Nuova biblioteca

Briosco / Italy / 2014

2
2 Love 1,467 Visits Published
Descrizione generale dell’edificio La biblioteca è organizzata in un unico grande spazio, suddiviso, grazie alla sua specifica forma planimetrica, in sottospazi funzionali. Questa tipologia permette, soprattutto nelle piccole biblioteche, di gestire al meglio le differenti attività, di garantire un’efficace operazione di supervisione, assistenza e controllo da parte di un ridotto numero di operatori. A tal fine, la postazione del bibliotecario e della consultazione si configura come il punto centrale di un panottico prospettico. L’edificio è realizzato in un unico piano con il livello +0.00 interno coincidente con la quota di rilievo di +309.07 m. Questa posizione intermedia rispetto ai punti più a valle e più a monte, rende di fatto ipogeo il volume in progetto, e permette di realizzare un tetto piano a verde che si armonizza con il giardino circostante. Il tetto verde presenta al centro una piastra pavimentata polifunzionale, che consente l’utilizzo di questo spazio come area per spettacoli all’aperto. La scelta della tipologia ipogea ci ha inoltre indotto a propendere per un rivestimento delle pareti non interrate con un manto erboso. Questa soluzione caratterizza architettonicamente l’edificio dal punto di vista formale e ne determina il comportamento bioclimatico. All’interno della biblioteca si possono individuare tre distinte aree. Entrando dall’accesso ovest, il lato destro è dedicato ai bambini. Un’ area di circa 60 mq permette di ospitare 25-30 bambini garantendo un maggior isolamento rispetto al resto della biblioteca. Lo spazio è pensato a misura dei piccoli lettori ed in tal senso sono da intendersi le finestre altezza bimbo, tali da permettere la visione dello spazio esterno anche ai piccoli ospiti. Su questo stesso lato si trovano i servizi igienici organizzati in due servizi suddivisi per sessi, entrambi accessibili ai disabili. Questa distribuzione ha il fine di ridurre al massimo gli spostamenti ed i passaggi nelle aree lettura e multimediali. Sempre entrando dall’accesso ovest, ma sul lato sinistro, si trovano la sala di lettura libera e relax di circa 80 mq per oltre 40 posti. In quest’area le superfici finestrate sono poste ad un’altezza media, idonea a favorire un illuminamento corretto per la lettura. Una vetrata a tutt’altezza divide questo spazio dall’area multimediale, consentendo una visione più completa dell’area verde esterna. L’area multimediale di circa 65 mq, può ospitare 30 persone che, oltre a poter utilizzare i propri pc (tendenza sempre più diffusa), possono usufruire di 9 postazioni multimediali specifiche. La superficie finestrata di quest’area è posta ad un’altezza superiore rispetto alle altre, fattore che, insieme all’orientamento verso nord della stessa, garantisce aree di illuminazione controllata, idonee alle attività previste. Gli scaffali per l’emeroteca sono collocati in prossimità dell’ingresso nord (lato più idoneo al carico/scarico. Entrambi gli accessi sono dotati di area armadietti. Sempre in prossimità dell’ingresso nord si trovano il magazzino e un locale spogliatoio per il personale, con relativo bagno. L’unico elemento posto al piano superiore è la centrale termica con un accesso raggiungibile da eventuali mezzi tecnici. Il patrimonio librario è custodito in archivio aperto di libera consultazione (per un numero limitato di volumi di particolare valore è previsto l’utilizzo di scaffali posti nel magazzino). Come già spiegato, la disposizione panottica della postazione del bibliotecario contribuirà a favorire comportamenti disciplinati. Sono previsti oltre 320 metri lineari di scaffali per un totale di oltre 16.000 volumi archiviati. Dal punto di vista funzionale, è prevista la possibilità di organizzare lo spazio interno secondo diverse configurazioni che permettano molteplici utilizzi della sala. Dalla configurazione-base di biblioteca, è possibile passare facilmente a quella di sala conferenze per un numero variabile di utenti (occupando una, due o tutte e tre le ali dell’edificio). Una possibilità ulteriore è quella di utilizzare la biblioteca come area espositiva, ad esempio per mostre d’arte o per esposizioni didattiche. Unendo i dislivelli naturali del sito con l’idea progettuale dei bastioni, lo spazio esterno del giardino è stato rimodellato generando una serie di terrazzamenti con camminamenti in terra stabilizzata, sorretti da terrapieni erbosi e collegati da scale lapidee e sentieri in ghiaietto. Questi spazi possono essere utilizzati come giardino pubblico, punto di ritrovo per i cittadini e area gioco per i bambini. I terrazzamenti, che ospitano alcuni tavoli con sedute, costituiscono inoltre un’estensione naturale della biblioteca all’aperto, dove gli utenti possono fermarsi a leggere dopo aver preso in prestito i libri.
2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Descrizione generale dell’edificio La biblioteca è organizzata in un unico grande spazio, suddiviso, grazie alla sua specifica forma planimetrica, in sottospazi funzionali. Questa tipologia permette, soprattutto nelle piccole biblioteche, di gestire al meglio le differenti attività, di garantire un’efficace operazione di supervisione, assistenza e controllo da parte di un ridotto numero di operatori. A tal fine, la postazione del bibliotecario e della consultazione si configura come il punto...

    Project details
    • Year 2014
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client Comune di Briosco
    • Cost 848.565,00
    • Status Competition works
    • Type Libraries
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users