Obus Incertum. Residenze sospese con adduzioni esterne

Biennale Venezia, Padiglione italiano / Italy / 2008

2
2 Love 4,556 Visits Published
Beniamino Servino

Dal “Glossario”: Piloni. Da Le Corbusier ai viadotti. sostengono l’edificio e lo sollevano, staccandolo da terra. Cavalletti strutturali. Montati sui piloni, sono lo scheletro dell’organismo architettonico. Moduli residenziali. Scatolari autoportanti (infilati nel telaio-cavalletti strutturali) completati da una serie di elementi prefabbricati. Guscio. copre lo scheletro e ricostruisce l’immagine di un caseggiato, recuperandone il repertorio linguistico. E’ segnato da branchie, abbaini, incisioni. Peduncoli. Rampe a prevalente sviluppo elicoidale, con le rampe lineari, le scale lineari, e le cabine mobili costituiscono il sistema di adduzioni esterno. Suolo. Non è interrotto da cesure, continua sotto. L’edificio è permeabile.

Beniamino Servino, nato a S. Giuseppe Vesuviano (NA) nel 1960, vive e lavora a Caserta
2 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Beniamino ServinoDal “Glossario”: Piloni. Da Le Corbusier ai viadotti. sostengono l’edificio e lo sollevano, staccandolo da terra. Cavalletti strutturali. Montati sui piloni, sono lo scheletro dell’organismo architettonico. Moduli residenziali. Scatolari autoportanti (infilati nel telaio-cavalletti strutturali) completati da una serie di elementi prefabbricati. Guscio. copre lo scheletro e ricostruisce l’immagine di un caseggiato, recuperandone il repertorio linguistico. E’ segnato da branchie,...

    Project details
    • Year 2008
    • Status Temporary works
    • Type Apartments / Multi-family residence / Social Housing
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users