Livia Gangarossa

Architect Rome / Italy

5
Livia Gangarossa 5
Livia Gangarossa
Nata a Milano nel dicembre 1987, dopo la maturità classica presso il Liceo Ginnasio Statale Francesco Vivona, si iscrive alla facoltà di architettura di Roma Tre laureandosi nel 2011 in scienze dell’architettura.
Si laurea con lode nel 2013 in restauro con la tesi “Chiese coloniali delle province alte della regione di Apurimac in Perù. Due esempi di restauro”, in collaborazione con l’architetto Michela Benignetti. Il lavoro è il risultato di una ricerca di due mesi, svolta in Perù, in collaborazione con l’associazione Apurimac onlus, contiene la catalogazione fotografica di alcune chiese dell’Apurimac che documenta quelle non presenti nel libro “Dove vola il condor” e l’analisi nello specifico di due di queste. Per entrambe le chiese prese in esame è stato realizzato un rilievo e un’ipotesi progettuale che prevede di intervenire per recuperarne la bellezza e riportarle all’originario splendore, senza alterarne l’immagine, cosicché tornino ad essere il centro nevralgico delle comunità.
Dal 2013 forma lo studio Nordlys Arkitektur con sede a Roma. Nell’ottobre 2013 collabora con l’architetto Marco Pipolo per un progetto di manutenzione straordinaria di un’unità immobiliare, dal rilievo all’esecuzione dei lavori.
Livia Gangarossa
Livia Gangarossa
  • Address via ugo inchiostri , 16, 00143 Rome | Italy
Teams 1 teams

Nata a Milano nel dicembre 1987, dopo la maturità classica presso il Liceo Ginnasio Statale Francesco Vivona, si iscrive alla facoltà di architettura di Roma Tre laureandosi nel 2011 in scienze dell’architettura. Si laurea con lode nel 2013 in restauro con la tesi “Chiese coloniali delle province alte della regione di Apurimac in Perù. Due esempi di restauro”, in collaborazione con l’architetto Michela Benignetti. Il lavoro è il risultato di una ricerca di due mesi, svolta in Perù, in collaborazione con l’associazione Apurimac onlus, contiene la catalogazione fotografica di alcune chiese dell’Apurimac che documenta quelle non presenti nel libro “Dove vola il condor” e l’analisi nello specifico di due di queste. Per entrambe le chiese prese in esame è stato realizzato un rilievo e un’ipotesi progettuale che prevede di intervenire per recuperarne la bellezza e riportarle all’originario splendore, senza alterarne l’immagine, cosicché tornino ad essere il centro nevralgico delle comunità. Dal 2013 forma lo studio Nordlys Arkitektur con sede a Roma. Nell’ottobre 2013 collabora con l’architetto Marco Pipolo per un progetto di manutenzione straordinaria di un’unità immobiliare, dal rilievo all’esecuzione dei lavori.

Activities