Kitchen proposal for a two-room apartment

eat | cook | l(i)ve Milan / Italy / 2016

4
4 Love 616 Visits Published

Ispirato alla convivialità, sempre attuale, delle case di ringhiera,il progetto  si propone di importare nella dimensione domestica un dialogo frontale tra le varie funzioni, mantenendo comunque l’autonomia di ciascuna.


L’impianto distributivo si impernia sul centro dell’ambiente, ed ogni componente riveste una funzione specifica; nel nuovo spazio così concepito la cucina è separata dalla sala, ma al contempo l’avvolge e crea un collegamento diretto e visivo, tra chi cucina, chi mangia e chi usa la zona living o guarda la tv.


Le funzioni sono distribute lungo un passaggio perimetrale continuo e si affacciano sul centro della stanza. La zona living, modulare e scomponibile (Gervasoni Ghost P06) è staccata dalle pareti, per onon interrompere il percorso perimetrale che costegggia tutte le pareti.


Allo stesso modo anche la cucina e la zona pranzo, sono portate al centro, unite in un unico elemento cucina che avvolge la zona living. Il piano della cucina e il blocco colonne frigo sono l’unico elemento elevato, e segnano l’inizio della zona cucina, creando anche una piccola zona nicchia, privata rispetto all’ingresso.


Da qui si succedono tutte le funzioni fondamentali di una cucina (preparazione, cottura, lavaggio, consumazione) . Funzioni che si viluppano su un lungo piano ad L caratterizzato nell’ultima parte da un’appendice con funzione  isola/tavolo, separabile dal resto dei moduli.


Anche gli altri moduli, sono piccoli nuclei funzionali infinitamente riposizionabili nell’ambiente.


Le basi della cucina e il supporto del tavolo sono rivestite in  listelli di Bostamarinde, invece nel volume alto, adibito alle colonne, i moduli che ospitano la TV (da 42”” a 55”) sono rivestiti da listelli più scuri (rovere termotrattato). Questo modulo è double face: la parte bassa delle colonne è utilizzabile dal lato TV, mentre il resto delle colonne è accessibile dal lato cucina.


L’esigenza di usare i listelli come rivestimento delle ante nasce durante lo studio di mobili componibili, con una zona TV integrata, in cui  è necessario creare uno sfondo scuro per diminuire l’impatto dello schermo della tv e per nascondere le apparecchiature tecnologiche e le casse, ma anche per migliorare la fonoassorbenza delle superfici.


La struttura a listelli consente di creare effetti di retroilluminazione e di trasparenza dei pannelli, permettendo il passaggio della luce, ma senza eliminare la sua funzione di filtro. Sotto il tavolo e su tutto il lato interno della L, i listelli rivestono un pannello in plexiglass retroilluminato, che garantisce il passaggio della luce negli elementi vuoti di giorno (nicchia modulo forni e supporto tavolo) e si illumina uniformamente di notte, creando una piacevole atmosfera. Infine, questa finitura a listelli permette di nascondere i giunti verticali di divisione dei pensili, e di decorare la parete senza l’accumulo di polvere, come invece succederebbe con i listelli orizzontali.


 


Inspired by ‘case di ringhiera’ tipical milanese council flats, the kitchen and living room functions are carefully arranged in the central area, leaving a free corridor along the room’s perimeter.


Such unconventional choice allows users to improve their social experience, avoiding division among the two functions.


The kitchen is developed along an ‘L’ shaped top, that from a more enclosed and technical area of fridge and oven moves along the corridor and becomes a table facing the living room area.


The fridge and oven columns are designed  as a double face freestanding unit that also hosts a TV monitor (from 42’’ to 55’’).


All the kitchen and living room units can be separated and remounted in a different configuration. Wooden listels are chosen to decorate all the surface. Such a choice is needed to hide joints between modules, hide lighting system and convey transparency where less privacy is needed.


 


 

4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Ispirato alla convivialità, sempre attuale, delle case di ringhiera,il progetto  si propone di importare nella dimensione domestica un dialogo frontale tra le varie funzioni, mantenendo comunque l’autonomia di ciascuna. L’impianto distributivo si impernia sul centro dell’ambiente, ed ogni componente riveste una funzione specifica; nel nuovo spazio così concepito la cucina è separata dalla sala, ma al contempo l’avvolge e crea un collegamento...

    Project details
    • Year 2016
    • Cost 25.000
    • Status Unrealised proposals
    • Type Apartments / Interior Design / Custom Furniture / Graphic Design / Furniture design / Product design / self-production design
    Lovers 4 users