Le Monolithe

Lyon / France / 2010

9
9 Love 4,558 Visits Published
Sul margine meridionale della Penisola di Lione è stato ultimato da pochissimo il complesso urbano super green 'Le Monolithe'.

Il masterplan dell’intervento è firmato dallo studio d’architettura olandese MVRDV e si articola su cinque sezioni, rispettivamente progettate da Pierre Gautier Architects, Manuelle Gautrand, ECDM e Erik van Egeraat., mentre la piazza pubblica su cui si affaccia il blocco urbano è stata disegnata dai paesaggisti di West 8.

Location dell’intervento è la “Confluance”, un sito di 150 ettari sulla punta meridionale della Penisola di Lione, dove i fiumi Rodano e Saona si uniscono, attualmente oggetto di un grande piano di riqualificazione urbana nel merito del programma sostenuto dalla Commissione Europea per la “Grand Lyon”.

La struttura a uso misto, di proprietà della società immobiliari ING Real Estate Development e Atemi, occupa una superficie totale di 32.500 mq, combinando social housing, appartamenti privati, una residenza per disabili, uffici e spazi commerciali.

L’ampio cortile interno con uno spazio pubblico sollevato che domina la città, il nuovo porto turistico e un parco, cita dal punto di vista architettonico la classica 'Grand Gallerie' francese.

MVRDV ha progettato l’edificio di testa nella sezione sud del lotto. L’elemento più caratteristico dello stabile è indubbiamente la facciata esterna, su cui è riportato il primo articolo della Costituzione Europea. “Nel giugno del 2005, quando Francia e Olanda hanno votato contro la Costituzione Europea, MVRDV ha deciso di rinnovare il progetto della facciata, integrando dei versi che ricordassero a tutti valori e ideali dell'Unione Europea. Quando tutte le imposte sono tutte chiuse, sul fronte esterno dell’edificioè possibile leggere per intero il primo articolo della Costituzione Europea: "L'Unione si fonda sui valori del rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell'uguaglianza, dello Stato di diritto e rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. Questi valori sono comuni agli Stati membri in una società caratterizzata dal pluralismo, dalla non discriminazione, tolleranza, giustizia, solidarietà e dalla parità tra donne e uomini. La citazione rappresenta la volontà dei 5 studi d’architettura a sostenere l’eventuale 'sì' all’UE nei giorni del protezionismo da parte dei due paesi europei", spiegano da MVRDV.

Gli interni dello stabile sono ombreggiati da persiane in alluminio, a citare l’architettura tradizionale locale. L'edificio rispetta a pieno i criteri dell’High Environmental Quality (HQE), quali l'isolamento rinforzato, la scelta accurata dei materiali e la gestione delle acque piovane, ma, cosa più importante di tutte, l'80% dell'energia totale consumata è fornita da fonti rinnovabili. La somma di soluzioni energeticamente passive (filtri solari, alta inerzia termica), comfort termico e acustico e una strategia energetica che prevede l’utilizzo di sistemi per l’accumulo di calore, celle fotovoltaiche, doppi vetri isolanti, compattezza della facciata per ridurre al minimo la perdita di calore, ventilazione naturale e sistema di facciata ecologicamente responsabile rende 'Le Monolithe' una costruzione altamente efficiente e a basso consumo energetico. Basti dire che per il riscaldamento sono necessari meno di 40 kWh / m² all’anno e per generare acqua calda meno di 5 kWh / m² all’anno

Gli appartamenti sono caratterizzati da una grande varietà in termini di dimensioni, finiture e servizi, in modo da rispondere alle necessità di molteplici tipologie di inquilini. Gli uffici sono strutturati in unità dell’ampiezza minima di 500 mq, cui è possibile accedere attraverso tre nuclei di circolazione verticale, dotati d’ingresso individuale. Tutti gli spazi sono illuminati e ventilati naturalmente.
9 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Sul margine meridionale della Penisola di Lione è stato ultimato da pochissimo il complesso urbano super green 'Le Monolithe'.Il masterplan dell’intervento è firmato dallo studio d’architettura olandese MVRDV e si articola su cinque sezioni, rispettivamente progettate da Pierre Gautier Architects, Manuelle Gautrand, ECDM e Erik van Egeraat., mentre la piazza pubblica su cui si affaccia il blocco urbano è stata disegnata dai paesaggisti di West 8.Location dell’intervento è la “Confluance”, un...

    Lovers 9 users