Isole Urbane

Pescara e nuovi progetti per la città contemporanea Pescara / Italy / 2013

4
4 Love 1,819 Visits Published
Pescara rappresenta la centralità non solo nel sistema che considera l’Abruzzo come corridoio di connessione Nord-Sud ma anche nel sistema a ponte che unisce il limite italiano con quello delle regioni balcaniche. L’adriatico rappresenta, quindi, non una separazione tra due lembi di terra ma una potente cerniera che unisce culture, esperienze, idee; luogo di comunicazione, commercio, d’incontro e talvolta anche di scontro tra aree di frontiera. Di sostanziale importanza diventa, quindi, il porto, e le aree adiacenti, poiché rappresentano l’interfaccia fisica più immediata e direttamente coinvolta nel sistema di connessione con l’Adriatico, nonché il punto terminale della direttrice fluviale che collega idealmente la costa con l’entroterra. L’opportunità che il porto di Pescara ha nel realizzare una struttura autonoma, ma comunque connessa con il resto della città diventa, così, carattere dominante nella costruzione di un’identità urbana che la stessa città sembra aver perduto. S’intuisce così il valore degli insediamenti e delle aree fronte-mare, le quali rappresentano ed esprimono la vocazione naturale di tutto il sistema urbano. E’ proprio in questa fascia, tra il mare e gli insediamenti di città diffusa, che si collocano le due aree dismesse, oggetto di studio della tesi: l’ex mercato ortofrutticolo all’ingrosso Cofa e l’ex area Di Properzio per il deposito di carburanti. Entrambe manifestano una dimensione d’incompletezza e d’isolamento che risulta dal contrasto tra l’attitudine naturale cha hanno (perché poste a valle di un sistema ambientale di notevole pregio). LA VISIONE GUIDA -Le connessioni, creano forme d’integrazione tra diversi ambiti urbani; -La forma urbana (ISOLE), sviluppata grazia al tema dell’Isolamento, che identifica oggi le aree dimesse e le priva di una funzione positiva nel rapporto con la città; l’idea dell’isola viene riproposta e ripetuta seguendo i diversi ambiti urbani per creare aree dove l’intervento di progettazione risulta essere il frutto di un’idea unitaria. Si creano così tre ISOLE URBANE che identificano altrettanti ambiti di progettazione e che s’inseriscono all’interno della città rifiutando palesemente il concetto di sovrapposizione arbitraria del disegno urbano. -La forma architettonica, ripropone così come per le tre isole urbane altrettante configurazioni per l’oggetto architettonico: -l’emergenza urbana. -il bordo; -la densità. -Lo spazio pubblico connettivo.
4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Pescara rappresenta la centralità non solo nel sistema che considera l’Abruzzo come corridoio di connessione Nord-Sud ma anche nel sistema a ponte che unisce il limite italiano con quello delle regioni balcaniche. L’adriatico rappresenta, quindi, non una separazione tra due lembi di terra ma una potente cerniera che unisce culture, esperienze, idee; luogo di comunicazione, commercio, d’incontro e talvolta anche di scontro tra aree di frontiera. Di sostanziale importanza diventa, quindi, il...

    Project details
    • Year 2013
    • Status Research/Thesis
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Neighbourhoods/settlements/residential parcelling / Adaptive reuse of industrial sites / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users