Euroom

Fiume Veneto / Italy / 2010

12
12 Love 3,536 Visits Published
E' uno spazio pensato per l’esposizione di fotografie, ma forse è troppo piccolo per essere una galleria, troppo rigido per accogliere un’opera astratta, troppo bagnato per andarci vestiti bene, troppo pieno di sassi per camminarci. Se poi uno ama la luce, le ombre e i riflessi che cambiano, bagnarsi con l’acqua e camminare sui sassi, allora forse ci potrà trovare una galleria, un’opera d’arte astratta, una fontana, un piccolo giardino e chissà cos’altro.

Euroom è una stanza addossata a una villa di inizio secolo, che ospiterà mostre di fotografia e pittura. Il progetto aveva come obiettivo quello di definire lo spazio nel modo più semplice possibile, lasciando alle opere il ruolo principale, ma al contempo garantendo una luce naturale ottimale. Le scelte sono state governate fin dall'inizio dalla volontà di dare forma ad uno spazio composto da sole superfici orizzontali e verticali, attraverso la riduzione al minimo delle giunzioni tra i vari materiali.
La funzione portante è svolta da una soletta in cemento armato retta da tre pilastri, alla quale è stata agganciata la carpenteria metallica che a sua volta regge il rivestimento in vetro. Forma e posizione di aggancio della carpenteria permette sia a soffitto che a pavimento un passaggio dei vari materiali senza praticamente spessore. C'è una continuità diretta tra pavimento interno ed esterno interrotta solo dal vetro di facciata e che si svela in corrispondenza della vasca d'acqua, dove l'opacità delle vetrate viene meno.
In questo spigolo si susseguono cinque diversi materiali: vetro opaco, vetro trasparente, cemento lisciato, acqua e sassi. Il gioco di riflessi e trasparenze generato dalla loro successione inganna lo sguardo e dona allo spazio una dimensione sospesa.
Euroom di fondo è una teca di vetro opaco, che riesce a trasferire al suo interno tutta la ricchezza della luce naturale, vestendosi al tempo stesso dei riflessi e delle ombre degli alberi vicini, che mutano in continuazione.
Il recupero della fonte d'acqua esistente mima la capillarità tipica di alcuni fiumi friulani: da una teca in acciaio corten naturale l'acqua cade semplicemente sul cortile, dando forma ad una vasca dalla forma indefinita, che muta a seconda di come vengono spostati i sassi, e si inabissa a ridosso del vetro.
Di notte Euroom si illumina, le sue pareti di vetro diventano schermi per la proiezione, e l'intero giardino è coinvolto dalla sua presenza.

Client:
Euro Rotelli, photographer, has followed in his personal research work the way of the elaboration and intervention on the Polaroid materials, both for portraits and nudes, done in the studio, both for pictures of story and of travel. His work is published on national and international magazines and it is exhibited in Italy and abroad. He has received awards and recognitions at international level. His photographs are in galleries and public and private collections.

Project:
Corde architetti is an architecture and industrial design firm founded in 2003, housed in a converted building in the industrial port of Venice. The philosophy of the study is layed down on an internal contrast: the verticality of the work flow and the horizontality of the design approach. Tasks and roles, which are essential in the different work's phases, are completely reset during in the development of the project with the aim of creating a common platform for discussion. The research of the studio is founded on this plot of responsabilities and skills.
More info on: www.corde.biz

Professional and human relationship:
The professional relationship is based on a fragile balance between confidence and the uncertainty of the result. This simple design is the material expression from one side of total trust, established through years of cooperation between client and designers, and from the other of the total unknown of the result. The client could see his gallery only when it was finished without being able to intervene in the process of creating it, exactly as in his art linked to Polaroid. This qualifies him among the most enlightened clients.

The work:
It's a space designed for photographic exhibition, but perhaps it's too small to be a gallery, too rigid to accomodate an abstract work, too wet to go well dressed, too full of stones to walk. But if one loves the light, shadows and changing reflections, bathe with water and walk on the stones, then perhaps we can find a gallery, a work of abstract art, a fountain, a small garden and who knows what else.
Euroom is a room leaning against a villa of the beginning of the 20th century, which will host exhibitions of photography and painting. The project was intended to define the space in the simplest possible way, leaving the main role to the works, but at the same time ensuring optimum natural light. The result is a glass theca that is able to transfer to the inside the richness of the outside light, dressing at the same time reflections and shadows of nearby trees, which are constantly changing.
12 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    E' uno spazio pensato per l’esposizione di fotografie, ma forse è troppo piccolo per essere una galleria, troppo rigido per accogliere un’opera astratta, troppo bagnato per andarci vestiti bene, troppo pieno di sassi per camminarci. Se poi uno ama la luce, le ombre e i riflessi che cambiano, bagnarsi con l’acqua e camminare sui sassi, allora forse ci potrà trovare una galleria, un’opera d’arte astratta, una fontana, un piccolo giardino e chissà cos’altro. Euroom è una stanza addossata a una...

    Project details
    • Year 2010
    • Work finished in 2010
    • Client Euro Rotelli fotografo
    • Status Completed works
    • Type Art Galleries
    • Websitehttp://www.corde.biz
    Lovers 12 users