Ampliamento Cimitero di Gorle

Edifiio nuovi Loculi Gorle / Italy / 2006

3
3 Love 1,692 Visits Published
L'assetto dell' ampliamento esistente riconsidera la connessione con la chiesa quale nuova gerarchia di riferimento della nuova area cimiteriale.
Pur essendo consci dei limiti e della difficoltà di interazione con un assetto dispositivo ormai consolidato, si è predisposto un edificio che cerca di interagire alle diverse scale aprendosi ai lati e definendo una centralità con un blocco marmoreo che contiene i loculi destinati alla tumulazione, per un totale di 108 in cls prefabbricato, demarcando e designando con semplicità il ruolo semantico della struttura. La separazione e chiara identificazione degli spazi e dei ruoli, mediante singoli elementi, ci ha permesso di orientare e definire anche quell'ambito di soglia che l'utente in visita frequenta, attrezzato con scale mobili in alluminio ancorate ad un braccio in acciaio appeso all'edificio loculi, in modo da permettere l'accesso ai loculi in piena sicurezza. Nella fattispecie l'area antistante i loculi viene coperta da una tettoia in acciaio corten preossidato composto da lamiere saldate di spessori variabili, completamente libera rispetto al corpo loculi, in modo da permettere una maggiore illuminazione naturale degli stessi e una adeguata protezione dagli agenti atmosferici. Inoltre la pavimentazione si dispone planarmente a quella esistente in blocchetti di granito definendosi quale elemento di continuità con i percorsi di accesso e rialzandosi, di discontinuità in un solo punto, ove la struttura di copertura definisce il termine dell'intero edificio e alla grande scala, di tutto il cimitero.
Tutti gli elementi stanno così in un rapporto simbiotico e di reciproca esistenza: sullo sfondo la parete in c.a. rivestita in materiale lapideo, al centro il “blocco marmoreo” contenente i loculi, anch'esso rivestito in materiale lapideo ed in alto il nastro in acciaio che li cinge e orienta definendo un chiaro rapporto tra interno ed esterno tra l'elemento di sepoltura e lo spazio circostante e non ultimo tra il suolo ed il cielo.
Tale composizione permette di essere traguardata dalla chiesa e di rendere lo spazio soglia di passaggio tra il “vecchio cimitero” e quello “nuovo” un ambito permeabile, mediante le aperture laterali, e adeguato a ridefinire un rapporto di continuità là dove la chiesa si colloca rispetto al nuovo asse dei percorsi pedonali.
-Loculi:
i loculi delle dimensioni di 70x75x225 (lunghezze interne nette) sono in cls armato opportunamente trattato a garantire condizioni di raccolta, durature nel tempo, di eventuali pergolazioni, capaci di trattenere almeno 50 lt di liquidi cadaverici.
Garantiranno la tenuta dei gas di putrefazione e la chiusura sarà attuata mediante lastre in cls armato, sigillate con malta cementizia con tenuta ermetica ed adeguata resistenza meccanica. Per permettere di mantenere la salma in assetto adeguato, il loculo prefabbricato sarà disposto in pendenza in ragione di circa 4 cm su tutto il suo sviluppo longitudinale.
-Tettoia:
il nastro di copertura in acciaio Corten viene realizzato con lamiere saldate che vanno a costituire la struttura ed il rivestimento dello stesso in modo da definire un'articolato sistema strutturale completamente autonomo, protetto dagli agenti atmosferici e privo di manutenzione.
Il corten è un'acciaio patinabile che si autoprotegge dalla corrosione grazie ad uno strato di qualche micron di ossidi in grado di fermare la penetrazione dell'ossidazione. Il suo tipico aspetto di metallo “arruginito” lo rende facilmente riconoscibile e stabile nel tempo visto che la variazione cromatica negli anni non subisce grandi variazioni. Particolare attenzione si ripone nella disposizione dell'intero sistema in acciaio Corten in modo che non vi siano contatti con acciai inossidabili o zincati che definirebbero uno scambio eletrolitico e pertanto corrosivo delle parti a contatto. Si sono difiniti nelle parti oggetto di tali aderenze degli spessori in neoprene.
-Rivestimento lapideo in Biancone:
l'intera fabbrica dei loculi viene rivestita in lastre di Biancone spazzolato con un grado di penetrazione media.
Le lastre dello spessore di 2 cm saranno fissate mediante tasselli e malta cementizia, mentre quelle a chiusura dei loculi sono state studiate in modo che la posa avvenga a secco.
Tale soluzione ha definito una struttura ausiliaria in acciaio che si dispone lungo il fronte loculi prefabbricati in modo di ottenere un elemento autonomo, rigido e stabile nel tempo.
-Rivestimento lapideo in Porfiroide:
la parete di fondo elemento di separazione con la fabbrica esistente viene rivestito con porfiroide a spacco poato secondo l'abaco delle tavole allegate con malta cementizia e tasselli in modo da mantenere nel tempo un perfetto equilibrio e stabilità.
-Le coperture
la copertura della fabbrica loculi sarà rivestita con membrana in pvc posata a caldo di colore bianca con giunti sovrapposti e con adeguate pendenze. Il tutto opportunamente scelto per definire sino nei minimi particolare l'intero corpo loculi quale unico blocco che almeno cromaticamente mantiene coerenza e continuità.
-Le scale:
l'accesso ai visitatori delle salme poste ai piani alti avviene mediante scale in alluminio studiate in modo da definire un facile sistema di traslazione e movimentazione delle stesse lungo lo sviluppo longitudinale della struttura.
Un semplice ma affascinante sistema di molle e perni permette di definire una scal ergonomicamente coerente all'uso di persone anziane, in quanto si prevede che il peso da sollevare per spostare il manufatto scala non sia superiore a circa 3-4 kg.
3 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L'assetto dell' ampliamento esistente riconsidera la connessione con la chiesa quale nuova gerarchia di riferimento della nuova area cimiteriale.Pur essendo consci dei limiti e della difficoltà di interazione con un assetto dispositivo ormai consolidato, si è predisposto un edificio che cerca di interagire alle diverse scale aprendosi ai lati e definendo una centralità con un blocco marmoreo che contiene i loculi destinati alla tumulazione, per un totale di 108 in cls prefabbricato, ...

    Project details
    • Year 2006
    • Client Comune di Gorle
    • Status Completed works
    Archilovers On Instagram
    Lovers 3 users