Digital Water Pavilion

Zaragoza / Spain / 2007

49
49 Love 12,396 Visits Published
La struttura ospita un’area espositiva di 330 metri quadrati e due “scatole” di 12 e 30 metri quadrati che accolgono rispettivamente un centro informazioni ed una caffetteria con terrazza.

“Per comprendere il concetto di acqua digitale – spiega Carlo Ratti, alla guida del SENSEable City Laboratory del MIT - immaginate una stampante a getto d’inchiostro su larga scala, in grado di controllare le gocce d’acqua che scendono a cascata”.

Le pareti d’acqua che compongono la struttura consistono in una fila di valvole solenoidi disposte a minima distanza l’una dall’altra lungo un canale sospeso in aria. Un sistema di controllo digitale consente la chiusura e l’apertura delle valvole ad alta frequenza. L’effetto è quello di una cascata d’acqua che si interrompe in alcuni punti specifici creando una sorta di schermo nel quale i pixel che disegnano le immagini non sono luminosi, bensì fatti di aria ed acqua. L’intera superficie si trasforma in un display digitale che scorre continuamente verso il basso come una cascata.

Non solo le pareti. Anche la copertura del padiglione presenta in superficie uno strato di acqua. Immaginato come una struttura mobile, il tetto del Digital Water Pavilion di Saragozza è sostenuto da pistoni idraulici che, a seconda delle diverse esigenze, consentono di sollevarlo o abbassarlo.
In condizioni di vento troppo forte, i pistoni consentono ad esempio di abbassare la copertura per una maggiore protezione. In chiusura il tetto viene invece completamente abbassato determinando in tal modo la completa scomparsa della struttura espositiva.



PRELIMINARY DESIGN PHASE

Architectural design
carlorattiassociati - Walter Nicolino and Carlo Ratti with Claudio Bonicco
Principal team members: Claudio Bonicco, Matteo Lai, Walter Nicolino, Carlo Ratti
Collaborators: Claudio Gerenzani, Justin Lee

Structural and mechanical engineering
Ove Arup & Partners
team: Ignacio Fernandez, Carlos Merino

Landscape architecture
Agence Ter
Team: Olivier Philippe, Elisa Benitez

Water engineering
Lumiartecnia Internacional
Team: Juan Carretero

Visuals
Officinesirtori
Team: Riccardo Sirtori, Matteo Lai


RESEARCH PHASE

Interactive water wall concept
William J. Mitchell and Smart Cities Group, MIT Media Laboratory

Research on Zaragoza's Digital Mile
MIT City Design and Development group, Department of Urban Studies and Planning; and the MIT Media Laboratory
team: William Mitchell, Dennis Frenchman (principal investigators); Michael Joroff, Carlo Ratti (faculty); Daniel Berry, Rajesh Kottamasu, Francisca Rojas, Susanne Seitinger, Andres Sevtsuk, Priyanka Shah, Michal Stangel, Matt Trimble, Jake Wegmann, Albert Wei (research assistants)

Expo Gateway preliminary design
MIT SENSEable City Lab
Team: Walter Nicolino, Claudio Bonicco, Kristian Kloeckl, Justin Lee, Andrea Lo Papa, Carlo Ratti
49 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    La struttura ospita un’area espositiva di 330 metri quadrati e due “scatole” di 12 e 30 metri quadrati che accolgono rispettivamente un centro informazioni ed una caffetteria con terrazza. “Per comprendere il concetto di acqua digitale – spiega Carlo Ratti, alla guida del SENSEable City Laboratory del MIT - immaginate una stampante a getto d’inchiostro su larga scala, in grado di controllare le gocce d’acqua che scendono a cascata”.Le pareti d’acqua che compongono la struttura consistono in una...

    Lovers 49 users