Centro visitatori parco Mont Avic

Ampliamento del centro visitatori a Covarey Covarey / Italy / 2015

1
1 Love 248 Visits Published

La dialettica tra la preesistenza, il nuovo intervento di natura ipogea e lo splendido scenario montano del Mont Avic, sono la chiave di lettura di tutto l’intervento ed hanno ispirato le scelte progettuali e la volontà di realizzare un progetto nel luogo e per il luogo. La particolare irregolarità delle cime e la chiara definizione del paesaggio circostante sono stati ripresi nella tessitura irregolare e sovrapposta della pianta della nuova sala, del suo solaio di copertura e della sistemazione della piazzetta con delle sedute in solida pietra. Tre “livelli” che si intersecano e si sovrappongono, ognuno con la sua forma, funzione e specificità. Il livello sala sfrutta al massimo lo spazio a sua disposizione tra la preesistenza ed il muro stradale; le aperture a tutto vetro e le svasature della muratura esterna guidano lo sguardo verso l’esterno e sfruttano al massimo l’illuminazione naturale. Il livello copertura si inserisce in maniera non simmetrica nella preesistenza e si raccorda con i muri preesistenti, fondendosi col balconcino dei locali, molto spessi adibiti a casa vacanza. Il livello piazzetta, quello maggiormente percepibile dalla strada e dall’intorno, dialoga attraverso la sua irregolarità con le cime delle montagne e crea un luogo pubblico con delle sedute che permettono di raccogliersi sia verso il centro della nuova piazzetta, sia verso la piccola area verde antistante. Questa doppia fruizione è vista in chiave didattica, in considerazione del duplice tipo di utenza scolastico-turistica che normalmente vede coinvolto il centro visitatori. Il fruitore potrà ascoltare-vivere l’attività ludico-didattica sia con un oratore al centro della piazza, sia con un oratore nell’area verde, sia con due oratori nel caso di separazione di un gruppo numeroso.


L’intento progettuale è stato quello di non creare un banale solaio pavimentato, ma bensì uno spazio facilmente fruibile, con valenze estetiche, funzionali, sensoriali e che potesse accogliere il visitatore. I muretti/sedute, come tutta la pavimentazione e rivestimenti superiori sono in pietra, il che garantisce la massima resistenza alle intemperie e una bassissima manutenzione. I parapetti in metallo permettono di ridurre l’altezza dei parapetti in muratura, alleggerendo visivamente tutto l’intervento. Per quanto riguarda la sala inferiore, l’accesso verrà garantito da un corridoio coperto che è stato ricavato a fianco della parete esistente del centro visitatori. Gli sbalzi sulle aperture, vicino alle zone di accesso fungono da protezione e accoglienza riparata per  chi deve accedere o attendere. La saletta garantisce una capienza di 40 persone ed è stata allestita con pannelli espositivi e strumentazioni audio-video.

1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La dialettica tra la preesistenza, il nuovo intervento di natura ipogea e lo splendido scenario montano del Mont Avic, sono la chiave di lettura di tutto l’intervento ed hanno ispirato le scelte progettuali e la volontà di realizzare un progetto nel luogo e per il luogo. La particolare irregolarità delle cime e la chiara definizione del paesaggio circostante sono stati ripresi nella tessitura irregolare e sovrapposta della pianta della nuova sala, del suo solaio di copertura...

    Project details
    • Year 2015
    • Work started in 2014
    • Work finished in 2015
    • Status Completed works
    • Type Public Squares / Urban Furniture / multi-purpose civic centres
    Lovers 1 users