Francesca Poli

Architect Bologna / Italy

9
send a message
Francesca Poli 9
Francesca Poli
Francesca Poli si diploma presso il Liceo Scientifico Niccolò Copernico di Bologna per iscriversi nel settembre 2000 all’Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Architettura. Trascorre l’anno accademico 2004-2005 presso la Arkitektskolen di Aarhus in Danimarca, dove segue corsi di rigenerazione e progettazione urbana in paesi in via di sviluppo, incluso un workshop ad Addis Abeba il dove il progetto UN25 viene presentato ufficialmente alle Nazioni Unite. Nel settembre 2005 si trasferisce al Politecnico di Delft che le conferisce la laurea cum laude nel Gennaio 2007 per la tesi Inject Life: trasformazione dei vuoti urbani, un progetto per la conversione del Porto Vecchio di Trieste che partecipa alla selezione nazionale Archiprix 2007. L’interesse personale verso i vuoti urbani e la ricerca di un’efficiente prospettiva per la loro rigenerazione la porta a confrontarsi su questi temi anche in ambito professionale, lavorando dal Marzo 2007 come urbanista, paesaggista e designer di spazi pubblici presso KCAP architects&planners a Rotterdam. Qui partecipa alla realizzazione di diversi progetti internazionali, ad una scala intermedia tra architettura ed urbanismo, trai quali la visione strategica per le aree limitrofe il tratto autostradale della A2 a Maastricht, il concorso di progettazione urbana per la creazione di un centro sportivo d’eccellenza a L’Aia, la trasformazione del mercato di Valby a Copenhagen e la conversione di un’ex-area militare nei pressi di Utrecht. All’interno dell’ufficio si specializza nella progettazione di spazi pubblici e coordina diversi interventi in Olanda. Decide di trasferirsi nuovamente in Italia nell’autunno 2009, intraprendendo l’attività di libero professionista nel territorio bolognese. Da Gennaio 2010 collabora con il Servizio Paesaggio della Regione Emilia-Romagna al progetto europeo Pays.Med.Urban - Alta qualità del paesaggio come elemento chiave nella sostenibilità e competitività delle aree urbane mediterranee partecipando alla definizione dei contenuti e degli strumenti per l’implementazione delle attività di progetto, coordinando i rapporti con i partner nazionali ed internazionali così come l’organizzazione di eventi pubblici per la promozione delle attività di progetto.
Francesca Poli
Francesca Poli

Follow Francesca Poli also on

Teams 1 teams

Francesca Poli si diploma presso il Liceo Scientifico Niccolò Copernico di Bologna per iscriversi nel settembre 2000 all’Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Architettura. Trascorre l’anno accademico 2004-2005 presso la Arkitektskolen di Aarhus in Danimarca, dove segue corsi di rigenerazione e progettazione urbana in paesi in via di sviluppo, incluso un workshop ad Addis Abeba il dove il progetto UN25 viene presentato ufficialmente alle Nazioni Unite. Nel settembre 2005 si trasferisce al Politecnico di Delft che le conferisce la laurea cum laude nel Gennaio 2007 per la tesi Inject Life: trasformazione dei vuoti urbani, un progetto per la conversione del Porto Vecchio di Trieste che partecipa alla selezione nazionale Archiprix 2007. L’interesse personale verso i vuoti urbani e la ricerca di un’efficiente prospettiva per la loro rigenerazione la porta a confrontarsi su questi temi anche in ambito professionale, lavorando dal Marzo 2007 come urbanista, paesaggista e designer di spazi pubblici presso KCAP architects&planners a Rotterdam. Qui partecipa alla realizzazione di diversi progetti internazionali, ad una scala intermedia tra architettura ed urbanismo, trai quali la visione strategica per le aree limitrofe il tratto autostradale della A2 a Maastricht, il concorso di progettazione urbana per la creazione di un centro sportivo d’eccellenza a L’Aia, la trasformazione del mercato di Valby a Copenhagen e la conversione di un’ex-area militare nei pressi di Utrecht. All’interno dell’ufficio si specializza nella progettazione di spazi pubblici e coordina diversi interventi in Olanda. Decide di trasferirsi nuovamente in Italia nell’autunno 2009, intraprendendo l’attività di libero professionista nel territorio bolognese. Da Gennaio 2010 collabora con il Servizio Paesaggio della Regione Emilia-Romagna al progetto europeo Pays.Med.Urban - Alta qualità del paesaggio come elemento chiave nella sostenibilità e competitività delle aree urbane mediterranee partecipando alla definizione dei contenuti e degli strumenti per l’implementazione delle attività di progetto, coordinando i rapporti con i partner nazionali ed internazionali così come l’organizzazione di eventi pubblici per la promozione delle attività di progetto.

Activities