NUOVO PORTO DI SENIGALLIA

CPIUA CECCARELLI ASSOCIATI, ARCH. CECCARELLI FABIO CON ING. SANDRO MANCINELLI E ING. RAFFAELE SOLUSTRI Senigallia / Italy / 2009

6
6 Love 1,584 Visits Published
L’area portuale ha un rilevante peso nell’economia di Senigallia e svolge, sotto il profilo urbanistico, un’importante funzione di cerniera tra la città e il mare e tra il Lungomare di Levante e quello di Ponente. La demolizione degli stabilimenti Sacelit-Italcementi, che per decenni hanno fortemente connotato la città, la sua immagine, le sue relazioni economiche e sociali, insieme alla disponibilità delle aree degli ex cantieri, evidenziano la eccezionalità dell’attuale momento e le grandi opportunità di rinnovamento urbano che sono di fronte alla comunità senigalliese. Le trasformazioni progettate puntano a cogliere tutte le possibili connessioni con l’insieme della città, ricreando un forte legame con il centro storico, un tempo strettissimo e affievolitosi nel corso degli anni, soprattutto dopo la costruzione della Strada Statale e della Ferrovia, degli stabilimenti Italcementi – Sacelit e del cantiere SEP proprio lungo la linea di contatto con il rione porto. Gli obbiettivi principali del progetto sono tre: - la nuova accessibilità nautica direttamente dal mare (già interamente realizzata); - il collegamento ciclopedonale tra le due riviere; - il nuovo rapporto tra la città e il porto. Il progetto immagina l’area portuale non più solamente come un’area specializzata destinata agli operatori, ma come luogo di relazioni, di movimento, una palestra della comunicazione e della salute privata, dove la gente passeggia e si incontra. Allo stesso modo il Fiume dovrà recuperare la sua voce, i suoi equilibri naturali, le sue funzioni, non ultime quelle di legame tra città e porto. Le innovazioni introdotte dal progetto possono essere schematicamente così riassunte: • Nuova accessibilità veicolare all’area portuale attraverso l’allargamento del ponte sul Misa e la costruzione di uno svincolo sulla Statale Adriatica; • nuovi e molteplici collegamenti ciclopedonali tra città e porto e tra le due riviere; • costruzione di una piazza ed un edificio pubblico nell’area degli ex cantieri, affermando l’idea di far avanzare la città verso il mare attraverso la qualificazione di un luogo sul fronte mare a stretto contatto con il centro storico, in modo da offrire nuove opportunità alla città. • Costruzione di una attrezzatura commerciale che si origina dalla nuova piazza, si sviluppa lungo la banchina centrale posta tra il fiume Misa e le darsene, e raggiunge il nuovo faro: essa in qualche modo allude alla “Fiera Franca” che ha fortemente caratterizzato la città per alcuni secoli. • La qualificazione dei moli e delle banchine attraverso un attento progetto di arredo urbano in grado di identificare il porto di Senigallia come un luogo privilegiato dello stare, attraverso una scelta di materiali che valorizzano le superfici e gli oggetti di arredo e raggiungono un’immagine di forte omogeneità e piacevolezza in accordo con la tradizione costruttiva che da sempre ha caratterizzato le riviere Adriatiche. Al Piano urbanistico sono infatti collegate schede che prescrivono soluzioni tecniche di dettaglio per la realizzazione e la finitura: delle banchine, delle pavimentazioni, delle risalite, delle recinzioni, delle sedute, degli apparecchi per la pubblica illuminazione, delle bitte di ormeggio, degli erogatori acqua ed energia elettrica, delle sedute, delle rastrelliere per biciclette, dei cestini portarifiuti, e quanto altro occore a garantire la qualità e il funzionamento del nuovo spazio.
6 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    L’area portuale ha un rilevante peso nell’economia di Senigallia e svolge, sotto il profilo urbanistico, un’importante funzione di cerniera tra la città e il mare e tra il Lungomare di Levante e quello di Ponente. La demolizione degli stabilimenti Sacelit-Italcementi, che per decenni hanno fortemente connotato la città, la sua immagine, le sue relazioni economiche e sociali, insieme alla disponibilità delle aree degli ex cantieri, evidenziano la eccezionalità dell’attuale momento e le grandi...

    Project details
    • Year 2009
    • Work started in 2005
    • Work finished in 2009
    • Client Comune di Senigallia
    • Contractor COSTRUZIONI MENTUCCI ALDO SRL
    • Status Completed works
    • Type Urban Furniture / Port Areas / Urban development plans / River and coastal redevelopment / Marinas
    Archilovers On Instagram
    Lovers 6 users