Francesca Borelli

Rome / Italy

0
send a message
Francesca Borelli 0
Francesca Borelli
Francesca Borelli, nasce a Roma il 1 marzo del 1993.

Dopo il conseguimento della Maturità Scientifica si laurea in Product design all'Istituto Europeo di design (IED) di Roma e attualmente frequenta il corso magistrale in Design all'Università degli Studi di Firenze (UNIFI).

Il suo avvicinamento alla materia inizia da bambina grazie a sua madre e la sua passione nasce nel suo studio di architettura, quando da piccola la portava con lei trasmettendole serenità e creatività. Giocava con righe, squadre, colori e soprattutto passava la maggior parte del tempo a fissare un enorme poster con foto di sedie di tutti i tipi e a sua volta ne disegnava di strambe e irrealizzabili. Quel poster ora è sulla parete della sua camera.

Per quanto la sua giovane età le permetta di definirsi nell'ambito del Design, quello che fino ad ora riscontra è di essere propensa al design d'arredo, emozionale e concettuale.

Le piace la forma quanto il colore e le due cose insieme.

Dicono di lei essere una persona riflessiva e analitica, e spera un giorno possano essere i suoi oggetti a raccontarla.
Francesca Borelli
Francesca Borelli

Francesca Borelli, nasce a Roma il 1 marzo del 1993. Dopo il conseguimento della Maturità Scientifica si laurea in Product design all'Istituto Europeo di design (IED) di Roma e attualmente frequenta il corso magistrale in Design all'Università degli Studi di Firenze (UNIFI). Il suo avvicinamento alla materia inizia da bambina grazie a sua madre e la sua passione nasce nel suo studio di architettura, quando da piccola la portava con lei trasmettendole serenità e creatività. Giocava con righe, squadre, colori e soprattutto passava la maggior parte del tempo a fissare un enorme poster con foto di sedie di tutti i tipi e a sua volta ne disegnava di strambe e irrealizzabili. Quel poster ora è sulla parete della sua camera. Per quanto la sua giovane età le permetta di definirsi nell'ambito del Design, quello che fino ad ora riscontra è di essere propensa al design d'arredo, emozionale e concettuale. Le piace la forma quanto il colore e le due cose insieme. Dicono di lei essere una persona riflessiva e analitica, e spera un giorno possano essere i suoi oggetti a raccontarla.