SOCIAL HOUSING C17

Ragusa / Italy / 2008

4
4 Love 1,817 Visits Published
In una zona di espansione nell’estrema periferia della città la costruzione di 17 alloggi in cooperativa prova a definire, pur nei limiti di un budget limitato di finanziamento agevolato che deve rispettare rigidi parametri economico-dimensionali, un insieme allo stesso tempo unitario ma diversificato di tipologie edilizie; dalle otto case a schiera poste lungo i margini della strada, alla casa isolata a patio; dalle case doppie in posizione dominante, alle quattro case singole. Il lotto dell’intervento ha una forma prima regolare che poi si va sfrangiando e disarticolando proseguendo verso il confine est. Questa conformazione ha innescato positivamente, nella difficoltà di insediamento, un meccanismo di diversificazione delle tipologie edilizie, una tensione tra le varie unità e quindi una ricchezza di contenuti. Le case a schiera sono articolate in un insieme serrato, dove il gioco delle coperture inclinate e piane crea un ritmo regolare; sui prospetti, delle lame murarie in pietra locale a spacco marcano lo spazio, mentre i corpi scala sono evidenziati da ampie vetrate verticali ad angolo. Le piante sono caratterizzate da uno schema a pettine in cui i vani dei soggiorni sono staccati tra di loro perpendicolarmente alle fasce delle cucine e dei garage a piano terra. Le case doppie poste sull’estremità est del lotto hanno invece i garage al piano interrato e gli ambienti in successione lineare sia al piano terra che al primo. Due torri scala rivestite in pietra a spacco, con vetrate verticali ad angolo, si confrontano, simmetricamente aggettanti su uno spazio centrale; le due torri contengono due scale a chiocciola in ferro che collegano il piano primo delle camere al sottotetto. Le facciate sono costituite da schermi murari staccati dal corpo principale, e contengono una loggia arretrata; sottili aperture lineari dalle camere da letto inquadrano il paesaggio circostante. L’utilizzo di un unico colore bianco per gli intonaci, le ringhiere, le recinzioni, gli infissi, è funzionale, oltre a sottolineare i volumi, a creare un’architettura distaccata dalla anonima edilizia circostante, e risaltata dall’intensa luce del sud che si riflette sulle bianche pareti, stagliandosi sull’azzurro intenso e solare del cielo. Il progetto, oltre ovviamente all’architettura moderna, è debitore del rapporto con la cultura urbana del Mediterraneo, con i suoi insediamenti di case diversificate, ma in un continuum unitario. La scelta dei muri in pietra crea un legame con la tradizione locale e con il paesaggio ibleo caratterizzato da una ragnatela di muri a secco che si distendono sul territorio.
4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    In una zona di espansione nell’estrema periferia della città la costruzione di 17 alloggi in cooperativa prova a definire, pur nei limiti di un budget limitato di finanziamento agevolato che deve rispettare rigidi parametri economico-dimensionali, un insieme allo stesso tempo unitario ma diversificato di tipologie edilizie; dalle otto case a schiera poste lungo i margini della strada, alla casa isolata a patio; dalle case doppie in posizione dominante, alle quattro case singole. Il lotto...

    Project details
    • Year 2008
    • Work started in 2002
    • Work finished in 2008
    • Client Cooperativa edilizia Doriana Ragusa
    • Contractor EDILCO s.r.l. - Ragusa
    • Status Completed works
    • Type Social Housing
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users