Nuovo Palazzo di Giustizia di Arezzo

Arezzo / Italy / 2007

9
9 Love 7,412 Visits Published
Vicino alla Fortezza Medicea entro un parco storico, il nuovo edificio accoglie le grandi aule d’udienza, ed è collegata ad un antico edificio neoclassico restaurato destinato a uffici e archivi.

Il progetto è una metafora del suo contesto: le meraviglie vegetali del parco e la struttura medioevale della città, che era protetta dal tracciato a conca delle mura e si apriva, al lato opposto, verso le piazze e giardini.
Anche il nuovo edificio è racchiuso sul lato nord da un guscio murario concavo in granito nero Shanxi Black, con superficie fiammata per ottenere un’elegante tonalità grigio scuro.

La facciata frangisole rivolta a sud descrive geometricamente una superficie svergolata, una forma presente in tutti gli esseri viventi, incluse le foglie, che realizza il massimo della resistenza meccanica con il minimo di materia. Queste forme curvilinee complesse, riconducibili a “sistemi rigati”, sono realizzabili mediante l’utilizzo di soli elementi rettilinei.
In tal modo una foglia d’argento bioclimatica protegge l’ambiente interno tramite un’ombra luminosa e dialoga con il parco senza interferire con gli elementi neoclassici adiacenti.

Le pavimentazioni interne delle due Grandi Aule e dell’Atrio sono in granito nero lucidato a specchio, con effetti straordinari di riflessione, a contrasto con le pareti delle Aule rivestite da fasce orizzontali di pannelli in alluminio microforato trattati con elettroverniciatura argentea intercalati da sottili ricorsi orizzontali di legno naturale di acero. Ne deriva un maggiore senso di luminosità nell’intero volume.

L’atrio a tutta altezza riceve luce dall’alto ed è dominato dal volume degli ascensori rivestiti in granito nero lucidato a specchio, come le pavimentazioni.

Prog.Architettonico: Manfredi Nicoletti con Fabrizio Pagliano Tajani;
Distribuzione funzionale: M.Valentini
Strutture: M. Mele
Impianti: Enetec
Antincendio: Studio Sorrento
Computi e capitolati: R. Postorino
Direzione Lavori: Antonio Sorrento
impresa: Edile: Nembo srl; Impianti: Ve.ric.o srl
9 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Vicino alla Fortezza Medicea entro un parco storico, il nuovo edificio accoglie le grandi aule d’udienza, ed è collegata ad un antico edificio neoclassico restaurato destinato a uffici e archivi. Il progetto è una metafora del suo contesto: le meraviglie vegetali del parco e la struttura medioevale della città, che era protetta dal tracciato a conca delle mura e si apriva, al lato opposto, verso le piazze e giardini. Anche il nuovo edificio è racchiuso sul lato nord da un guscio murario concavo...

    Project details
    Lovers 9 users