LIDIA CHAMBRES D'HOTES

Matera / Italy / 2016

13
13 Love 618 Visits Published

Tutte le case raccontano storie e così anche la casa della sig.ra Lidia (da cui il nome “Lidia Chambrè d’hotes”), donata al figlio Salvatore e ad Annamaria, racconta la storia di una casa che appartiene alla stessa famiglia da quattro generazioni.


Situata al primo piano di un palazzo d’epoca del 1925  a due passi dal centro antico della città di Matera, la casa è stato oggetto di una profonda ristrutturazione tesa a riportare alla luce il suo carattere storico  ed originario.


L’ultima ristrutturazione, infatti, avvenuta negli anni ’90  aveva “coperto” le antiche bellezze dell’appartamento: cosi, concluse le demolizioni delle partizioni interne, dei pavimenti e di parte degli intonaci è riemersa la casa nel suo stato originario, uno spazio pronto ad una nuova vita.


Tolti gli intonaci, sono ricomparse le pareti in tufo (la tipica pietra locale) ed è stata messa in luce la trama dell’antico solaio costituito da  voltine in tufo e travi in ferro, attraverso un paziente lavoro di restauro e recupero.


La Residenza “Lidia Chambres d’Hotes”, è composta da due mini appartamenti, posti l’uno di fronte all’altro, accoglienti ed eleganti, pensati per una clientela in cerca di un luogo antico, raffinato e indimenticabile.


Tra la sig.ra Annamaria, committente appassionata di design e di oggettistica di pregio, e il progettista Arch. Daniela Amoroso, nasce  un vivace confronto creativo dove le idee diventano schizzi e poi disegni che portano alla realizzazione di un’opera architettonica unica per originalità ed eleganza.


L’intervento, senza interferire con le murature portanti e le volte in pietra presenti.  ha seguito linee guida precise: assicurare performances acustiche a prova di rumori interni tra camere adiacenti; consentire la massima permeabilità della luce naturale; creare la percezione di un open space omogeneo assicurando nel contempo un diaframma discreto tra zona living e zona notte, nel rispetto della privacy.


Così in un appartamento, la zona giorno e la zona notte sono separate da una struttura leggera in lamiera forata; nell’altro, da un volume centrale in muratura che accoglie la doccia e l’angolo spogliatoio.


L’ingresso della residenza, contraddistinto dal colore blu delle pareti e da lampadari vintage, è arricchito da un muro rivestito di fogli di lamiera intagliata, attraverso cui la luce dei led e le cementine antiche decorate di rosso riaffiorano  in diverse forme. Sempre nell’ingresso, uno specchio ovale in ottone posto  su un tavolino in marmo e ferro di chiara ispirazione vintage riflette il gioco dei cromatismi dato dal blu delle pareti, dal nero del ferro, dal rosso delle cementine.


Le marmette in cemento originarie, ritrovate durante i lavori di ristrutturazione, sono state ripulite e riutilizzate nei bagni come pavimentazione e come rivestimento insieme ad una discreta resina cementizia grigia, scelta per uniformare il lavoro di ristrutturazione. Le marmette in cemento decorato, gli sgabelli di legno restaurati e gli specchi vintage, rendono gli interni dei bagni caldi ed accoglienti.


La residenza Lidia Chambre d’Hotes è un luogo dove rilassarsi ma nel quale poter essere sorpresi. Ogni pezzo dell’arredamento, dai tavolini in ferro e marmo alle lampade in vetro e ottone, dagli specchi ai posaceneri anni 20, è stato scelto con cura, nel rispetto del medesimo criterio: il legame tra passato e presente convivono in un gioco di equilibri e intrecci sottili. Cosi, il parquet in teak naturale e le pareti grigio polvere fanno da cornice ai mobili ed oggetti ricercati con passione dalla sig.ra Annamaria nei luoghi più disparati: dalla soffitta della nonna ai mercatini dell’usato fino ai  negozi di arredamento vintage più cool di Milano.


La cucina è ricavata su un ripiano in ferro e cemento in cui un piccolo lavello, un bollitore e un mini frigo Smeg assicurano, in ogni momento, la possibilità di gustare un caffe, un tè o un drink a due in un un’atmosfera morbida ed elegante.


Lidia chambres d’hotes ha dunque tutto quanto si possa desiderare per  trascorrere un soggiorno indimenticabile nell’antica città dei Sassi.


 

13 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Tutte le case raccontano storie e così anche la casa della sig.ra Lidia (da cui il nome “Lidia Chambrè d’hotes”), donata al figlio Salvatore e ad Annamaria, racconta la storia di una casa che appartiene alla stessa famiglia da quattro generazioni. Situata al primo piano di un palazzo d’epoca del 1925  a due passi dal centro antico della città di Matera, la casa è stato oggetto di una profonda ristrutturazione tesa a riportare alla luce...

    Project details
    • Year 2016
    • Work started in 2016
    • Work finished in 2016
    • Main structure Masonry
    • Client Privati
    • Contractor SIO RISTRUTTURAZIONI
    • Cost 90000,00
    • Status Completed works
    • Type Apartments / Tourist Facilities / Interior Design / Refurbishment of apartments
    • Websitehttp://www.lidiachambre.it
    Lovers 13 users