Edificio per uffici a Fano (Area EX-Mulino Albani)

Università degli studi di Firenze - Facoltà di Architettura - A.A. 2005/2006 Fano / Italy / 2005

1
1 Love 1,610 Visits Published
Tesi di laurea 2005/2006

L’edificio si sviluppa lungo l’asse NO-SE ed è composto da 2 corpi di fabbrica uniti da una grande copertura vetrata che genera un patio coperto sul quale si affacciano gli uffici. Il grande patio rappresenta il polmone dell’intero sistema, con il quale gli ambienti interagiscono per mitigare le temperature esterne. E’ uno spazio tampone che riduce i consumi energetici degli edifici che la confinano ed è progettato per reagire in maniera attiva alle condizioni climatiche esterne grazie ad aperture automatiche che estraggono aria calda nella stagione estiva ed ai frangisole opportunamente regolati. Il giardino interno offre degli specchi d’acqua e una varietà di piante che hanno il compito di migliorare il confort visivo e termico, oltre che quello olfattivo dei fruitori dell’edificio.
Dallo studio dei dati climatici si è constatato che il versante dell’edificio esposto verso il mare (N-E) è il lato maggiormente sottoposto alle azioni dei venti invernali inoltre è caratterizzato da un altro problema ambientale: l’asse ferroviario Milano-Lecce. Da qui la decisione di posizionare i ballatoi a Nord-Est, avvolgendoli con una grande vela in calcestruzzo armato creando uno spazio intermedio che oltre a mitigare le temperature, rappresenta una vera e propria barriera al rumore. Le aperture superiori permettono l’estrazione dell’aria calda nella stagione estiva, mentre le aperture laterali garantiscono ventilazione per il raffrescamento notturno.
Le coperture piane sono trattati a tetto giardino per aumentare l’inerzia termica del solaio, ma si trasformano allo stesso tempo a zona di relax dove le travi lamellari, che supportano i sistemi fotovoltaici, fungono da vero e proprio pergolato.
Sono state impiegate tecniche di bioarchitettura e materiali edilizi naturali e di ben conosciuto effetto sulla salubrità degli ambienti. Questo intervento si articola sinteticamente seguendo undici strategie:
1. controllo delle condizioni climatiche
2. forma compatta e patio interno con vegetazione e vasca d’acqua;
3. progettazione dei sistemi di protezione dalla radiazione solare per permettere il corretto sfruttamento dell’illuminazione e del calore naturale;
4. utilizzo di energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica (pannelli fotovoltaici collettori solari);
5. utilizzo di pompe di calore con sonde geotermiche e collettori solari;
6. ventilazione controllata degli ambienti interni per mezzo di controsoffittature per l’immissione di aria fresca e l’estrazione di quella surriscaldata;
7. riscaldamento con pannelli radianti a pavimento;
8. sistema di recupero dell’acqua;
9. giardino pensile sulle coperture piane;
10. realizzazione di un involucro con caratteristiche di protezione termica notevoli e con ventilazione controllata (pareti ventilate, cappotto esterno, blocchi di laterizio Bio-Porotherm, vetri isolanti con intercapedine d’argon);
11. scelta dei materiali da costruzione e di finitura operata seguendo criteri ecologici.
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Tesi di laurea 2005/2006L’edificio si sviluppa lungo l’asse NO-SE ed è composto da 2 corpi di fabbrica uniti da una grande copertura vetrata che genera un patio coperto sul quale si affacciano gli uffici. Il grande patio rappresenta il polmone dell’intero sistema, con il quale gli ambienti interagiscono per mitigare le temperature esterne. E’ uno spazio tampone che riduce i consumi energetici degli edifici che la confinano ed è progettato per reagire in maniera attiva alle condizioni climatiche...

    Project details
    • Year 2005
    • Status Unrealised proposals
    • Type Office Buildings
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users