Alessio Lo Bello

Architect Termini Imerese, Palermo / Italy

20
send a message
Alessio Lo Bello 20
Alessio Lo Bello
Alessio Lo Bello, nato a Termini Imerese (PA) nel 1980, consegue la laurea in Architettura presso l’Università IUAV di Venezia nel 2008.

Durante gli studi universitari collabora con i Prof.ri Architetti Roberto Sordina e Serena Maffioletti e con lo scultore Lorenzo Burchiellaro per il quale, nel 2002, allestisce una mostra personale “Lorenzo Burchiellaro, scultura tra alchimia e metallo” nell’aula magna dei Tolentini, sede storica dello IUAV.

Negli stessi anni grazie a due corsi tenuti dai fotografi d’architettura Alessandra Chemollo e Fulvio Orsenigo, matura l’interesse per la fotografia come mezzo espressivo ed artistico.

Nel 2008, appena completati gli studi universitari, si trasferisce a Napoli dove lavora, per quasi tre anni, come progettista presso lo studio di architettura del prof. Francesco Venezia, uno dei maestri dell’architettura italiana.

Durante gli anni partenopei avvia una sperimentazione sulla fotografia come arte astratta: Sperimentazioni ermeneutiche, realtà invisibili – irrealtà visibili.

Nel 2011, dopo un anno trascorso a Londra, apre il proprio studio di architettura in Sicilia a Termini Imerese.
Alessio Lo Bello
Alessio Lo Bello
  • Address Via Giuseppe Mazzini 7, 90018 Termini Imerese, Palermo | Italy

Follow Alessio Lo Bello also on

Alessio Lo Bello, nato a Termini Imerese (PA) nel 1980, consegue la laurea in Architettura presso l’Università IUAV di Venezia nel 2008. Durante gli studi universitari collabora con i Prof.ri Architetti Roberto Sordina e Serena Maffioletti e con lo scultore Lorenzo Burchiellaro per il quale, nel 2002, allestisce una mostra personale “Lorenzo Burchiellaro, scultura tra alchimia e metallo” nell’aula magna dei Tolentini, sede storica dello IUAV. Negli stessi anni grazie a due corsi tenuti dai fotografi d’architettura Alessandra Chemollo e Fulvio Orsenigo, matura l’interesse per la fotografia come mezzo espressivo ed artistico. Nel 2008, appena completati gli studi universitari, si trasferisce a Napoli dove lavora, per quasi tre anni, come progettista presso lo studio di architettura del prof. Francesco Venezia, uno dei maestri dell’architettura italiana. Durante gli anni partenopei avvia una sperimentazione sulla fotografia come arte astratta: Sperimentazioni ermeneutiche, realtà invisibili – irrealtà visibili. Nel 2011, dopo un anno trascorso a Londra, apre il proprio studio di architettura in Sicilia a Termini Imerese.