BIVACCO LUCA VUERICH

Sella Nevea / Italy / 2012

26
26 Love 6,649 Visits Published
La struttura, con 9 posti letto, è posizionata a quota 2531 metri nelle Alpi Giulie , sulla cresta del Foronon del Buinz nel gruppo del Montasio lungo il sentiero attrezzato Ceria-Merlone, che parte da forcella Lavinal dell’Orso per un percorso mozzafiato in quota sul Gigante di pietra. Vuole essere una nicchia e rifugio per alpinisti ed escursionisti, per amanti della montagna; costruito in questo luogo per ricordare Luca Vuerich: guida alpina, considerato un alpinista di punta nel panorama internazionale, scomparso nel gennaio 2010 a soli 34 anni perché travolto da una valanga mentre scalava una cascata di ghiaccio nelle montagne vicino alla sua Tarvisio. Il bivacco, voluto e commissionata dalla famiglia di Luca Vuerich insieme al Soccorso Alpino e Speleologico della sez. di Cave del Predil (Ud), non solo ricorda per forma una cappella, ma è appositamente studiato per supportare i grossi carichi di neve che vi si possono depositare, durante l’inverno infatti ne risulta quasi completamente sommerso nei tre lati meno esposti al sole, mentre lascia scorgere l’accesso rivolto a sud grazie all’opera quotidiana del sole. La struttura con superficie di 16 mq è realizzata in legno, ed è rialzata dalle rocce facendola poggiare su 6 pilastri in calcestruzzo. Pensata e realizzata con il sistema costruttivo a pannelli x-lam, con abete rosso locale. gli elementi che la compongono sono stati prodotti e tagliati a misura con macchinario CNC a terra, trasportati in sito mediante diversi viaggi di elicottero ed assemblati sul posto secondo gli elaborati tecnici. Terminata la fase di progettazione e produzione della struttura – composta da 30 pannelli x-lam , 3 capriate principali e basamento in legno di larice – è iniziata la fase organizzativa per consentire il trasporto in quota delle pareti e dei vari pezzi (tutti numerati e pronti per il montaggio) nonché coordinare la forza lavoro: addetti e tecnici Diemmelegno, uomini del soccorso alpino e volontari amici di Luca, in totale 12 uomini tutti pronti a “dare una mano” per costruire questo bivacco. Il materiale, una volta giunto sull’Altopiano del Montasio è stato trasportato in quota con 18 viaggi di elicottero ; ad attenderlo, sulla cima, gli addetti ai lavori che in condizioni difficili e con poco spazio a disposizione hanno dapprima sganciato i pacchi dal velivolo sospeso in volo e poi montato la struttura in totale sicurezza , il tutto nell’arco di una sola giornata. Dopo una nottata trascorsa all’interno del bivacco, il giorno successivo sono state fatte le opere di finitura e rivestimento. Dal giorno dell’inaugurazione è diventato meta di appassionati della montagna sia durante il rigido inverno che in estate, in quanto luogo sicuro e di protezione con un panorama mozzafiato fra rocce e stambecchi immerso nel silenzio della natura, essenziale come essa.
26 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La struttura, con 9 posti letto, è posizionata a quota 2531 metri nelle Alpi Giulie , sulla cresta del Foronon del Buinz nel gruppo del Montasio lungo il sentiero attrezzato Ceria-Merlone, che parte da forcella Lavinal dell’Orso per un percorso mozzafiato in quota sul Gigante di pietra. Vuole essere una nicchia e rifugio per alpinisti ed escursionisti, per amanti della montagna; costruito in questo luogo per ricordare Luca Vuerich: guida alpina, considerato un alpinista di punta nel panorama...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2012
    • Work finished in 2012
    • Client Luciano Vuerich
    • Contractor diemmelegno snc
    • Status Completed works
    • Type Tourist Facilities
    Archilovers On Instagram
    Lovers 26 users