giulia brutto

Architect catanzaro / Italy

16
send a message
giulia brutto 16
giulia brutto
Giulia Brutto, 34 anni, architetto.
Laureata a Firenze alla facoltà di architettura nel 2007 con il massimo dei voti, esercita da subito la libera professione.

Per sette anni collabora con lo studio d'architettura Zetarch a Catanzaro, periodo in cui l'attività di progettazione nell'ambito pubblico, si concentra per lo più sul recupero e restauro di manufatti storici, con esperienze anche nel campo urbanistico.

Di pari passo all'esperienza nelle opere pubbliche inizia l'esperienza professionale in ambito residenziale, che anche attualmente la vede impegnata dalla ristrutturazione di appartamenti e residenze private. Appassionata di viaggi che la vedono assorbire esperienze pratiche ed estetiche in tutto il mondo, si identifica presto come progettista di locali, delle più varie tipologie. Nell'ultimo anno, infatti, cura la progettazione di 4 locali nella provincia di Catanzaro, il fabric un risto-bistrot, l'indepentent State of coffee una caffetteria americana in team con un collega, il Mops una birreria-brasserie e il Ve-go un take-away vegano, all'interno dell'Urban Market di Montepaone lido, non senza qualche altra interessante divagazione nella progettazione di negozi in genere.

Tutte realizzazioni si possono definire dallo stile eco-friendly, caratterizzate dalla cura particolare dell'illuminazione, della funzionalità e dei dettagli, accomunate ognuna, da un'attenta selezione dei materiali, con particolare predilezione per quelli "semplici", biocompatibili e di origine naturale e spesso legati a contesti industriali, quali ferro, pietra, legno, cemento, reinterpretati e rivisitati spesso, secondo le regole del riciclo. Pur mantenendo un'impronta personale, ogni realizzazione porta a risultati sempre diversi, frutto della combinazione degli spunti offerti dal contesto, dal luogo e dai gusti del cliente.
giulia brutto
giulia brutto

Giulia Brutto, 34 anni, architetto. Laureata a Firenze alla facoltà di architettura nel 2007 con il massimo dei voti, esercita da subito la libera professione. Per sette anni collabora con lo studio d'architettura Zetarch a Catanzaro, periodo in cui l'attività di progettazione nell'ambito pubblico, si concentra per lo più sul recupero e restauro di manufatti storici, con esperienze anche nel campo urbanistico. Di pari passo all'esperienza nelle opere pubbliche inizia l'esperienza professionale in ambito residenziale, che anche attualmente la vede impegnata dalla ristrutturazione di appartamenti e residenze private. Appassionata di viaggi che la vedono assorbire esperienze pratiche ed estetiche in tutto il mondo, si identifica presto come progettista di locali, delle più varie tipologie. Nell'ultimo anno, infatti, cura la progettazione di 4 locali nella provincia di Catanzaro, il fabric un risto-bistrot, l'indepentent State of coffee una caffetteria americana in team con un collega, il Mops una birreria-brasserie e il Ve-go un take-away vegano, all'interno dell'Urban Market di Montepaone lido, non senza qualche altra interessante divagazione nella progettazione di negozi in genere. Tutte realizzazioni si possono definire dallo stile eco-friendly, caratterizzate dalla cura particolare dell'illuminazione, della funzionalità e dei dettagli, accomunate ognuna, da un'attenta selezione dei materiali, con particolare predilezione per quelli "semplici", biocompatibili e di origine naturale e spesso legati a contesti industriali, quali ferro, pietra, legno, cemento, reinterpretati e rivisitati spesso, secondo le regole del riciclo. Pur mantenendo un'impronta personale, ogni realizzazione porta a risultati sempre diversi, frutto della combinazione degli spunti offerti dal contesto, dal luogo e dai gusti del cliente.