Corrado Pagliaro

Architect Trieste / Italy

2
Corrado Pagliaro  2
Corrado Pagliaro
Corrado Pagliaro studied at the School of Architecture of Venice University, where he graduated in 1978 with a thesis on Architectural Design. He has always combined his professional activity with teaching and researching on architectural composition: from 1979 to 1988 in the Department of Architectural Design at the School of Architecture of Venice University and from 2005 to 2011 at the Faculty of Architecture, University of Trieste, as a professor of typological and morphological characters of architecture and architectural composition for the degree course in architectural sciences. As an expert in architectural and town-planning matters, he was a member in many town and regional councils in Friuli Venezia Giulia. In 1998 he received the “City of Oderzo” Architectural Prize, second edition.

Corrado Pagliaro studia all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, dove si laurea nel 1978 con una tesi in Progettazione Architettonica. Ha unito all’impegno professionale quello didattico e di ricerca sulla composizione architettonica prima all’interno del Dipartimento di Progettazione Architettonica dell’Iuav e dal 2005 al 2011 alla Facoltà di Architettura dell’Università di Trieste.
Nel 1998 riceve il «Premio Architettura Città di Oderzo» seconda edizione.
Nel 1980 fonda con Gianfranco Foti lo studio FOTI PAGLIARO
Interessi di ricerca e ambito di attività dello studio sono la progettazione architettonica alle diverse scale, in campo edilizio ed urbanistico, dal design al landscape. I temi legati al recupero urbano e all’ambiente sono sviluppati con progetti particolarmente attenti all’integrazione del nuovo con l’esistente, nel tentativo costante di far emergere nuove e inespresse potenzialità ai luoghi dell’abitare.
Lo studio ottiene premi e segnalazioni in numerosi concorsi, nazionali e internazionali: sistemazione del quartiere delle Halles di Parigi (1980), progettazione del Museo Metropolitano Milanese (1981), Centro di Promozione Agricola ed Enoteca a Sgonico, Trieste (1987), quartiere amministrativo e palazzo della Regione a St. (Sankt) Pölten, Austria (1989). Nel 1988 è selezionato per il Premio Internazionale di Architettura «Andrea Palladio» con il progetto per il Palazzo della Scienza a Trieste. Nel 1997 vince il concorso promosso dallo Iacp per la realizzazione di alloggi e attrezzature collettive nell’area dell’ex Caserma di Largo Niccolini a Trieste. Nel 2005 è segnalato al «Premio Marcello D’Olivo», settima rassegna biennale di architettura.


Corrado Pagliaro
Corrado Pagliaro
  • Address Via Corti, 34100 Trieste | Italy
  • Tel 040
Teams 2 teams

Corrado Pagliaro studied at the School of Architecture of Venice University, where he graduated in 1978 with a thesis on Architectural Design. He has always combined his professional activity with teaching and researching on architectural composition: from 1979 to 1988 in the Department of Architectural Design at the School of Architecture of Venice University and from 2005 to 2011 at the Faculty of Architecture, University of Trieste, as a professor of typological and morphological characters of architecture and architectural composition for the degree course in architectural sciences. As an expert in architectural and town-planning matters, he was a member in many town and regional councils in Friuli Venezia Giulia. In 1998 he received the “City of Oderzo” Architectural Prize, second edition. Corrado Pagliaro studia all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, dove si laurea nel 1978 con una tesi in Progettazione Architettonica. Ha unito all’impegno professionale quello didattico e di ricerca sulla composizione architettonica prima all’interno del Dipartimento di Progettazione Architettonica dell’Iuav e dal 2005 al 2011 alla Facoltà di Architettura dell’Università di Trieste. Nel 1998 riceve il «Premio Architettura Città di Oderzo» seconda edizione. Nel 1980 fonda con Gianfranco Foti lo studio FOTI PAGLIARO Interessi di ricerca e ambito di attività dello studio sono la progettazione architettonica alle diverse scale, in campo edilizio ed urbanistico, dal design al landscape. I temi legati al recupero urbano e all’ambiente sono sviluppati con progetti particolarmente attenti all’integrazione del nuovo con l’esistente, nel tentativo costante di far emergere nuove e inespresse potenzialità ai luoghi dell’abitare. Lo studio ottiene premi e segnalazioni in numerosi concorsi, nazionali e internazionali: sistemazione del quartiere delle Halles di Parigi (1980), progettazione del Museo Metropolitano Milanese (1981), Centro di Promozione Agricola ed Enoteca a Sgonico, Trieste (1987), quartiere amministrativo e palazzo della Regione a St. (Sankt) Pölten, Austria (1989). Nel 1988 è selezionato per il Premio Internazionale di Architettura «Andrea Palladio» con il progetto per il Palazzo della Scienza a Trieste. Nel 1997 vince il concorso promosso dallo Iacp per la realizzazione di alloggi e attrezzature collettive nell’area dell’ex Caserma di Largo Niccolini a Trieste. Nel 2005 è segnalato al «Premio Marcello D’Olivo», settima rassegna biennale di architettura.