GEA

villa a Salerno Salerno / Italy / 2016

10
10 Love 519 Visits Published

Una coppia di novelli sposi, 2 cani, un bambino in arrivo, una villa con piscina che per accoglierli al meglio aveva bisogno di adeguarsi alle aspettative del nuovo nucleo familiare che la andava ad abitare.


In un serrato scambio con la committenza, lo studio ha sviluppato un progetto che ha permesso di sfruttare i grandi spazi a disposizione disegnandoli su misura della vita di una famiglia esigente.


Obiettivo dell'intervento architettonico: valorizzare il gioco prospettico creato dai diversi livelli e l'ampio respiro degli spazi rendendoli maggiormente fluidi, funzionali e accoglienti.


Si è poi deciso di ammorbidire l'atmosfera sostituendo l'aspetto freddo dei materiali originari con pietra, ferro, tufo, legno lasciato al naturale, parquet di recupero, gres che sembra ricamato a mano, utilizzando una palette cromatica molto riposante che vira dai toni dei beige a quelli dei grigi.


Al piano terra la continuità degli ambienti è sottolineata dalla pavimentazione in lastre di gres sulle quali le variazioni di luce e prospettiva fanno percepire i decori in bassorilievo.


La zona giorno di circa 200 mq ospita un grande soggiorno scandito da colonne rivestite in tufo e dominato dal tavolo centrale con base in ferro e piano in legno massello di Briccola.


Alla conversazione è invece riservata un'area leggermente ribassata pavimentata con azulejos che si raccoglie intorno alla parete camino in pietra piasentina, listelli di recupero e ferro, e all'occorrenza si tramuta in zona tv grazie a un telo per proiezioni che scende dal plafone in legno.


Una lunga parete contenitiva bifacciale in rovere con angolo bar in cristallo fumé, permette di schermare o all'occorrenza connettere il soggiorno al living dove si svolge la vita familiare quotidiana.


Qui un'unica isola centrale ospita la zona preparazione dei cibi, in kerlite, e quella pranzo, in rovere cenere, e culmina in un camino con vetri a scomparsa nel basamento di pietra piasentina, a completare l'attrezzatura della cucina contenitori in resina e una grande cappa in ferro su disegno; la zona tv è invece riscaldata dal controsoffitto in rovere.


Due gradini più in basso, una boiserie in legno a listelli orizzontali cela gli accessi agli ambienti di servizio e allo spazio benessere in ardesia con lavabo in pietra e sauna finlandese.


Il livello intermedio che fa da cerniera tra i primi due piani della casa, valorizzato dal parquet di recupero, una parete di verde stabilizzato e un grande infisso in ferro che inonda di luce lo spazio, diventa il punto focale dell'intervento complessivo.


Gli elementi in ferro della scala conducono alla zona notte in cui sono stati recuperati i materiali di pregio esistenti, come il parquet in teak, le porte in radica e i rivestimenti in travertino dei tre bagni, e riequilibrate le proporzioni delle camere da letto dotando quella padronale di cabina armadio e vasca centrale con rubinetteria da terra in ottone bronzo.


Una jacuzzi è stata poi posizionata sul balcone che abbraccia tutta la casa.


All'ultimo livello un ambiente pluriuso dalla cui terrazza si gode l'affaccio sul giardino con piscina.


Il progetto complessivo è valorizzato da arredi e corpi illuminanti che, scelti con cura attingendo ai migliori marchi di design, ma anche a rigattieri, mercatini e gallerie d'arte, mescolati con ricordi di viaggio, contribuiscono a rendere gli ambienti non solo eleganti e contemporanei, ma soprattutto caldi e accoglienti.


 


fotografie: www.gaetanodelmauro.it


 

10 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Una coppia di novelli sposi, 2 cani, un bambino in arrivo, una villa con piscina che per accoglierli al meglio aveva bisogno di adeguarsi alle aspettative del nuovo nucleo familiare che la andava ad abitare. In un serrato scambio con la committenza, lo studio ha sviluppato un progetto che ha permesso di sfruttare i grandi spazi a disposizione disegnandoli su misura della vita di una famiglia esigente. Obiettivo dell'intervento architettonico: valorizzare il gioco prospettico creato dai...

    Lovers 10 users