Mondiali di Nuoto - FINA 13TH World Championship - ROMA09

Gestione ecosostenibilità evento Rome / Italy / 2009

0
0 Love 291 Visits Published
Anche grazie ad ESS i Mondiali di Nuoto, che si sono tenuti dal 17 luglio al 2 agosto 2009 a Roma sono stati un evento ecosostenibile. ESS ha contribuito a rendere un avvenimento di rilevanza mondiale e con 500.000 visitatori un evento sostenibile per quanto riguarda l’energia, le emissioni inquinanti, i materiali e i rifiuti. ESS ha collaborato con la società Jumbo Grandi Eventi, responsabile della gestione e del meccanismo organizzativo della manifestazione sportiva e con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La sostenibilità dell’evento è stata garantita da interventi diretti volti a ridurre al minimo possibile le emissioni di gas serra, in particolare CO2 (anidride carbonica), ed al raggiungimento della massima efficienza energetica. Il contenimento della CO2 è stato effettuato anche nell’ambito dei trasporti connessi all’evento, realizzando una “mobilità sostenibile”. Inoltre è stato gestito in maniera ecocompatibile l’intero ciclo dei rifiuti. La manifestazione ha adottato la filosofia “plastic-free”, ovvero tutti gli stands per la ristorazione sono stati dotati di stoviglie in materiali biodegradabili, per oltre due milioni di pezzi in bioplastica. Per tutti gli altri materiali, dai contenitori agli imballaggi, è stata effettuata la raccolta differenziata, che ha consentito il loro completo riciclaggio in tutta l’area della manifestazione. Durante lo svolgersi della manifestazione è stata quantificato la “carbon footprint” dell’evento. Ma allora perché si parla di evento a “impatto zero” se le emissioni di CO2, anche se ridotte, sono comunque presenti? La risposta a questa domanda è la neutralizzazione delle emissioni. Esistono dei meccanismi internazionali (ad esempio, meccanismi flessibili previsti dal Protocollo di Kyoto quali i CDM - Clean Development Mechanism o schemi volontari VCS) per i quali è possibile l’acquisto di “quote” di CO2 evitate, cioè di crediti di emissione, sul mercato volontario, generati da progetti di alto profilo in termini di sostenibilità ambientale, sociale e di sviluppo economico locale. Lo scopo di questo meccanismo è duplice; da una parte permette ai paesi in via di sviluppo di disporre di tecnologie più pulite ed orientarsi sulla via dello sviluppo sostenibile oppure, nel caso degli schemi volontari, permette la realizzazione di progetti ecocompatibili ma non economicamente fattibili; dall'altra permette l'abbattimento delle emissioni lì dove è economicamente più conveniente e quindi la riduzione del costo complessivo di adempimento degli obblighi derivanti dal Protocollo di Kyoto. Si è provveduto a neutralizzare la Carbon Footprint attraverso un progetto consistente nell’evitare una deforestazione imminente in aree identificate come a rischio. Proprio a proposito della soddisfazione di tali obblighi, la sostenibilità ambientale dell’evento Roma09 è stata realizzata in partnership con il Ministero dell’Ambiente nell’ambito degli impegni di riduzione sottoscritti a livello istituzionale proprio con il protocollo di Kyoto. Tutti le analisi effettuate e gli interventi sono stati attuati hanno reso i Campionati Mondiali di nuoto Roma09 un evento assolutamente unico, capace di legare i valori dello sport con il rispetto dell’ambiente, così come idealmente trovano già la loro unione nell’acqua, elemento della natura sinonimo di purezza e trasparenza.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Anche grazie ad ESS i Mondiali di Nuoto, che si sono tenuti dal 17 luglio al 2 agosto 2009 a Roma sono stati un evento ecosostenibile. ESS ha contribuito a rendere un avvenimento di rilevanza mondiale e con 500.000 visitatori un evento sostenibile per quanto riguarda l’energia, le emissioni inquinanti, i materiali e i rifiuti. ESS ha collaborato con la società Jumbo Grandi Eventi, responsabile della gestione e del meccanismo organizzativo della manifestazione sportiva e con il Ministero...

    Project details
    • Year 2009
    • Status Completed works