Agostino Di Maio

Architect Rome / Italy

0
send a message
Agostino Di Maio 0
Agostino Di Maio
Irpino di nascita (Calitri AV), dove ho conseguito il diploma all'Istituto d'Arte (sez. Arredamento), laurea in architettura all'Università la "Sapienza" (la mitica Valle Giulia) nel 1989.
Dal 1989 al 1998 ho lavorato, in qualità di responsabile tecnico, presso l'ANDIL Assolaterizi, associazione di categoria che raggruppa tutti i produttori di laterizi. Le esperienze in ANDIL sono state molteplici ed interessanti. Ho fatto parte di commissioni in ambito UNI/CNR, ICMQ e organizzatore di Seminari sull'impiego dei laterizi in tutte le facoltà di Ingegneria ed Architettura italiane.
Dal 1999 mi sono dedicato a tempo pieno alla libera professione di architetto realizzando, in primis, la ristrutturazione della dimora trasteverina di un famosissimo cantautore romano oltre a innumerevoli ristrutturazioni di residenze private singole e interi condomini, svariate attività commerciali (bar, ristoranti, uffici e opifici, realizzato ville e palazzine, restaurato e riqualificato palazzo "Baldaccio d'Anghiari" a Firenze, disegnato arredi su misura e brevettato un tavolo con struttura in acciaio (selezionato per partecipare alla Mostra "Monitor" tenutasi a gennaio 2020 presso l'Acquario Romano, sede dell'Ordine degli architetti di Roma).
Non ho clichè da perseguire ma idee sempre nuove ed innovative per plasmare gli ambienti e le architetture che realizzo,
Agostino Di Maio
Agostino Di Maio

Irpino di nascita (Calitri AV), dove ho conseguito il diploma all'Istituto d'Arte (sez. Arredamento), laurea in architettura all'Università la "Sapienza" (la mitica Valle Giulia) nel 1989. Dal 1989 al 1998 ho lavorato, in qualità di responsabile tecnico, presso l'ANDIL Assolaterizi, associazione di categoria che raggruppa tutti i produttori di laterizi. Le esperienze in ANDIL sono state molteplici ed interessanti. Ho fatto parte di commissioni in ambito UNI/CNR, ICMQ e organizzatore di Seminari sull'impiego dei laterizi in tutte le facoltà di Ingegneria ed Architettura italiane. Dal 1999 mi sono dedicato a tempo pieno alla libera professione di architetto realizzando, in primis, la ristrutturazione della dimora trasteverina di un famosissimo cantautore romano oltre a innumerevoli ristrutturazioni di residenze private singole e interi condomini, svariate attività commerciali (bar, ristoranti, uffici e opifici, realizzato ville e palazzine, restaurato e riqualificato palazzo "Baldaccio d'Anghiari" a Firenze, disegnato arredi su misura e brevettato un tavolo con struttura in acciaio (selezionato per partecipare alla Mostra "Monitor" tenutasi a gennaio 2020 presso l'Acquario Romano, sede dell'Ordine degli architetti di Roma). Non ho clichè da perseguire ma idee sempre nuove ed innovative per plasmare gli ambienti e le architetture che realizzo,