The eco - luxury house

ENERGIA ED ECONOMIA IN ARCHITETTURA Sassari / Italy / 2013

6
6 Love 2,521 Visits Published
L’abitazione è situata in una zona centrale a Sassari e si articola su due livelli ricavati dalla sopraelevazione di un fabbricato esistente e si integra con il linguaggio formale dell’edificio sottostante pur affermando una propria autonomia.
L’integrazione tra il linguaggio moderno del nuovo intervento e la tipologia costruttiva dell’edificio preesistente è uno dei temi fondamentali affrontati nel progetto.
Infatti, uno dei problemi che spesso si verificano negli interventi di sopraelevazione e recupero dell’esistente è quello di avere vincoli troppo profondi rispetto all’esistente: in città siamo abituati ad un linguaggio monotono e tradizionale, che non lascia spazio espressivo all’estetica architettonica moderna e all’uso ottimale delle nuove tecnologie, influenzando quindi sia l’estetica che le prestazioni energetiche del nuovo intervento.
Questo progetto, cerca di invertire la tendenza e propone un intervento contemporaneo e ad alte prestazioni energetiche, nel cuore della città, mostrando che è possibile creare un dialogo con l’esistente, anche senza imitarne il linguaggio.
L’edificio su cui è stata realizzata la sopraelevazione presenta una pianta rettangolare con un corpo fuoriuscente sulla facciata principale, in corrispondenza degli ingressi al piano terra e al primo piano.
Il corpo aggettante è caratterizzato dalla presenza di tre finestre, che vengono mantenute nel primo livello della sopraelevazione. Le terrazze e i balconi che caratterizzavano la preesistenza sono stati mantenuti ed integrati ad una serie di balconi di servizio collocati ad ogni piano sulla facciata ovest.
Essi a loro volta fungono da sbocco per un nuovo corpo scale collocato sulla facciata Nord, e quindi nella corte interna non visibile dalla strada.
Questo nuovo corpo scale era necessario a mantenere l’autonomia delle singole unità abitative ai vari piani e a consentire l’accesso ai nuovi piani della sopraelevazione, che altrimenti sarebbero stati accessibili solo attraverso un ascensore interno.
A livello di prospetti, non essendo presente una ritmica definita nell’alternarsi di pieni e finestrature, con unica eccezione del corpo aggettante, la scelta progettuale è stata quella di creare un nuovo linguaggio, introducendo ampie finestrature dotate di frangisole in doghe di legno.
Le finestre sono collocate in una porzione di prospetto in cui la facciata ventilata è rivestita in lamiera metallica grigio antracite, per evidenziare nel prospetto la voluta differenziazione del corpo aggettante, che mantiene finestrature tradizionali in linea con quelle dei piani sottostanti.
La scelta dei brise-soleil in facciata e del rivestimento in lamiera è una scelta atipica per il centro urbano sassarese, ma fortemente voluta per segnalare il carattere innovativo del progetto.
Infatti, il rapporto con il tessuto urbano esistente si estende anche allo studio attento del comportamento bioclimatico della casa, concepita come un nucleo autonomo ad alte prestazioni energetiche.
L’attenzione ai temi bioclimatici, parte dagli aspetti più generici come l’orientamento e il posizionamento delle aperture, determinato dal sito e dalle aperture dell’edificio preesistente, e si estende ad elementi di dettaglio come materiali e finiture adeguate.
Tutti questi elementi funzionano armonicamente grazie all’impianto domotico, attentamente progettato per ottimizzare il benessere indoor e i consumi energetici.
Al piano principale, le aperture maggiori si concentrano sulla facciata principale, orientata verso Sud-Ovest, e parzialmente sui lati Est e Ovest della zona giorno e sono dotate di brise-soleil a doghe in legno orizzontali, il cui orientamento viene gestito dall’impianto domotico in relazione alle condizioni meteo, oppure manualmente.
E’ quindi possibile ottenere un migliore irraggiamento durante l’inverno, e schermare efficacemente durante l’estate.
Aperture minori sono collocate sul lato Nord, che si affaccia sul giardino, per mantenere un dialogo formale con quelle dell’edificio esistente e per garantire una buona illuminazione naturale degli ambienti.
I velux, collocati sopra la piscina presente in mansarda, permettono un buon irraggiamento invernale e una buona ventilazione estiva, sfruttando efficacemente la doppia altezza che creaun dialogo con il piano sottostante.
La composizione della struttura muraria perimetrale e il tetto ventilato permettono un migliore comportamento termico dell’edificio, consentendo una protezione adeguata durante l’inverno e una minore trasmissione del calore durante l’estate.
In aggiunta, tutta la casa è dotata di un impianto radiante a pavimento, diviso a zone a seconda delle necessità, per evitare sprechi.
Infine, i pannelli solari e l’impianto fotovoltaico posizionati sul tetto, permettono di utilizzare energia pulita per i consumi elettrici della casa e per riscaldare l’acqua, si quella usata giornalmente che quella della piscina.
Una delle caratteristiche più interessanti del progetto è come la pianta rettangolare venga organizzata secondo flussi atipici per un ambiente domestico, ma più affini a quelli del mondo nautico.
Infatti lunghi corridoi, danno un ritmo all’articolazione della casa, concepita come un grande open space, dove porte e pannelli scorrevoli creano una serie infinita di potenzialità spaziali
I corridoi citati prima si attestano sull’asse longitudinale dell’abitazione, in entrambi i piani, intersecandosi ai percorsi di dialogo con gli ambienti laterali, possibili grazie ai pannelli scorrevoli che delimitano le stanze.
L’idea alla base della distribuzione interna è quella di dare maggior peso alla zona giorno, riducendo lo spazio dedicato alle camere da letto, che sono ridotte al minimo, pensate come luogo solo per dormire, mentre il resto della vita domestica si svolge nella zona giorno.
6 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    L’abitazione è situata in una zona centrale a Sassari e si articola su due livelli ricavati dalla sopraelevazione di un fabbricato esistente e si integra con il linguaggio formale dell’edificio sottostante pur affermando una propria autonomia. L’integrazione tra il linguaggio moderno del nuovo intervento e la tipologia costruttiva dell’edificio preesistente è uno dei temi fondamentali affrontati nel progetto. Infatti, uno dei problemi che spesso si verificano negli interventi di...

    Project details
    • Year 2013
    • Work started in 2013
    • Work finished in 2013
    • Client privato
    • Status Completed works
    • Type Multi-family residence / Interior Design
    Lovers 6 users