Progettazione di un chiosco-bar da adibire all'attività di somministrazione di alimenti e bevande e allestimento delle aree di pertinenza

Terni / Italy / 2013

19
19 Love 9,675 Visits Published
AREA URBANA INQUADRAMENTO L’area oggetto d’ intervento è destinata, secondo le NTA del PRG del comune di Terni, a spazio pubblico attrezzato a parco. Avendo già in parte questa connotazione, dopo i recenti lavori di riqualificazione dell’area stessa, il progetto urbanistico propone la caratterizzazione di alcune zone, identificandone funzioni più specifiche. Per fare ciò si è tenuto conto della conformazione del sito e delle preesistenze, in particolare: la fontana , la piazza a forma di prua di nave e il percorso lungo fiume a livello di quota inferiore. Essendo l’elemento dell’acqua un tema caratterizzante del luogo, la fontana diventa il fulcro del parco con giochi d’acqua e di luce. Intorno ad essa ruotano : -i parchi, divisi in area attrezzata per cani e area riservata ai giochi dei bambini. - la zona di verde ad alto fusto. Essa è una sorta di “boschetto” che ha sia una valenza ecologica perché rinverdisce il sito, sia una valenza spaziale e volumetrica perché caratterizza lo skyline urbano. Il “boschetto” accompagna il percorso pedonale, attraversa di verde la piazza e termina nel sito del chiosco. Per non demolire la pavimentazione esistente della piazza, si è pensato di inserire delle fioriere in legno che contengano alti cipressi: una sorta di rimando figurato agli alberi maestri delle navi. Volutamente distaccata è l’area adibita al percorso benessere: essa è stata collocata nell’area inferiore per consentire lo svolgimento più agevole delle attività sportive e motorie. CHIOSCO ORIENTAMENTO E CONTESTO Il punto di partenza del progetto è stato quello di collocare l’edificio in relazione all’andamento del sole: ampie vetrate e pannelli fotovoltaici esposti a Est, Sud e Ovest. Piazza e fiume sono state scelte come visuali da privilegiare: si rivolgono proprio ad esse gli spazi esterni all’aperto e le grandi vetrate. Al contrario gli affacci dei servizi sono rivolti verso la rumorosità del traffico urbano. Poiché un’attività commerciale per funzionare bene deve avere ampia visibilità, si è pensato di direzionare la pubblicità e la luminosità del chiosco verso la strada. Il percorso pedonale invece è stato scelto come il fronte di accesso principale del negozio e del take-away, attività caratterizzante per un chiosco mobile. IDEA COMPOSITIVA Mettendo a sistema orientamento e contesto nasce l’idea compositiva di due volumi che si compenetrano. Il volume1, si mimetizza nel parco urbano per le sue forme semplici e per i materiali. Esso infatti è una scatola appoggiata a terra, sorretta da una struttura modulare senza opere fondali e senza l’utilizzo di C.A. ; è completamente realizzata in legno con montaggio a secco. Il volume2 invece, con la sua inclinazione, integra i pannelli fotovoltaici, nasconde i locali tecnici e cattura l’attenzione del pubblico. Per questo motivo è stato pensato come un involucro luminoso forato con l’insegna del chiosco serigrafata. Si è cercato inoltre di legare il progetto alla città, scegliendo la rete in acciaio come materiale e il verde come colore, anche per mimetizzare il volume nel parco. DISTRIBUZIONE INTERNA Al bar si accede sia dal percorso pedonale che dalla piazza. Entrando, lo spazio si suddivide in una zona commerciale e in un blocco di servizi. Si è cercato di sfruttare il più possibile lo spazio di vendita distribuendo il bancone su tre lati, di cui uno affaccia direttamente all’ esterno per la vendita di prodotti take-away. Sempre mirando all’ottimizzazione dello spazio, gli infissi in legno sono stati progettati come sedute per i clienti. E’ proprio questo sistema integrato che caratterizza la vita del bar: con gli infissi chiusi, per il caldo o il freddo eccessivo, l’attività si svolge tutta internamente; con gli infissi aperti invece la scatola di legno si smaterializza e si apre completamente verso l’esterno, in particolare verso la piazza e il fiume, moltiplicando lo spazio a disposizione del bar. In corrispondenza degli spazi esterni, la struttura modulare di legno diventa un elemento mobile, scorrevole. All’interno della trave superiore è alloggiato il meccanismo con tenda ombreggiante. In questo modo, nei periodi particolarmente caldi, si possono riparare le superfici vetrate esposte a Sud e ad Ovest e ,allo stesso tempo, avere uno spazio riparato esterno. Il blocco dei servizi è costituito da : cucina per la preparazione dei cibi, bagno e spogliatoio per i dipendenti, servizi igienici pubblici progettati, come tutto l’edificio, secondo le leggi per l’abbattimento delle barriere architettoniche. SCELTE ARCHITETTONICHE Si è in parte già accennato come l’obiettivo principale del progetto sia stato di creare un edificio “green”. Esso è a pieno un prodotto di bioedilizia sia per la parte passiva che per quella attiva. Per parte passiva si intende: l’orientamento, mirato a seguire l’andamento del sole; sfruttandolo con le grandi vetrate ma anche proteggendosi con le strutture esterne mobili e ombreggianti. l’isolamento termico, posto all’interno dei pannelli di tamponatura, che avvolge completamente l’edificio senza creare ponti termici. I materiali, l’elemento dominante è il legno: per la struttura modulare, per la finitura e la struttura del pannelli sandwich di tamponatura esterna, per le fibre dell’ isolante, per gli infissi . l’involucro edilizio, costituito da solai in legno ventilati, pannelli prefabbricati in legno e infissi con vetro-camera basso emissivo. Per Parte attiva invece si intende l’utilizzo dei pannelli fotovoltaici. Per consentirne la maggior resa possibile sono stati rivolti a Sud-Est con inclinazione di 30°.
19 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    AREA URBANA INQUADRAMENTO L’area oggetto d’ intervento è destinata, secondo le NTA del PRG del comune di Terni, a spazio pubblico attrezzato a parco. Avendo già in parte questa connotazione, dopo i recenti lavori di riqualificazione dell’area stessa, il progetto urbanistico propone la caratterizzazione di alcune zone, identificandone funzioni più specifiche. Per fare ciò si è tenuto conto della conformazione del sito e delle preesistenze, in particolare: la fontana , la piazza a forma di...

    Project details
    • Year 2013
    • Main structure Wood
    • Client Ventritre srl
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Showrooms/Shops / Bars/Cafés / Leisure Centres
    Archilovers On Instagram
    Lovers 19 users