CORRADO TAMBORRA

Naples / Italy

2
send a message
CORRADO TAMBORRA 2
CORRADO TAMBORRA
Corrado Tamborra nasce a Napoli nel 1955 e risiede a Buenos Aires fino al 1967, quando la sua famiglia torna in Italia. A Napoli il padre Ugo Tamborra, riprendendo una lunga tradizione familiare legata alla lavorazione dei metalli, apre una bottega in Via Rua Catalana 105 che diventa una sede infungibile per la tornitura dei metalli e per la realizzazione dei plastici architettonici.La bottega si trasforma in una vivace fornace, dove idee e realizzazioni sono rese possibili grazie alla consumata professionalità di Ugo Tamborra e all’entusiasmo talentuoso di Corrado, divenendo presto elettivo punto di riferimento per molte delle menti napoletane più creative: architetti, artisti, scultori, inventori e designers. Si stabiliscono rapporti di continuità e stima che in alcuni casi sfidano i decenni. In questa “fucina di idee”, inserita in un vivacissimo quartiere, allora contraddistinto da una ricca polifonia artigianale, avviene la formazione umana e professionale di Corrado Tamborra, che attento e curioso intrattiene con il padre/maestro un rapporto collaborativo e conflittuale ad un tempo.
In realtà egli avverte che con i tempi mutano anche le esigenze dei committenti, ora non basta più la mera esecuzione, seppur abile delle idee, è necessario un percorso dialettico con il committente per arrivare alla perfezione del risultato e frequentemente occorre interpretare, trasformando il prototipo in qualcosa di vero, funzionante. Corrado Tamborra introduce a Napoli il principio dell’ingegnerizzazione dei prototipi: dal concetto all’ oggetto; l’artigianato è per lui, Tamborra della nuova generazione, vocazione al contatto complice con i commitenti. Da allora ; nasceranno, a partire dagli anni Settanta, incontri e collaborazioni che sono innanzitutto rapporti umani di stima reciproca, con gli architetti Brancaccio, Branzi, Cappelli, Dalisi, Gambardella, Gullo, Padula , Ranzo, Loris Rossi, Scarpa, Siza, Karim Rascid
CORRADO TAMBORRA
CORRADO TAMBORRA
  • Address VIA RUA CATALANA 105, 80133 Naples | Italy
  • Tel 3351350416
Teams 1 teams

Corrado Tamborra nasce a Napoli nel 1955 e risiede a Buenos Aires fino al 1967, quando la sua famiglia torna in Italia. A Napoli il padre Ugo Tamborra, riprendendo una lunga tradizione familiare legata alla lavorazione dei metalli, apre una bottega in Via Rua Catalana 105 che diventa una sede infungibile per la tornitura dei metalli e per la realizzazione dei plastici architettonici.La bottega si trasforma in una vivace fornace, dove idee e realizzazioni sono rese possibili grazie alla consumata professionalità di Ugo Tamborra e all’entusiasmo talentuoso di Corrado, divenendo presto elettivo punto di riferimento per molte delle menti napoletane più creative: architetti, artisti, scultori, inventori e designers. Si stabiliscono rapporti di continuità e stima che in alcuni casi sfidano i decenni. In questa “fucina di idee”, inserita in un vivacissimo quartiere, allora contraddistinto da una ricca polifonia artigianale, avviene la formazione umana e professionale di Corrado Tamborra, che attento e curioso intrattiene con il padre/maestro un rapporto collaborativo e conflittuale ad un tempo. In realtà egli avverte che con i tempi mutano anche le esigenze dei committenti, ora non basta più la mera esecuzione, seppur abile delle idee, è necessario un percorso dialettico con il committente per arrivare alla perfezione del risultato e frequentemente occorre interpretare, trasformando il prototipo in qualcosa di vero, funzionante. Corrado Tamborra introduce a Napoli il principio dell’ingegnerizzazione dei prototipi: dal concetto all’ oggetto; l’artigianato è per lui, Tamborra della nuova generazione, vocazione al contatto complice con i commitenti. Da allora ; nasceranno, a partire dagli anni Settanta, incontri e collaborazioni che sono innanzitutto rapporti umani di stima reciproca, con gli architetti Brancaccio, Branzi, Cappelli, Dalisi, Gambardella, Gullo, Padula , Ranzo, Loris Rossi, Scarpa, Siza, Karim Rascid