planimetrica di circa 30° verso nord ottenendo così sul lato delle aule una esposizione ottimale per la diffusione della luce nelle ore della mattina (fig. n° 3). Al piano terra si trovano oltre agli uffici, tre aule per le attività normali, l' aula per le attività musicali e le cinque aule per le attività speciali. Queste si aprono attraverso delle portefinestre a vetri e dei cancelli scorrevoli inseriti nel brise-soleil di facciata su uno spazio esterno pavimentato che consente lo svolgersi delle attività anche all'aperto. Al primo piano si trovano le altre nove aule per le attività normali e le tre aule per le attività minori. Una comoda rampa e due corpi scale posti nell'atrio collegano i due piani, alle due estremità del ballatoio al piano superiore ci sono due ulteriori scale d' emergenza con le relative uscite di sicurezza.

Partendo dall'atrio della scuola media e proseguendo verso ovest s' incontrano rispettivamente la Biblioteca, l' Aula Magna poi svoltando verso sud sulla destra c' è la nuova Palestra, mentre sulla sinistra rimane l' accesso alla Palestra esistente. Di seguito attraversando la distribuzione degli spogliatoi esistenti, mantenuti nella loro forma si arriva ad una piccola hall adiacente all'atrio della Scuola Elementare che funziona da filtro per la nuova entrata della mensa. Quest'ultima sarà ristrutturata in maniera tale che la sala ampliata in direzione est di circa 150 mq, potrà essere fruita sia come sala unica oppure dividendola in due parti con pareti scorrevoli, avendo a disposizione due accessi separati per le due scuole (infatti oltre a quella ricordata sarà mantenuta un' entrata direttamente dalla Scuola Elementare).
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    PREMESSA.Il passaggio tra le età relative alla scuola elementare e quelle relative alla scuola media caratterizzato da un continuo apprendimento e dal conseguente evolversi delle capacità cognitive dei ragazzi, rappresenta una vera e propria svolta nella formazione dell'individuo..L' erlebnis, (il vissuto) è ciò che sostanzia l' esperienza formativa, come incontro tra fenomeno e noumeno, tra conoscente e conosciuto.Gli aspetti sensoriali alla base dell'interazione tra individuo ed ambiente sono...

    Project details
    • Year 2007
    • Status Competition works
    • Type Schools/Institutes
    Archilovers On Instagram