Massimiliano Storgato

Architect Guidonia / Italy

1
Massimiliano Storgato 1
Massimiliano Storgato
Nato a Roma il 17/07/1991, si diploma al Liceo Scientifico “G. Peano” di Monterotondo nel 2010. Si iscrive al C.d.L. in Scienze dell’Architettura nel 2010 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Sapienza - Università di Roma, e si laurea con la valutazione di 105/110 in Restauro, con tema lo “Studio storico e Restauro della Torre delle Torri di Fonte Nuova (RM)”. Successivamente accede ai corsi del C.d.L. Magistrale in Architettura (Restauro) presso la stessa Facoltà e si laurea nel 2018 con valutazione di 110/110 e Lode, viene insignito inoltre della Dignità di Pubblicazione. Il tema della tesi di laurea è “Amatrice, prima di Amatrice: strumenti e metodi per la ricostruzione del borgo perduto”. Collabora dal 2016 con la Fondazione “Dino ed Ernesta Santarelli” Onlus, come primo incarico si occupa della realizzazione degli elaborati grafici contenuti nel libro “Amatrice: Storia, Arte e Cultura” di A. Viscogliosi in collaborazione con Sapienza - Università di Roma; dal 2017 ricopre il ruolo di Progettista nella realizzazione degli elaborati grafici utilizzati per la costruzione del “Plastico di Studio della città di Amatrice agli inizi del XX Secolo”, ad opera di “Officina Materia e Forma” di M. Travaglini. Nello stesso periodo si occupa della Ricostruzione digitale del borgo di Amatrice degli inizi del XX Secolo, e redige la “Carta del colore di Amatrice”, documento illustrativo delle finiture esterne degli edifici della città. Nel 2018 progetta e realizza, in collaborazione con la Soprintendenza speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016 e con l’ Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016, la “Carta dei Valori” di Amatrice, documento utile a preservare e tramandare i caratteri architettonici e identitari della città. Nell’estate 2018 si candida al concorso per il tirocinio extracurriculare presso la Banca d’Italia e ne risulta vincitore, partecipando alle attività del Servizio Gestione Immobili – Divisione Roma 3 dal 11/2018 al 05/2019. Durante il periodo di tirocinio svolge attività di supporto, coordinamento, consulenza, e realizza progetti di studio, rilievo, progettazione, restauro e messa in sicurezza dell’acquedotto Claudio-Felice, nella porzione interna al lotto di proprietà della banca, sito in via Tuscolana, in Roma. Inoltre realizza la ricostruzione digitale della “Domus delle Quattro Fontane”, sulla base dei rilievi e della ricomposizione digitale degli Opus Sectile ritrovati nelle fondazioni del palazzo di proprietà di Banca d’Italia sito in via delle Quattro Fontane, in Roma.
Massimiliano Storgato
Massimiliano Storgato

Nato a Roma il 17/07/1991, si diploma al Liceo Scientifico “G. Peano” di Monterotondo nel 2010. Si iscrive al C.d.L. in Scienze dell’Architettura nel 2010 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Sapienza - Università di Roma, e si laurea con la valutazione di 105/110 in Restauro, con tema lo “Studio storico e Restauro della Torre delle Torri di Fonte Nuova (RM)”. Successivamente accede ai corsi del C.d.L. Magistrale in Architettura (Restauro) presso la stessa Facoltà e si laurea nel 2018 con valutazione di 110/110 e Lode, viene insignito inoltre della Dignità di Pubblicazione. Il tema della tesi di laurea è “Amatrice, prima di Amatrice: strumenti e metodi per la ricostruzione del borgo perduto”. Collabora dal 2016 con la Fondazione “Dino ed Ernesta Santarelli” Onlus, come primo incarico si occupa della realizzazione degli elaborati grafici contenuti nel libro “Amatrice: Storia, Arte e Cultura” di A. Viscogliosi in collaborazione con Sapienza - Università di Roma; dal 2017 ricopre il ruolo di Progettista nella realizzazione degli elaborati grafici utilizzati per la costruzione del “Plastico di Studio della città di Amatrice agli inizi del XX Secolo”, ad opera di “Officina Materia e Forma” di M. Travaglini. Nello stesso periodo si occupa della Ricostruzione digitale del borgo di Amatrice degli inizi del XX Secolo, e redige la “Carta del colore di Amatrice”, documento illustrativo delle finiture esterne degli edifici della città. Nel 2018 progetta e realizza, in collaborazione con la Soprintendenza speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016 e con l’ Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016, la “Carta dei Valori” di Amatrice, documento utile a preservare e tramandare i caratteri architettonici e identitari della città. Nell’estate 2018 si candida al concorso per il tirocinio extracurriculare presso la Banca d’Italia e ne risulta vincitore, partecipando alle attività del Servizio Gestione Immobili – Divisione Roma 3 dal 11/2018 al 05/2019. Durante il periodo di tirocinio svolge attività di supporto, coordinamento, consulenza, e realizza progetti di studio, rilievo, progettazione, restauro e messa in sicurezza dell’acquedotto Claudio-Felice, nella porzione interna al lotto di proprietà della banca, sito in via Tuscolana, in Roma. Inoltre realizza la ricostruzione digitale della “Domus delle Quattro Fontane”, sulla base dei rilievi e della ricomposizione digitale degli Opus Sectile ritrovati nelle fondazioni del palazzo di proprietà di Banca d’Italia sito in via delle Quattro Fontane, in Roma.

Activities