Legacy

Sassuolo / Italy / 2017

0
0 Love 44 Visits Published

All’interno di un fabbricato residenziale risalente agli anni ’60, originariamente organizzato con tre alloggi per ciascun livello, un unico soggetto aveva acquisito la proprietà di un intero piano al fine di ottenere, di fatto, un unico appartamento di maggiore estensione.
Nel corso dei decenni la famiglia è rimasta proprietaria dell’immobile, passando di padre in figlio sino ad oggi quando, con l’inevitabile frazionamento del nucleo familiare originario, si è manifestata la necessità di suddividere nuovamente l’immobile, questa volta in due alloggi - il cui perimetro è stato autonomamente definito dalla committenza - la cui ristrutturazione è stata affidata allo studio. Il progetto in questione interessa il primo dei due appartamenti, che verranno ristrutturati in successione.


L’attuale schema distributivo dell’intero piano è pesantemente influenzato dall’originaria suddivisione in tre diversi alloggi e dalla presenza di elementi ricorrenti nell’edilizia residenziale dell’epoca, assolutamente distanti dalle esigenze e dagli standard qualitativi di un alloggio contemporaneo: gran parte della superficie è sprecata per disimpegni lunghi e bui, a scapito dei locali abitabili che a stento soddisfano gli standard odierni.
Il contesto è reso complicato dalla presenza di colonne di scarico in punti ben precisi ed ovviamente non modificabili, nonché dalla presenza di svariate aperture perimetrali che, trattandosi di un condominio, non possono essere eliminate o modificate, e che riducono drasticamente le possibilità di spostare le tramezzature.


Partendo da questa situazione, la proprietà ha posto le sue esigenze:
• ampliare per quanto possibile gli spazi di soggiorno rendendoli più luminosi e vivibili;
• aumentare la superficie della cucina;
• semplificare l’accesso alla terrazza (che ben si presta per cene all’aperto) in modo tale da migliorarne la fruibilità;
• ricavare una zona ospiti indipendente.


Il fulcro del progetto è rappresentato dalla nuova zona giorno, ricavata facendo “tabula rasa” delle tramezze che costituiscono l’attuale dedalo di piccole stanze; si ricaverà un ampio ambiente costituito da ingresso, sala da pranzo e salotto, all’interno del quale la massima permeabilità visiva sarà garantita dalla presenza di librerie a giorno a separazione dei vari ambienti. Attorno a questo spazio si articoleranno tutte le altre attività e funzioni richieste: la zona notte per la famiglia, la cucina, più ampia e luminosa , e la zona riservata agli ospiti. Il vincolo costituito dal grande numero di finestre viene sfruttato a vantaggio della vivibilità della zona giorno, la cui illuminazione potrà essere di volta in volta modulata a seconda delle esigenze.
Pur volendo ottenere uno stile marcatamente contemporaneo, il progetto mira a sottolineare un legame con un passato ed una storia familiare che permeano questo luogo, con tutto il loro carico emotivo e di ricordi. Pertanto, piuttosto che tentare di nascondere il pilastro posto al centro della zona giorno e la trave soprastante, si preferisce esibirli riportandoli al grezzo, al momento della loro realizzazione in modo da farne elemento di arredo unitamente alle nuove librerie a giorno, da realizzarsi utilizzando tondini in acciaio per cemento armato.

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    All’interno di un fabbricato residenziale risalente agli anni ’60, originariamente organizzato con tre alloggi per ciascun livello, un unico soggetto aveva acquisito la proprietà di un intero piano al fine di ottenere, di fatto, un unico appartamento di maggiore estensione.Nel corso dei decenni la famiglia è rimasta proprietaria dell’immobile, passando di padre in figlio sino ad oggi quando, con l’inevitabile frazionamento del nucleo familiare originario,...

    Project details
    • Year 2017
    • Client Privato
    • Status Current works
    • Type Apartments / Furniture design / Refurbishment of apartments