bruno discepolo

Architect Naples / Italy

7
bruno discepolo 7
bruno discepolo
BRUNO DISCEPOLO nato a Vico Equense (Napoli) il 10.VIII.1952, laureato presso la Facoltà di Architettura dell’ Università degli Studi di Napoli ed abilitato all’esercizio della professione nel 1978.
Dal 1983 al 1990 e’ componente dell’Ufficio Speciale per la revisione e l’adeguamento del Piano Regolatore Generale della città di Napoli e, dal 1990, del Servizio Urbanistica della Regione Campania. Nel 2001 fonda lo studio “Officina d’Architettura” assieme all’Arch. Alessandra Fasanaro che si occupa di architettura, urbanistica, restauro, paesaggio, interior design, concorsi e svolge, inoltre, attività nel campo della ricerca, della didattica e della pubblicistica.
Dal marzo 1994 al maggio 1997 è membro, in qualità di esperto di Beni Ambientali, della Commissione Edilizia Integrata del Comune di Napoli e dal giugno 1997 membro della Commissione Edilizia, e fino al novembre 1999 Vice Presidente della stessa.
Dal 2001 al 2009 è Presidente della società consortile per azioni, a prevalente capitale pubblico, S.I.RE.NA Città Storica, per il recupero del centro storico di Napoli. Organizza tra l’altro, come Presidente di Sirena città storica, il convegno Rivitalizzazione dei tessuti storici urbani – modelli di recupero edilizio e sociale nella città del XXI secolo, promosso dal Comune di Napoli e da Sirena città storica, in collaborazione con la Regione Campania e l’Università degli studi di Napoli Federico II, Napoli, 10-11 febbraio 2006. Componente del Comitato di Garanzia, in rappresentanza della Regione Campania, ex art. 4 Accordo Quadro Ministero dei Trasporti, F.S. spa, e T.A.V. spa del 2001. Componente del Comitato Scientifico per le ricerche sul centenario della legge speciale per Napoli e l’istituzione dell’Ente Autonomo Volturno. Regione Campania, 2004.
Consulente della Regione Campania, Assessorato ai Trasporti, nell’anno 2002, per la redazione del rapporto “Metropolitana Regionale – Progetto di Sistema” Redattore del Programma Quadro dei Porti e degli Approdi Turistici del Golfo di Napoli, per conto della Provincia di Napoli, nell’ambito del Piano di Gestione Integrata della Fascia Costiera e del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Napoli. Il Programma è stato realizzato inoltre all’interno del Progetto Posidonia cofinanziato dalla Comunità Europea(2000). Redattore degli Indirizzi Programmatici per la Portualità della Regione Campania, Assessorato ai Trasporti (2001), e redattore, con il CURE, Consorzio Universitario Ricerche Economiche, del Piano di utilizzazione delle aree del demanio marittimo (PUA) della Regione Campania (2002).. Componente del gruppo responsabile della redazione del SIA, Studio di impatto Ambientale, del Masterplan (sviluppo infrastrutturale al 2015) dell’Aeroporto Internazionale di Napoli, Napoli 2002. Consulente scientifico negli anni 2000/2001 dell’Assessorato all’Edilizia per la redazione del Fascicolo del Fabbricato e negli anni 1997-98, dell’Amministrazione Comunale di Napoli, Assessorato all’Ambiente, per la progettazione dei parchi urbani Poggio di Capodimonte e via Nicolardi. Componente del Comitato Scientifico per la preparazione della “Pre-Conferenza mondiale sul recupero urbano - City Summit Habitat II”, a cura dell’UIA, Napoli, Palazzo Reale, marzo 1996. Professore a contratto presso la Facoltà di Architettura della II Università degli Studi di Napoli per il corso di urbanistica dall’anno accademico 1995-96 all’anno 2004-05. Dal 1995 è Presidente dell’Istituto di Studi Superiori di Progettazione di Napoli, nel cui ambito sono tenuti i corsi di “Qualità e procedure per l’edilizia”, “Progettazione Ambientale”, Bio-Architettura / 1° livello”, “Gestione e valorizzazione dei grandi patrimoni immobiliari pubblici”. Autore di numerose pubblicazioni ed articoli: Nel 2012 ha curato la pubblicazione “Downsizing Napoli”, collana “saggi”, Napoli 2012, Edizioni Graffiti. Nel 2010 ha curato la pubblicazione “La palazzina Cosenza e la cittadella dei Servizi”, collana “architettura moderna”, Napoli 2010, Edizioni Graffiti. Nel 2007 ha curato la pubblicazione “Note e metodi per la redazione di Piani Urbanistici Attuativi”, a conclusione di una ricerca condotta per conto dell’ACEN, Associazione Costruttori Edili Napoli e della Camera di Commercio, Edizione Graffiti, Napoli. Il volume è stato ristampato, in seconda edizione, nel giugno 2008. Nel 2006 ha contribuito alla stesura del saggio: L’evoluzione dell’assetto dell’area napoletana e lo sviluppo dei trasporti nella seconda metà del Novecento, scritto assieme al prof. Marino de Luca, in: AA.VV., Ferrovie e tranvie in Campania. Dalla Napoli-Portici alla Metropolitana regionale, Napoli, Giannini, 2006, lavoro commissionato dall’Ente Autonomo Volturno nell’ambito delle iniziative per le celebrazioni del suo Centenario. Nel 2005 ha curato il catalogo della mostra “Tianjin 1900/2005 il quartiere italiano - architettura e restauro in Cina” inaugurata il 23 ottobre 2005 al Palazzo Reale di Napoli ed organizzata dalla società Sirena città storica in collaborazione con la regione Campania ed il Comune di Napoli. Nel 2002 ha pubblicato il volume “Cronache di urbanistica”, Edizioni graffiti, Napoli. Nel 2001 ha curato la pubblicazione “La città e l’architettura/Idee e progetti per Vico Equense”. Nel 2001 ha pubblicato il volume “Nisida, l’isola/L’ambiente, l’architettura, i
progetti” , presentazione di Alfonso Gambardella, Edizioni Graffiti, Napoli. Nel 1999 ha curato, con l’architetto Massimo Pinto, il volume “Campania Codice Regionale dell’Urbanistica”, Edizioni Graffiti, Napoli. Nel 1996 ha pubblicato, con altri, il volume “Verso un nuovo piano per Napoli, principi, specialismi e studi” a cura di Roberto Gerundo, Materiali INU - Edizioni Graffiti, Napoli.
Responsabile, con Amedeo Lepore, della collana “Napoli e il nuovo Mezzogiorno”, Portofranco-Lacaita Editore, (1991/95).
bruno discepolo
bruno discepolo
  • Address Via Paolo Emilio Imbriani, 80132 Naples | Italy
Teams 2 teams

BRUNO DISCEPOLO nato a Vico Equense (Napoli) il 10.VIII.1952, laureato presso la Facoltà di Architettura dell’ Università degli Studi di Napoli ed abilitato all’esercizio della professione nel 1978. Dal 1983 al 1990 e’ componente dell’Ufficio Speciale per la revisione e l’adeguamento del Piano Regolatore Generale della città di Napoli e, dal 1990, del Servizio Urbanistica della Regione Campania. Nel 2001 fonda lo studio “Officina d’Architettura” assieme all’Arch. Alessandra Fasanaro che si occupa di architettura, urbanistica, restauro, paesaggio, interior design, concorsi e svolge, inoltre, attività nel campo della ricerca, della didattica e della pubblicistica. Dal marzo 1994 al maggio 1997 è membro, in qualità di esperto di Beni Ambientali, della Commissione Edilizia Integrata del Comune di Napoli e dal giugno 1997 membro della Commissione Edilizia, e fino al novembre 1999 Vice Presidente della stessa. Dal 2001 al 2009 è Presidente della società consortile per azioni, a prevalente capitale pubblico, S.I.RE.NA Città Storica, per il recupero del centro storico di Napoli. Organizza tra l’altro, come Presidente di Sirena città storica, il convegno Rivitalizzazione dei tessuti storici urbani – modelli di recupero edilizio e sociale nella città del XXI secolo, promosso dal Comune di Napoli e da Sirena città storica, in collaborazione con la Regione Campania e l’Università degli studi di Napoli Federico II, Napoli, 10-11 febbraio 2006. Componente del Comitato di Garanzia, in rappresentanza della Regione Campania, ex art. 4 Accordo Quadro Ministero dei Trasporti, F.S. spa, e T.A.V. spa del 2001. Componente del Comitato Scientifico per le ricerche sul centenario della legge speciale per Napoli e l’istituzione dell’Ente Autonomo Volturno. Regione Campania, 2004. Consulente della Regione Campania, Assessorato ai Trasporti, nell’anno 2002, per la redazione del rapporto “Metropolitana Regionale – Progetto di Sistema” Redattore del Programma Quadro dei Porti e degli Approdi Turistici del Golfo di Napoli, per conto della Provincia di Napoli, nell’ambito del Piano di Gestione Integrata della Fascia Costiera e del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Napoli. Il Programma è stato realizzato inoltre all’interno del Progetto Posidonia cofinanziato dalla Comunità Europea(2000). Redattore degli Indirizzi Programmatici per la Portualità della Regione Campania, Assessorato ai Trasporti (2001), e redattore, con il CURE, Consorzio Universitario Ricerche Economiche, del Piano di utilizzazione delle aree del demanio marittimo (PUA) della Regione Campania (2002).. Componente del gruppo responsabile della redazione del SIA, Studio di impatto Ambientale, del Masterplan (sviluppo infrastrutturale al 2015) dell’Aeroporto Internazionale di Napoli, Napoli 2002. Consulente scientifico negli anni 2000/2001 dell’Assessorato all’Edilizia per la redazione del Fascicolo del Fabbricato e negli anni 1997-98, dell’Amministrazione Comunale di Napoli, Assessorato all’Ambiente, per la progettazione dei parchi urbani Poggio di Capodimonte e via Nicolardi. Componente del Comitato Scientifico per la preparazione della “Pre-Conferenza mondiale sul recupero urbano - City Summit Habitat II”, a cura dell’UIA, Napoli, Palazzo Reale, marzo 1996. Professore a contratto presso la Facoltà di Architettura della II Università degli Studi di Napoli per il corso di urbanistica dall’anno accademico 1995-96 all’anno 2004-05. Dal 1995 è Presidente dell’Istituto di Studi Superiori di Progettazione di Napoli, nel cui ambito sono tenuti i corsi di “Qualità e procedure per l’edilizia”, “Progettazione Ambientale”, Bio-Architettura / 1° livello”, “Gestione e valorizzazione dei grandi patrimoni immobiliari pubblici”. Autore di numerose pubblicazioni ed articoli: Nel 2012 ha curato la pubblicazione “Downsizing Napoli”, collana “saggi”, Napoli 2012, Edizioni Graffiti. Nel 2010 ha curato la pubblicazione “La palazzina Cosenza e la cittadella dei Servizi”, collana “architettura moderna”, Napoli 2010, Edizioni Graffiti. Nel 2007 ha curato la pubblicazione “Note e metodi per la redazione di Piani Urbanistici Attuativi”, a conclusione di una ricerca condotta per conto dell’ACEN, Associazione Costruttori Edili Napoli e della Camera di Commercio, Edizione Graffiti, Napoli. Il volume è stato ristampato, in seconda edizione, nel giugno 2008. Nel 2006 ha contribuito alla stesura del saggio: L’evoluzione dell’assetto dell’area napoletana e lo sviluppo dei trasporti nella seconda metà del Novecento, scritto assieme al prof. Marino de Luca, in: AA.VV., Ferrovie e tranvie in Campania. Dalla Napoli-Portici alla Metropolitana regionale, Napoli, Giannini, 2006, lavoro commissionato dall’Ente Autonomo Volturno nell’ambito delle iniziative per le celebrazioni del suo Centenario. Nel 2005 ha curato il catalogo della mostra “Tianjin 1900/2005 il quartiere italiano - architettura e restauro in Cina” inaugurata il 23 ottobre 2005 al Palazzo Reale di Napoli ed organizzata dalla società Sirena città storica in collaborazione con la regione Campania ed il Comune di Napoli. Nel 2002 ha pubblicato il volume “Cronache di urbanistica”, Edizioni graffiti, Napoli. Nel 2001 ha curato la pubblicazione “La città e l’architettura/Idee e progetti per Vico Equense”. Nel 2001 ha pubblicato il volume “Nisida, l’isola/L’ambiente, l’architettura, i progetti” , presentazione di Alfonso Gambardella, Edizioni Graffiti, Napoli. Nel 1999 ha curato, con l’architetto Massimo Pinto, il volume “Campania Codice Regionale dell’Urbanistica”, Edizioni Graffiti, Napoli. Nel 1996 ha pubblicato, con altri, il volume “Verso un nuovo piano per Napoli, principi, specialismi e studi” a cura di Roberto Gerundo, Materiali INU - Edizioni Graffiti, Napoli. Responsabile, con Amedeo Lepore, della collana “Napoli e il nuovo Mezzogiorno”, Portofranco-Lacaita Editore, (1991/95).