SIEEB - Sino Italian Ecological and Energy efficient Building

Centro ricerca italo-cinese per l’ambiente e l’energia Beijing / China / 2006

20
20 Love 13,235 Visits Published
Alto circa 40 metri per una superficie di circa 20.000 metri quadrati, il Sino Italian Ecological and Energy efficient Building sarà la sede di un centro di ricerca italo–cinese per la tutela dell’ambiente e la conservazione dell’energia; ospiterà dipartimenti, laboratori ed un auditorium oltre che uno spazio espositivo dedicato alle tecnologie italiane.

La struttura è stata significativamente ribattezzata “edificio-foglia” in virtù della sua capacità di utilizzare e trasformare la luce in energia solare.
Cucinella ha immaginato l’edificio a forma di ferro di cavallo in modo che, contrapponendosi all’andamento solare, consenta una continua illuminazione naturale degli uffici riducendo il fabbisogno di energia.

Le facciate sono state progettate tenendo conto della forma dell’edificio e delle particolari condizioni climatiche del sito, con l’obiettivo di ridurre quanto più possibile le dispersioni termiche.
Quattro le principali tipologie di facciata adottate:
- un’unica pelle sulla facciata esposta a nord con parapetti che fungono da isolante;
- un sistema a “ doppia pelle” per le facciate esposte ad est ed ovest, composte da due pareti vetrate con intercapedine d’aria ventilata naturalmente;
- un sistema a “doppia pelle”, a ventilazione naturale, con trasparenti lamelle esterne regolabili;
- un’unica pelle per le facciate esposte a sud con strutture a sbalzo (terrazze giardino) per la protezione dai raggi solari, sulle quali trovano spazio oltre 1.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici che assicurano la maggior parte della richiesta elettrica interna.

Il vetro esterno del sistema a “ doppia pelle” con cui sono realizzate le facciate esposte ad est ed ovest viene trattato con una molatura in grado di modificare l’andamento dei raggi solari evitando così l’effetto di abbagliamento.

Un sistema automatizzato controllerà la presenza del personale nelle stanze e, in base alle effettive esigenze, gestirà l’apertura e la chiusura delle lamelle semi riflettenti di cui sono costituiti i lucernari e la facciata. Anche la luce artificiale sarà modulata in relazione alle esigenze del momento; tale controllo consentirà lo spegnimento automatico delle luci nelle stanze vuote.

Il progetto prevede un sistema automatizzato anche per la gestione del condizionamento della temperatura interna. Il sistema di distribuzione dell’aria sarà principalmente a pavimento, coadiuvato da un sistema di pannelli radianti posti al soffitto.

L’energia dell’edificio sarà fornita da un sistema di cogenerazione, a gas ed elettrico. L’energia necessaria al funzionamento degli elementi di generazione, che di solito viene dispersa, sarà utilizzata per riscaldare gli ambienti durante i mesi freddi e, grazie ad un sistema di macchine refrigeranti, per raffreddarli durante i mesi estivi. La stessa energia fornirà inoltre acqua calda durante tutto l’anno.
20 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Alto circa 40 metri per una superficie di circa 20.000 metri quadrati, il Sino Italian Ecological and Energy efficient Building sarà la sede di un centro di ricerca italo–cinese per la tutela dell’ambiente e la conservazione dell’energia; ospiterà dipartimenti, laboratori ed un auditorium oltre che uno spazio espositivo dedicato alle tecnologie italiane.La struttura è stata significativamente ribattezzata “edificio-foglia” in virtù della sua capacità di utilizzare e trasformare la luce in...

    Lovers 20 users