NONNA MICHELINA

Senigallia / Italy / 2012

7
7 Love 1,036 Visits Published
Il ristorante “ Il Pirata “ è stato uno dei locali “storici” della ristorazione Senigalliese degli anni ’60 e ‘70, collocato sulla prima collina costiera lungo la strada del Cavallo in posizione di eccezionale panoramicità. Negli anni successivi il locale è passato attraverso diverse gestioni fino al devastante incendio del 2006 che ne ha decretato il definitivo declino. Da quel momento infatti, benché siano stati effettuati a più riprese alcuni interventi edilizi tra loro non coerenti, l’edificio e l’area al momento del nostro impegno risultavano di fatto abbandonati. Gli obbiettivi della nuova compagine imprenditoriale, che ha affidato al nostro studio l’incarico di progettazione, erano quelli di raggiungere una qualità elevata dell’immagine del luogo e del locale tale che la sua appetibilità, in termini di bellezza e di invenzione, fosse capace di attrarre una utenza molto variegata. Le finalità della committenza erano dunque quelle di realizzare un locale rivolto ad un pubblico eterogeneo, che proponesse una ampia articolazione funzionale, in modo da consentire un uso differenziato nelle varie ore della giornata e , anche se con intensità diverse, durante tutto l’anno. Da qui nasce l’idea di un locale che, nello stesso luogo e nello stesso tempo, potesse rispondere ad esigenze di fruizione diversificate quali: la ristorazione, secondo modalità differenziate di somministrazione; l’intrattenimento, attraverso la organizzazione di incontri con personaggi del mondo della musica, del calcio,dello spettacolo,ecc; l’informazione e la comunicazione, attraverso un lounge-bar munito di libreria ed accessi informatici; il relax, attraverso luoghi attrezzati all’aperto; le cerimonie, con possibilità di fruire contemporaneamente gli spazi interni ed esterni tutti dotati di adeguati impianti tecnici. La miscela di funzioni descritte doveva necessariamente confrontarsi con la inalterabilità dell’involucro edilizio e con un budget di spesa contenuto! Abbiamo di buon grado accettato la sfida posta dai vincoli e dagli obbiettivi affermati come irrinunciabili dalla committenza, inserendo nello spazio interno le nuove funzioni e le relative attrezzature, affidando il raggiungimento della nuova immagine del locale esclusivamente ai materiali con i quali si sono costruiti gli arredi, alle tinteggiature ed alla illuminazione. In particolare abbiamo mantenuto il pavimento in cemento industriale nello stato in cui si trovava; le pareti ed i soffitti in muratura intonacata e/o in cartongesso sono stati verniciati in un’unica colorazione blu, mentre i pilastri in acciaio e la copertura lignea sono stati verniciati nella colorazione verde. In questo modo si è raggiunta una totale uniformità tra gli elementi verticali e le diverse coperture, di grande effetto scenografico. I materiali utilizzati per le differenti componenti dell’ arredamento sono quelli comunemente in uso nell’edilizia quali l’OSB (materiale per imballaggi) , i grigliati metallici per recinzioni, le tavole da carpenteria opportunamente trattate e verniciate a pennello ed altri ancora, tutti caratterizzati dalla massima economicità. In questo modo abbiamo creato una atmosfera informale e gioiosa nella quale le varie funzioni in molti casi si intersecano,generando una intrigante contaminazione tra i diversi tipi di fruizione. La grande panoramicità, che rimane la caratteristica straordinaria del locale, è stata esaltata moltiplicando le vedute sulla città e sul mare attraverso l’inserimento di pannelli opachi o semitrasparenti disposti in modo opportuno. Nelle componenti di arredo interno abbiamo proposto una gamma di colorazioni che si ritrovano nella campagna circostante, evidenziando così il senso di appartenenza del locale al paesaggio che lo ospita ad un tempo agreste e marittimo. All’esterno l’intervento più significativo è rappresentato dal nuovo ingresso evidenziato dalla rampa che supera il dislivello tra il piazzale ed il locale, dalla terrazza sulla quale sono disposti alcuni tavoli dai quali si gode una vista che spazia dal promontorio dell’Ardizio fino al monte Conero, dalla sistemazione della corte esterna dove svettano quattro esemplari di pinus-pinea.
7 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il ristorante “ Il Pirata “ è stato uno dei locali “storici” della ristorazione Senigalliese degli anni ’60 e ‘70, collocato sulla prima collina costiera lungo la strada del Cavallo in posizione di eccezionale panoramicità. Negli anni successivi il locale è passato attraverso diverse gestioni fino al devastante incendio del 2006 che ne ha decretato il definitivo declino. Da quel momento infatti, benché siano stati effettuati a più riprese alcuni interventi edilizi tra loro non coerenti,...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2012
    • Main structure Mixed structure
    • Client privato
    • Contractor ROSSI & PARTNERS
    • Status Completed works
    • Type Bars/Cafés / Restaurants / Building Recovery and Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 7 users