Massimo Pica Ciamarra

Architect Italy

14
send a message
Massimo Pica Ciamarra 14
Massimo Pica Ciamarra
Massimo Pica Ciamarra è fra i soci fondatori di IDIS - Istituto per la diffusione e valorizzazione della cultura scientifica; membro del Committee ’30 - Council of Tall Building and Urban Habitat Lehight University - Pennsylvania, USA;Socio onorario dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura; dal 2012 Professor I.A.A. - International Academy of Architecture. Laurea 1960; libero docente 1969, dal 1971 al 2007 professore di Progettazione Architettonica nell’Università di Napoli; dal 1997 al 2011 vicepresidente nazionale INARCH - Istituto Nazionale di Architettura; vicepresidente BIOA - “Fondazione Italiana per la Bioarchitettura e l’Antropizzazione sostenibile dell'ambiente”; Presidente del Comitato Scientifico di “Bioarchitettura®”, Coordinatore del Comitato Scientifico INARCH. In Francia, come Presidente O.I.A. - Observatoire international d‘architecture- nel 1997 ha promosso il progetto di « Directive européenne sur l’architecture et le cadre de vie ». Dal 2006 è direttore de « le Carré Bleu, feuille internationale d’architecture » che nel 2008 –nell’occasione del cinquantenario della rivista- ha lanciato il progetto di “Dichiarazione dei Doveri dell’Uomo” in rapporto ad habitat e stili di vita e che, con il n°1/2011, ha dato avvio (con Bioarchitettura® e INARCH) al programma di “Alfabetizzazione all’ecologia ed alla qualità dell’architettura”. Fra le pubblicazioni: Integrare. Il progetto sul finire dell’età della separazione, Jaca Book 2010; Etimo: costruire secondo principi, Liguori 2004; Interazioni - principi e metodi della progettazione architettonica, Clean 1997; La cultura del progetto, Graffiti 1996; Qualità e concezione del progetto, Officina 1994; Città futura, Clean 1988; Architettura e dimensione urbana, Ceec 1977.
Massimo Pica Ciamarra
Massimo Pica Ciamarra
Teams 1 teams

Massimo Pica Ciamarra è fra i soci fondatori di IDIS - Istituto per la diffusione e valorizzazione della cultura scientifica; membro del Committee ’30 - Council of Tall Building and Urban Habitat Lehight University - Pennsylvania, USA;Socio onorario dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura; dal 2012 Professor I.A.A. - International Academy of Architecture. Laurea 1960; libero docente 1969, dal 1971 al 2007 professore di Progettazione Architettonica nell’Università di Napoli; dal 1997 al 2011 vicepresidente nazionale INARCH - Istituto Nazionale di Architettura; vicepresidente BIOA - “Fondazione Italiana per la Bioarchitettura e l’Antropizzazione sostenibile dell'ambiente”; Presidente del Comitato Scientifico di “Bioarchitettura®”, Coordinatore del Comitato Scientifico INARCH. In Francia, come Presidente O.I.A. - Observatoire international d‘architecture- nel 1997 ha promosso il progetto di « Directive européenne sur l’architecture et le cadre de vie ». Dal 2006 è direttore de « le Carré Bleu, feuille internationale d’architecture » che nel 2008 –nell’occasione del cinquantenario della rivista- ha lanciato il progetto di “Dichiarazione dei Doveri dell’Uomo” in rapporto ad habitat e stili di vita e che, con il n°1/2011, ha dato avvio (con Bioarchitettura® e INARCH) al programma di “Alfabetizzazione all’ecologia ed alla qualità dell’architettura”. Fra le pubblicazioni: Integrare. Il progetto sul finire dell’età della separazione, Jaca Book 2010; Etimo: costruire secondo principi, Liguori 2004; Interazioni - principi e metodi della progettazione architettonica, Clean 1997; La cultura del progetto, Graffiti 1996; Qualità e concezione del progetto, Officina 1994; Città futura, Clean 1988; Architettura e dimensione urbana, Ceec 1977.