UN GIARDINO A FAVARA: DAL DISASTRO ALLA RISORSA.

Laboratorio di sintesi finale in progettazione architettonica e urbana”. Università degli studi di Palermo, Facoltà di Architettura sede di Agrigento Favara / Italy / 2011

9
9 Love 1,417 Visits Published
EVENTO
Il giorno 25 giugno 2011, in occasione dell’evento Happy Birthday FARM, è stato inaugurato a Favara un piccolo giardino che è frutto di una coraggiosa scommessa: impiantare nel centro storico, in uno dei tanti vuoti urbani generati dai crolli, un nuovo spazio verde.
LUOGO: FAVARA, via Belmonte (area ex pescheria comunale) in prossimità del BELMONTE HOTEL
Sito | Si è scelta una piccola area vicino alla piazza Cavour, in prossimità del Belmonte Hotel. Area (per metà di proprietà comunale e metà di proprietà privata) che entrambi i proprietari hanno reso disponibile per la sperimentazione. Il sito era occupato da una casa e dall’ex pescheria comunale ambedue crollate le cui macerie sono state rimosse e prima dell’intervento veniva utilizzato come parcheggio/discarica.
Della costruzione che definiva l’angolo di un isolato non sappiamo nulla. Ciò che restava era un suolo arido, pianeggiante e degradato.
Lo spazio è definito su due lati da due muri ciechi, a cui aderiva la costruzione crollata, mentre gli altri due sono liberi e danno su due strade. Unico vincolo è l’ingresso ad un garage.
TEMA
Progettare un giardino in un piccolo spazio del centro storico di Favara.
Questo giardino rappresenta concettualmente ed esplicita concretamente le possibilità che la comunità locale ha di utilizzare gli spazi derivanti dai crolli delle case, e dunque resi liberi a causa del disastro e dall’abbandono al degrado, evolvendosi come centro di propagazione di una riqualificazione che pervada il più possibile la città, in senso fisico e sociale.
Dal disastro alla risorsa… è il tema portante che sostiene l’iniziativa, al quale si possono aggiungere altri temi come il recupero dei centri storici, l’abitare nella città contemporanea, l’ecologia urbana, etc.
Così lo spazio privato diventa spazio collettivo, favorendo nuovi luoghi di aggregazione in grado di determinare un maggiore afflusso sociale propenso ad un avanzamento culturale e automaticamente coinvolto alla concretizzazione di esiti positivi per la città.

PROGETTO
Il giardino è stato progettato dagli studenti durante il workshop conclusivo del corso.
Il progetto ha tenuto conto dei temi sviluppati durante l’Anno Accademico del Laboratorio, e ha determinato una soluzione per rispondere al tema proposto del giardino. Durante l’attività iniziale, in collaborazione con l’artista Daniele Pario Perra, l’architetto Leo Micali, l’architetto Marco Scarpinato e il contributo del notaio Andrea Bartoli, sono state individuate una serie di soluzioni da sviluppare velocemente nei primi due giorni del workshop. Al termine di questa prima fase è stata scelta la soluzione da realizzare.
COSTRUZIONE DEL GIARDINO
La chiave della realizzazione di questo giardino gravita fin dall’inizio sul concetto di “coinvolgimento e compartecipazione” da parte dei docenti, degli studenti del corso e della collettività.
La volontà di vedere l’opera realizzata da parte di tutti i soggetti interessati ha permesso la concretizzazione del cantiere.
Il contributo fondamentale, in parte finanziario e logistico del BELMONTE HOTEL di FAVARA con l’offerta di svariati materiali costruttivi da parte di alcune aziende locali, hanno consentito la realizzazione dell’opera.
La fase esecutiva in cantiere è stata diretta dall’architetto Calogero Giglia che con impegno e passione ha portato a termine i lavori.
La necessità di raggiungere velocemente un risultato figurativo, cosa assai in contraddizione con la natura e i tempi di un giardino, ha portato ad individuare soluzioni adeguate a questa circostanza.
L’impegno degli studenti con assidue presenze in cantiere, il basilare apporto volontario delle manovalanze locali e la straordinaria collaborazione attiva da parte degli abitanti del luogo è stata quasi inaspettatamente molteplice ed entusiasta; con ogni mezzo disponibile si sono resi utili allo svolgimento di tale scopo e si sono presi carico della gestione e della cura del giardino.
Questa esperienza didattica speciale ha dimostrato che, quando le forze si uniscono per ottenere un risultato comune, è possibile costruire una nuova visione di città che adesso dovrà essere curata dagli abitanti di Favara.
9 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    EVENTO Il giorno 25 giugno 2011, in occasione dell’evento Happy Birthday FARM, è stato inaugurato a Favara un piccolo giardino che è frutto di una coraggiosa scommessa: impiantare nel centro storico, in uno dei tanti vuoti urbani generati dai crolli, un nuovo spazio verde. LUOGO: FAVARA, via Belmonte (area ex pescheria comunale) in prossimità del BELMONTE HOTEL Sito | Si è scelta una piccola area vicino alla piazza Cavour, in prossimità del Belmonte Hotel. Area (per metà di proprietà...

    Project details
    • Year 2011
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2011
    • Status Completed works
    • Type Parks, Public Gardens / Urban Furniture / Restoration of old town centres / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 9 users